Archivio

Archivio 6 Maggio 2005

CINEMA- The Ring 2

6 Maggio 2005 1 commento


CINEMA
IN PROGRAMMAZIONE A SANT’ANTIOCO

THE RING 2

ANNO: 2005
NAZIONE: U.S.A.
DISTRIBUZIONE: UIP
DURATA: 111′
GENERE: Horror
REGIA: Nakata Hideo
CAST: Naomi Watts , Simon Baker , Elizabeth Perkins , David Dorfman , Daveigh Chase, Emily VanCamp, Sissy Spacek
SCENEGGIATURA: Ehren Kruger
FOTOGRAFIA: Gabriel Beristain
MUSICHE: Henning Lohner Hans Zimmer Martin Tillman
MONTAGGIO: Michael N. Knue
DATA USCITA AL CINEMA: 09 Aprile 2005
SITO UFFICIALE – www.ring2-themovie.com

Ok, alzi la mano chi non ha visto THE RING, il primo film di questa serie. Un film nuovo, fresco, originale.
Bene, circa sei mesi dopo gli incidenti causati dalla videocassetta che uccide, la giornalista Rachel Keller (Naomi Watts) e suo figlio Aidan (David Dorfman) hanno lasciato Seattle. Per dimenticare i terrificanti ricordi Rachel ha deciso di portare il figlio lontano a vivere in una comunità a Astoria, nell’Oregon, con la speranza di rifarsi una vita. Ma la vendicativa e letale Samara li raggiunge anche lì…
Questa, in sintesi, la trama di questo secondo episodio del film che, nel 2002, ha dato il via ad un nuovo filone di produzioni horror dalle atmosfere orientaleggianti (soprattutto perché in genere si tratta di rifacimenti di pellicole uscite nelle terre del sol levante). A dirigerlo è Hideo Nakata, già autore dei primi due capitoli della trilogia originale in Giappone (RINGU), che però sembra allontanarsi abbastanza dal copione originale e riesce a far rimpiangere la atmosfere cupe del primo film diretto da Verbinski.
In questo secondo film viene narrata, ma neanche troppo chiaramente, l’infanzia di Samara, la donna che uccide venendo fuori dallo schermo della televisione, con la giornalista Rachel che riesce a trovare nuove informazioni e nuovi indizi che le consentono di ricostruire meglio la vicenda dello spirito malvagio di Samara.
Nel suo complesso però la pellicola si rivela alquanto noiosa e priva di ritmo, quasi volesse vivere degli allori ottenuti dal successo planetario del suo predecessore. Molte scene appaiono scontate e sanno di già visto, la suspence vera e propria è assai rara. È difficile dunque che lo spettatore trovi qualcosa di nuovo e realmente avvincente in queste nuove vicende.
Naturalmente la trama lascia aperti molti vuoti nel passato di Samara, che sembrano lasciati ad hoc proprio per la realizzazione di un terzo episodio.
Rimangono comunque bravi i protagonisti, la bellissima Naomi Watts (che è sempre più presente nelle sale e sta assurgendo a ruolo di vera e propria star) ed il giovane David Dorfman, vero e proprio baby-talento.
In definitiva, un film che andrà bene per gli appassionati del genere e per i fan del primo THE RING. Ma anche per tutti quelli che vogliono sapere come continua, ma non finisce, la storia di Samara.
Nota a margine: si dice che anche sul set, esattamente sette giorni dopo l’inizio delle riprese, hanno cominciato a verificarsi degli strani episodi che hanno portato il regista e far celebrare un rituale di purificazione Shinto.tutta pubblicità ?

– IN PROGRAMMAZIONE A SANT’ANTIOCO –
CINEMA IL PICCOLO

Riferimenti: CINEMA IL PICCOLO

NEWS – Dal Sulcis – In Breve

6 Maggio 2005 Commenti chiusi

Tratalias Tantissimi fedeli da tutto il Sulcis, bande musicali e gruppi folk, ieri sera, nella Tratalias Vecchia, per accogliere il simulacro della Madonna proveniente dalla cattedrale di Iglesias. La Madonna sarà trasferita domani nella Chiesa nuova del paese, rimarrà a Tratalias fino a martedì poi farà ritorno prima a Gonnesa, poi ad Iglesias.

Carbonia Per tutti gli aspiranti attori e attrici della zona questo pomeriggio ci saranno le prime audizioni per entrare nella Scuola di Recitazione del Teatro del Sottosuolo e del Comune. Le selezioni avranno luogo dalle 15 alle 17 e dalle 19.30 alle 21.30. Altre selezioni si svolgeranno poi il 13 Maggio dalle 19 alle 21.30. Gli interessati dovranno preparare una breve prova di teatro o di altro tipo e prenotare il colloquio telefonando al numero 3478653951. Le audizioni e le future lezioni, che inizieranno presumibilmente il 18 Maggio, si terranno presso il Teatro Centrale di Carbonia.

Iglesias Questa sera alle 18, presso l’Ospedale Santa Barbara, inaugurazione del Centro di Ascolto per anziani, che avrà lo scopo di aiutare e sostenere tutti gli anziani che abbiano bisogno di informazioni, sostegno sanitario e assistenza. Il Centro è stato istituito dal Tribunale per i Diritti del Malato, col patrocinio del Centro di servizio per il volontariato Sardegna Solidale.

APPUNTAMENTI – CARLOFORTE – Progetto Arte Aperta 2005

6 Maggio 2005 Commenti chiusi

APPUNTAMENTI

CARLOFORTE
PROGETTO ARTE APERTA 2005

Dal 5 al 15 Maggio 2005 è prevista a Carloforte la Seconda Edizione del progetto culturale “ARTE APERTA”. Saranno dunque ospitati nella splendida Isola di San Pietro diversi artisti che si cimenteranno nelle loro arti e nei loro lavori.
La lunga rassegna artistica è organizzata e promossa dall’Associazione culturale Botti du Shcoggiu. L’iniziativa è aperta ad artisti che operano soprattutto nei campi della scultura e delle arti visive.
Tutte le opere saranno mostrate ed esposte in un grande evento finale, agli inizi di Settembre, che si collegherà alla Rassegna Internazionale di musica, cinema, teatro e danza “Dall’isola dell’isola di una penisola” .
Tutti gli artisti, durante il periodo del progetto, sono ospitati dagli abitanti di Carloforte in case che, nel periodo di bassa stagione, rimangono vuote.
Gli artisti che partecipano all’attuale progetto sono Giovanni Borgarello, Daniela Baldo, Pier Cattaneo, Luce Delhove, Mario Teleri Biasion, Marienzo Ferrero, Letizia Gariglio, Lucyna Golaszczyk e Mario Mondino, mentre gli abitanti che li ospiteranno nelle loro case dell’isola sono Fausta Formisano, Alba Lacu, Mariella Rivano Mirra, Luciana Raffini, Nunzia Boccone e Salvatore Aste.

ATTUALITA’ – Uffici aperti alla nuova Provincia

6 Maggio 2005 Commenti chiusi


UFFICI APERTI NELLA NUOVA PROVINCIA
Da lunedì a Carbonia e Iglesias dipendenti al lavoro in attesa che si riunisca il Consiglio.
Distribuita tra due sedi una task force di 14 impiegati.

- da L’UNIONE SARDA di oggi -

I mobili che arrederanno l’ufficio del presidente sono ancora imballati in via Fertilia, in una delle stanze del grande edificio a due piani circondato dai pini. «Deciderà lui dove e come dovranno essere montati», spiega un operaio. Ma è l’unica incertezza. La nuova Provincia del Sulcis, infatti, da qualche giorno non è più un ente virtuale. Una sede con sale riunioni e uffici, anzi due; una task force di funzionari e impiegati.

Le risorse
La Provincia ha mosso i primi passi. Da lunedì mentre, chiuse le urne, inizierà la conta dei voti, il nuovo ente inizierà ufficialmente l’attività. Per qualche giorno sarà sotto la guida del commissario nominato dalla Regione. Ma durerà fino all’insediamento del nuovo presidente che prenderà immediatamente le redini convocando (sarà il suo primo atto), il Consiglio.

I nuovi uffici
Ieri gli operai stavano dando l’ultima mano di vernice alla facciata del grande edificio di via Fertilia, a Carbonia, che la Provincia di Cagliari si appresta a trasferire a quella di Carbonia-Iglesias. Al piano superiore sono stati arredati di tutto punto dodici uffici e alcune sale riunioni. I telefoni sono già allacciati e i computer pronti per entrare on line. Ma l’edificio potrebbe tranquillamente accogliere una cinquantina di uffici. Altri locali sono stati predisposti a Iglesias, in via Pullo, in un edificio che il Comune aveva già messo a disposizione della provincia di Cagliari. Anche lì arredi, telefoni e computer sono pronti.

Il personale
La prima task force di dipendenti della nuova Provincia di Carbonia-Iglesias prenderà servizio tra sabato e lunedì. Si tratta di funzionati e impiegati che si insedieranno tra le sedi di Carbonia e quella di Iglesias. Ci sono, però, altri trenta dipendenti della vecchia Provincia che hanno chiesto di essere trasferiti nel Sulcis. Ma l’organico del nuovo ente dovrà essere di 110 dipendenti. Arriveranno, oltre che dagli uffici cagliaritani, anche da altri enti pubblici (Consorzi e Comunità montane) dove sono già numerose le domande di mobilità.

Le risorse
Il bilancio della nuova provincia è ancora un’entità astratta. La Regione ha affidato al commissario straordinario una somma attorno al mezzo milione di euro per fronteggiare le prime esigenze organizzative, primo tra tutti l’allestimento delle sedi. Ma altre risorse sono a disposizione in uno dei capitoli del bilancio regionale. La Provincia del Sulcis, inoltre, avrà diritto alla sua quota parte dei trasferimenti dello Stato. Dovrebbero ammontare a circa 11 milioni di euro.

La sede
La prima riunione del Consiglio provinciale verrà convocata dal nuovo presidente (sono cinque i candidati in corsa). Lo stesso dovrà anche decidere dove insediare la presidenza e dove riunire l’assemblea provinciale. Il Comune di Carbonia ha già messo a disposizione del nuovo Consiglio la sala polifunzionale dell’ex dopolavoro di via Roma con la possibilità di utilizzare anche alcuni degli uffici della vicina Torre Civica. Lo stesso ha fatto l’amministrazione di Iglesias con la sala consiliare del Comune. Al presidente della nuova Provincia, così, non resterà che l’imbarazzo della scelta.

[ Sandro Mantega ]
- da L’UNIONE SARDA del 06/05/2055 -

Riferimenti: L’UNIONE SARDA