Home > Senza categoria > NEWS – Da Sant’Antioco

NEWS – Da Sant’Antioco

7 Giugno 2005

NEWS DA SANT’ANTIOCO

- da L’UNIONE SARDA di oggi -

Fondi dei mondali per il campo comunale
Servono 700 mila euro, metà arriveranno dai soldi mai spesi di Italia ’90

Fondi per il campo comunale. In parte provengono dai finanziamenti non spesi stanziati per i mondiali di calcio “Italia 90″, gli altri dall’accensione di un mutuo al credito sportivo. Il Comune di Sant’Antioco si appresta ad indire la gara d’appalto per un importo a base d’asta di 700 mila euro. Di questi 308 mila fanno parte del finanziamento Stato-Regione per la realizzazione del campo da gioco in erba sintetica. Il Comune ne aveva fatto richiesta alcuni anni fa dopo essere venuto a conoscenza del fatto che i finanziamenti concessi dallo Stato alla Regione per i mondiali del 1990 non erano stati ancora utilizzati. «Ci abbiamo provato – racconta l’assessore comunale allo Sport Mariano Gala – e siamo riusciti a ottenere un finanziamento». Ulteriori 308 mila euro, invece, fanno parte del mutuo ventennale che accenderà l’amministrazione comunale per la ristrutturazione di tribune e spogliatoi esterni al campo da gioco. Nei giorni scorsi la giunta ha approvato il progetto definitivo. Il piano redatto dall’ingegnere Giannetto Vacca prevede il rifacimento completo del manto erboso che sarà sostituito da un manto in erba sintetica; sarà anche realizzato l’impianto idrico per il raffreddamento nel periodo estivo. «Sarà dell’ultima generazione – fa sapere l’assessore allo Sport – e darà finalmente la possibilità di utilizzare il campo per lunghi periodi di tempo senza la paura di danneggiarlo». Il manto in erba naturale di cui è dotato attualmente lo stadio comunale è, infatti, di difficile manutenzione. Attualmente consente di poter disputare massimo una gara a settimana. Questo fatto negli anni scorsi ha causato accese proteste da parte delle due società di calcio cittadine che dovevano usufruirne. Adesso, con la sistemazione del manto di erba sintetica, diatribe e polemiche verranno appianate definitivamente. Ma non sarà solo il campo da gioco ad essere ristrutturato. Il progetto prevede anche la messa a norma degli impianti elettrici e di riscaldamento degli spogliatoi e delle docce. I lavori infine prevedono la messa in sicurezza di parte della tribuna che qualche anno fa era stata transennata perché giudicata non agibile.
[Tito Siddi]

Nautica, rinasce il circolo Mariano Martis
Il Circolo Nautico Mariano Martis di Sant’Antioco riprenderà tra breve l’attività. Intenzionato al rilancio all’attività, dopo un periodo di fermo, è il direttivo del circolo presieduto dal dottor Enrico Mura. «A fermarci è stata la mancanza di una sede nautica appropriata – spiega il presidente – ma adesso intendiamo riguadagnare quel prestigio che avevamo raggiunto gli anni scorsi». Il circolo ripartirà subito con l’attività di canoa per poi riprendere il canottaggio con l’obiettivo di avviare la pratica di canoa polo: si tratta della nuova attività sportiva in costante ascesa nel panorama mondiale degli sport nautici.
Per realizzare il progetto di rilancio delle attività e l’insegnamento ai giovani che vorranno praticare canoa e canottaggio, il circolo nautico antiochense si affiderà al tecnico federale Eric Bullegas. Il tecnico oltre che essere un atleta ancora in attività è noto per essere anche una ex colonna degli atleti che anni fa hanno portato il circolo nautico cittadino ad un posto di eccellenza nel panorama canoistico sardo.
[Tito Siddi]

Per Monumenti aperti mille visitatori
Monumenti aperti, un successo oltre le aspettative. La Cooperativa Archeotur che ha curato le visite guidate gratuite al Thophet, Museo Etnografico, Villaggio Ipogeo e forte Su Pisu ha staccato oltre mille biglietti omaggio. Numerose anche le persone che hanno visitato la necropoli, le catacombe, le pietre fitte di su Para e Sa Mongia e Sa Presonedda, unico monumento che però era possibile solo ammirare dall’esterno. Un centinaio invece sono stati gli ospiti di Italia Nostra alla torre costiera piemontese di Turri.
[m. lo.]

Palmas Cave, via alle pratiche
Non tutti i dipendenti della Palmas Cave saranno collocati subito nella mobilità che è scattata ieri. L’azienda ha sospeso l’iter per tredici di essi. Momentaneamente alcuni continueranno a lavorare in ufficio per il disbrigo delle pratiche aziendali dell’iter di mobilità che saranno firmate da ciascun ex dipendente il prossimo 20 giugno. Una decina invece saranno adibiti alla guardinia della cava.
[Tito Siddi]

Teatro, Malato immaginario Sant’Antioco
“Il Malato Immaginario”, una commedia musicale liberamente tratta dall’opera di Moliere ha chiuso l’attività scolastica del laboratorio teatrale della scuola media Fermi di Monte Cresia di Sant’Antioco. La recita, che è stata rappresentata sabato scorso, ha visto impegnati gli insegnati Rita Brundu e Teresa Ciarloni che hanno curato i testi e Barbara Sitzia che invece ha curato la parte musicale. E poi undici studenti che hanno interpretato i vari personaggi. Matteo Piras (Argante), Pierfranco Angius (notaio), Giorgia Bullegas (Tonina), Sara Congiu ( Luisella, figlia di Argante), Giovanni Consonni (Tommaso Purgone), Chiara Ledda (Belina), Marco Mulas (Cleante), Ilaria Puddu (Caterina), Marco Pau (Dott. Purgone) e Giada Tiddia nella parte di Lisa, sorella di Argante.
[Tito Siddi]

SONDAGGIO DELLA GAZZETTANTIOCHENSE
Quale città, secondo voi, fra le tre principali del Sulcis-Iglesiente, dovrebbe essere la sede della nuova provincia ?
- CARBONIA
- IGLESIAS
- SANT’ANTIOCO
SCRIVETE A gazzettantiochense@tiscali.it

Riferimenti: L’UNIONE SARDA

I commenti sono chiusi.