Archivio

Archivio 17 Giugno 2005

APPUNTAMENTI – Ventanas (musiche dalle finestre del Sulcis)

17 Giugno 2005 1 commento

APPUNTAMENTI

VENTANAS
MUSICHE DALLE FINESTRE DEL SULCIS

Sabato 18 si terrà il concerto conclusivo della manifestazione VENTANAS Prima Rassegna itinerante di musica etnofolk del Sulcis Iglesiente promosso dall’Iniziativa Comunitaria EQUAL P.A.T.O.S. nell’ambito delle iniziative realizzate in ordine alla valorizzazione ed allanimazione del territorio.

L’Iniziativa Comunitaria EQUAL P.A.T.O.S. organizza
Ventanas (Musiche dalle finestre del Sulcis)
Prima Rassegna itinerante di musica etnofolk del Sulcis Iglesiente

L’idea di valorizzare l’immenso patrimonio di risorse storiche e naturali del Sulcis “sposandole” ad un bene culturale ormai universalmente riconosciuto: la musica popolare.
Un itinerario musicale che, toccando sette Comuni, fa sì che il territorio del Sulcis diventi un unico grande palcoscenico capace di offrire ai cittadini e ai turisti occasioni per apprezzare questa importante risorsa culturale.
Ventanas sarà una vetrina di importanti artisti. E si può certamente dire che i gruppi che hanno dato aderito all’iniziativa sono a tutti gli effetti tra i migliori che questo genere musicale può offrire sul territorio isolano.
Aprono il tour Le Balentes, gruppo che ha portato alla ribalta nazionale l’uso della lingua sarda nella musica. A seguire i NUR, dove rock e tradizione di sposano alla perfezione; e ancora Tribù Mediterranea, con sonorità isolane intrise di ritmi della vicina Africa; le splendide voci di Andhira, capaci di richiamare emozioni rileggendo il vasto repertorio di Fabrizio de Andrè, grande testimonial ed appassionato cultore della terra sarda; la rivisitazione della musica tradizionale da parte dei Tancaruja e il loro omaggio musicale alla dura vita dei minatori; e la grande perfezione acustica degli Argia e infine, unico ospite “straniero”, ma uomo innamorato della terra sarda, Davide Bernasconi, in arte Davide Van De Sfroos, menestrello del Lago di Como, più volte premiato al Premio Tenco come miglior artista della canzone dialettale (il laghèe, dialetto dell’alto comasco), ultimamente affaciatosi nella classifica nazionale dei CD più venduti con il suo ultimo lavoro, Akuuadulza.

LE TAPPE GIA’ SVOLTE
23 Aprile ore 21 – S.ANNA ARRESI – LE BALENTES
24 Aprile ore 21 – VILLAMASSARGIA – NUR
30 Aprile ore 21 – GIBA – TRIBU’ MEDITERRANEA
14 Maggio ore 21 – CARBONIA – TANCARUJA
28 Maggio ore 21 – SAN GIOVANNI SUERGIU – ANDHIRA
4 Giugno ore 21 – CALASETTA – ARGIA

ULTIMA TAPPA
SABATO 18 GIUGNO
SANT’ANTIOCO
ore 21 – PIAZZA FERRALASCO

DAVIDE VAN DE SFROOS
unico ospite “straniero”, ma uomo innamorato della terra sarda, Davide Bernasconi, in arte Davide Van De Sfroos, menestrello del Lago di Como, più volte premiato al Premio Tenco come miglior artista della canzone dialettale (il laghèe, dialetto dell’alto comasco), ultimamente affacciatosi nella classifica nazionale dei CD più venduti con il suo ultimo lavoro, Akuuadulza.

NON MANCATE !!!

CULTURA – Alcune tipologie delle tombe dell’ipogeo di Sant’Antioco

17 Giugno 2005 Commenti chiusi


CULTURA

IGNAZIO MARCEDDU

ALCUNE TIPOLOGIE DELLE TOMBE DELL’IPOGEO DI SANT’ANTIOCO

Nel precedente articolo avevamo accennato ad ulteriori approfondimenti di alcuni moduli di estremo interesse relative alle tombe rinvenute nell’ipogeo sulcitano. Infatti l’intera area del sito annovera numerosi ritrovamenti, tra cui 22 tombe ad arcosolio, 64 loculi, 90 formae, in cui sono facilmente riconoscibili tombe a cappuccina, arenarie, baldacchino, sarcofagi e a cassone.
Notevole importanza sembrano destare nel campo scientifico le tombe ad arcosolio, le cui pitture confermano la loro arcaicità (II° secolo), la loro disposizione è improntata con criteri di simmetria, alcune con calotta absidale, probabilmente appartenenti a personaggi di alto rango sociale.
A sinistra dell’ambiente B è possibile osservare resti di decorazioni dipinte che probabilmente interessavano molte altre tombe, ma con datazione differente (IV° secolo d.C).
Proseguendo negli ambienti D ed E, si può osservare un tramezzo e dei portelli dei dromoi per accedere alle camere puniche, (le aree G,F,L appaiono in ottimo stato di conservazione).
Le indicazioni cronologiche non consentono di andare oltre, si può avanzare l’ipotesi di una successiva fase di inumazione a loculi anteriore agli arcosoli e prolungatasi fino al periodo di abbandono della catacomba. Abbiamo poi le tipologie di inumazione a fosse terraggine, il cui numero è di 90 formae, esplorate tutte dal Taramelli che le trovò tutte per lo più violate. Esse sono scavate nella roccia, seguendo il criterio di disposizione lungo il lato parallelo delle pareti (B-C-D-E). Questa tipologia rimane estranea ad altre tombe rinvenute, e alcune di queste presentano varianti strutturali ( F/74, G/78 ).
Le due tombe cappuccine hanno una lunghezza rilevante: oltre due metri di lunghezza. Per analogia con tutti i complessi catacombali, le formae dovrebbero seguire ai loculi e agli arcosoli, ma questo punto non sembra essere stato rispettato in quelle rinvenute a Sant’Antioco. Le tombe a sarcofago, rientrano nella tipologia funeraria di Sulci, che indubbiamente ne comprendeva un certo numero, ora pressoché scomparse. Restano il sarcofago-altare della cripta A e altri due sarcofagi in muratura nell’ipogeo H, conosciuto come la tomba di Santa Rosa, di questi il primo sta sulla sinistra dell’ingresso punico, ma il sarcofago vero e proprio è una cassa intatta, monolitica, in tufo rachitico. Il secondo sarcofago è situato in fondo alla celletta destra dellipogeo, la sua fattura si presenta rozzamente lavorata. Sul davanti è incisa una croce a bracci uguali, aspetto questo che mette in evidenza l’uso liturgico che si faceva di essi, anche se dubito abbiano contenuto il corpo di un personaggio “venerato”.
La tomba a baldacchino o tegurrina infine presenta aspetti strutturali insoliti e la sua tipologia rimanda a inumazioni riscontrabili in Sicilia, Malta e Africa, ma sconosciute in altre catacombe come Roma o Siracusa.
Il sepolcro sulcitano è in muratura, e sembra piuttosto una imitazione tarda, riscontrabile dal IV° secolo in poi.
In conclusione la catacomba di Sant’Antioco rappresenta un robusto argomento a favore del culto documentato dal vescovo Pietro e tramandato, con adattamenti popolari, dalla Passio medioevale dei monaci vittoriani. La tipologia delle tombe ha portato a individuare rapporti con altre aree culturali, dimostrandone una continuità di influssi reciproci, non solo sotto l’aspetto cultuale, ma che non dimostra affatto la provenienza del martire Antioco dall’area africana.

IGNAZIO MARCEDDU

Foto – La tomba di Santa Rosa

Riferimenti: SITO DI IGNAZIO MARCEDDU

SANT’ANTIOCO – Bandi di gara

17 Giugno 2005 Commenti chiusi

INFORMAZIONI

SANT’ANTIOCO
I NUOVI BANDI DI GARA DEL COMUNE

REALIZZAZIONE OPERE DI URBANIZZAZIONE IN LOCALITÀ “SU DE CAMPUS”
In esecuzione della deliberazione della G.M. n° 92 del 07.04.2005 e della determina del Responsabile del servizio n° 833 del 26.05.2005 è indetto Pubblico Incanto ai sensi della legge 109/94 e successive modificazioni e integrazioni per l’appalto dei lavori di “Realizzazione opere di urbanizzazione in località Su de Campus”.
SCADENZA : termine per la presentazione delle offerte: ore 13.00 del giorno 21 Giugno 2005.

MATERIALE DI CANCELLERIA PER GLI UFFICI COMUNALI
Il Comune di Sant’Antioco procederà all’esperimento di un pubblico incanto (Asta pubblica) per l’affidamento del contratto di fornitura del MATERIALE DI CANCELLERIA PER GLI UFFICI COMUNALI.
CRITERIO DI AGGIUDICAZIONE: Art. 73 lettera C del R.D. 22.05.1924 n. 827 e con il procedimento previsto dal successivo art. 76 commi primo, secondo e terzo;
LUOGO CONSEGNA FORNITURA: Comune di Sant’Antioco – Corso Vittorio Emanuele – Ufficio di Segreteria;
SCADENZA: entro le ore 12.00 del giorno precedente a quello fissato per la gara e cioè entro il 21 Giugno 2005 – Le stesse dovranno pervenire all’Ufficio Protocollo del comune.

FORNITURA DI SEGNALETICA STRADALE (Cartelli Stradali)
Il Comune di Sant’Antioco procederà all’esperimento di un pubblico incanto (Asta pubblica) per l’affidamento del contratto di:
FORNITURA DI SEGNALETICA STRADALE (Cartelli Stradali);
Criterio di aggiudicazione : Art. 73 (lettera c) del Regio Decreto 23 maggio 1924, n.827e con il procedimento previsto dal successivo art. 76 commi I°, II° e III°;
Luogo di consegna della fornitura: COMANDO DI POLIZIA MUNICIPALE, Via Iglesias n°3, SANT’ANTIOCO (CAP 09017);
SCADENZA: Ricezione offerte entro le ore 12 del giorno 29 Giugno 2005.

RISANAMENTO DI ALCUNE STRUTTURE AMMALORATE NEI LOCALI DELLA CASERMA DEI CARABINIERI
In esecuzione della deliberazione della G.M. n° 54 del 03.03.2005 e della determina del Responsabile del servizio n° 885 in data 06.06.2005 è indetto Pubblico incanto ai sensi della Legge 109/94 e successive modificazioni e integrazioni per l’appalto dei lavori di “Risanamento di alcune strutture ammalorate nei locali della Caserma dei Carabinieri”.
SCADENZA : termine per la presentazione delle offerte ore 13.00 del giorno 4 Luglio 2005.

COMPLETAMENTO CIMITERO – Costruzione di un blocco servizi, stradelli interni e impianto di illuminazione
In esecuzione della deliberazione della G.M. n° 377 del 09.12.2003 e della determina del Responsabile del servizio n° 2171 in data 31.12.2003 è indetto Pubblico incanto ai sensi della Legge 109/94 e successive modificazioni e integrazioni per lappalto dei lavori di “Completamento cimitero Costruzione di un blocco servizi, stradelli interni e impianto di illuminazione”.
SCADENZA : termine per la presentazione delle offerte: ore 13.00 del giorno 6 Luglio 2005.

SERVIZIO DI MANUTENZIONE ORDINARIA E STRAORDINARIA DEGLI IMPIANTI DI ILLUMINAZIONE PUBBLICA DELLA CITTA’ E DELLE FRAZIONI NEL PERIODO 2005-2006
E’ indetta ASTA PUBBLICA PER IL CONFERIMENTO DELL’APPALTO “SERVIZIO DI MANUTENZIONE ORDINARIA E STRAORDINARIA DEGLI IMPIANTI DI ILLUMINAZIONE PUBBLICA DELLA CITTA’ E DELLE FRAZIONI NEL PERIODO 2005-2006″.
L’appalto decorre dal 1 Luglio 2005 al 30 Giugno 2006.
La spesa è finanziata con i fondi di bilancio.
Il capitolato speciale (Allegato 1) è disponibile presso l’Ufficio Tecnico Sez. LL.PP. nel Palazzo Municipale – C.so Vitt. Emanuele n. 115, che rilascerà copia alle ditte interessate, dalle ore 10.00 alle 12.00 di tutti i giorni feriali escluso il sabato.

PER SCARICARE E LEGGERE I BANDI UFFICIALI ED AVERE INFORMAZIONI PIÙ DETTAGLIATE COLLEGARSI AL SITO DEL COMUNE DI SANTANTIOCO
www.comune.santantioco.ca.it

Riferimenti: SITO DEL COMUNE DI SANT’ANTIOCO

CRONACA – Articoli

17 Giugno 2005 1 commento

CRONACA – ARTICOLI

- da L’UNIONE SARDA di oggi –

SANT’ANTIOCO – Per l’Operazione spiagge stanziati 260 mila euro
SANT’ANTIOCO – Arrivano i soldi, l’ostello sarà ultimato
SANITA’ – Il pianeta della sanità è entrato nel web, ecco il sito della Asl 7

SANT’ANTIOCO
Intervento del Comune
PER L’OPERAZIONE SPIAGGE STANZIATI 260 MILA EURO

Pulizia spiagge si parte. Il Comune ha messo mano alla cassa stanziando ben 260 mila euro per rimettere a posto e attrezzare gli arenili. «Inizieremo lunedì prossimo puntuali con l’arrivo dell’estate – dice l’assessore all’ambiente Lucia Pittau – per l’affidamento del progetto aspettavamo solo l’approvazione del Consiglio comunale che è avvenuto mercoledì scorso». Il progetto, che sarà coordinato dalla cooperativa cittadina La Locomotiva, si avvale dei fondi della legge regionale sul lavoro. A impegnarsi sino a metà settembre nella pulizia delle spiagge, nella gestione dei parcheggi e dei servizi igienici e delle docce saranno una ottantina di lavoratori. «Proseguiremo anche quest’anno con il progetto congiunto elaborato con l’assessorato ai Servizi sociali – continua Lucia Pittau – finalizzato all’occupazione di soggetti svantaggiati». Il progetto, però, non contempla solo la pulizia del litorali e i servizi connessi ma anche una serie di iniziative oltre all’acquisto di materiali e macchinari che possano servire anche in futuro. Così il progetto, definito “Servizi funzionali allo sviluppo delle aree litorali” prevede la realizzazione di punti di sosta, piattaforme in legno amovibili da sistemare nei punti difficili delle spiagge più importanti. Per i portatori di handicap, invece, è previsto l’acquisto di una serie di passerelle in legno che consentiranno ai disabili di raggiungere agevolmente gli arenili. Una soluzione, questa, che permetterà do attrezzare le spiagge anche per i prossimi anni eliminando dall’inizio disagi e proteste. Il progetto del Comune prevede anche l’acquisto di una spazzatrice industriale che potrà essere usata anche nelle strade del centro abitato. Inoltre saranno acquistati alcuni gazebo e un chiosco amovibile in legno insieme a panchine fioriere. «Con queste spese vogliamo rendere piacevole quanto più possibile il soggiorno – dice l’assessore alla programmazione Mario Esu – a residenti e turisti che usufruiscono delle nostre spiagge».
[ Tito Siddi ]

SANT’ANTIOCO
Via alla conclusione dei lavori ma non è ancora certa la destinazione
ARRIVANO I SOLDI, L’OSTELLO SARA’ ULTIMATO

Sarà finalmente ultimato l’Ostello della gioventù di Sant’Antioco. Il consiglio comunale, riunitosi mercoledì sera, ha approvato a maggioranza la spesa di 650 mila euro per il suo completamento. «Abbiamo utilizzato una parte di quanto assegnato al Comune dalla legge 37 per il lavoro – ha illustrato l’assessore alle finanze Mario Esu – per ultimare l’ostello e renderlo funzionale». Se però la costruzione sarà utilizzata veramente come ostello della gioventù o per altro scopo non è stato ancora deciso. Tempo fa, infatti, l’attuale amministrazione comunale, ritenendo la costruzione non utile ai fini turistici, aveva ipotizzato di farne altro uso. Tra le ipotesi quella di istituire una sede universitaria a distanza ad indirizzo Beni culturali e un centro medico al servizio del territorio che avrebbe ospitato insieme ad ambulatori specialistici anche un piccolo pronto soccorso. «C’erano persino i progetti con la Asl ma la Regione non lo ha consentito – ha reso noto il sindaco – sostenendo che essendo un finanziamento finalizzato ad uno specifico utilizzo, prima di un cambio di destinazione d’uso era necessaria l’ultimazione dei lavori». La costruzione realizzata nel lungomare è iniziata a fine degli anni ’90 grazie ad un finanziamento regionale. È dotata di due padiglioni di cui uno di tre piani più mansarda costruito ex novo, mentre l’altro è stato ottenuto ristrutturando un vecchio edificio comunale. Nel progetto il piano terra prevede il ristorante e cento posti letto e servizi più una lavanderia e un’altra cucina per gli ospiti che volessero cucinare in proprio. Due piani avrebbero accolto le camere per 96 posti letto più quattro per i portatori di handicap. La mansarda invece, con accesso indipendente, ha due locali di cui uno destinato a sala convegni e l’altro che può accogliere un centinaio di persone (ad uso buffet in occasioni di incontri e seminari). Il padiglione che si affaccia sul lungomare è stato ricavato ristrutturando un vecchio edificio comunale e avrebbe dovuto accogliere i servizi: la hall, il bar e la casa del custode. Ora si aspetta di conoscere la destinazione reale della struttura.
[ Tito Siddi ]

SANITA’
Presentato ieri il portale
IL PIANETA DELLA SANITA’ E’ ENTRATO NEL WEB, ECCO IL SITO DELLA ASL 7

Il pianeta Asl a portata di mouse. Specialisti, consigli, guide ai servizi, notizie dagli ospedali e mille altre informazioni tutte rigorosamente on line. Del resto quasi tutti ormai hanno in casa un computer e recenti statistiche dicono che almeno il 20 per cento della popolazione lo usa quotidianamente per rendersi più facile la vita. Dunque prego, digitate www.asl7carbonia.it ed ecco che in tempo reale vi apparirà sullo schermo l’intero mondo della sanità targato Sulcis Iglesiente.
L’équipe
Sono mesi che una équipe lavora all’organizzazione del portale dell’azienda. Ieri a presentare il lavoro insieme al manager Emilio Simeone c’erano Salvatore Blanco, coordinatore del nucleo operativo direzionale, Francesco Melis tecnico del servizio informatico, Ettore Broi e Ignazio Cossu della segreteria organizzativa: «Un gruppo interno validissimo – ha sottolineato Emilio Simeone – hanno lavorato per mesi e ora ci auguriamo di raccogliere i frutti insieme ai cittadini dell’intero territorio ai quali è principalmente rivolto il servizio».
Il sito
Il portale sarà in continuo aggiornamento ma, già da ora, digitando l’indirizzo internet dell’azienda sanitaria ci si rende conto di trovarsi di fronte a un mare di informazioni organizzate in modo da rendere la ricerca assolutamente semplice. «Il sito ha un ampio significato formativo e informativo sia per noi che per gli utenti – ha spiegato Simeone – un continuo scambio di dati permetterà un miglioramento costante delle prestazioni erogate dall’azienda sanitaria grazie a un continuo adeguamento del servizio alla domanda». Il personale della Asl 7 avrà modo di accedere al sito da una rete interna e potrà via via interloquire con il cittadino ma non solo. «Il portale web sarà in costante contatto con le istituzioni locali, regionali e nazionali, con gli organi di informazione, con gli enti e le associazioni, comprese quelle di volontariato, che ruotano attorno al pianeta della sanità».
I servizi
La carta dei servizi offerti dalla Asl al cittadino, lo strumento prezioso realizzato recentemente dall’azienda sanitaria, non sarà più soltanto cartacea: «L’utente che si collegherà al sito – ha spiegato Fabrizio Melis – avrà modo di trovare tutte le informazioni che gli sono necessarie per usufruire dei nostri servizi sanitari». Dalla mappa per raggiungere ospedali, guardie mediche e ambulatori sparsi nel territorio, alla spiegazione dettagliata di quanto la Asl 7 offre all’utenza. Un esempio? Se un paziente deve sottoporsi a un determinato esame avrà modo di scoprire nei dettagli in che cosa consiste e quali risposte il medico potrebbe essere in grado di dare a esame effettuato. Non solo. È possibile trovare on line gli approfondimenti sulle più diverse patologie e poi il nome degli specialisti più vicini ai quali si può inviare una mail (risponderanno entro breve tempo), i numeri di telefono per ricevere maggiori informazioni e gli indirizzi per raggiungere i diversi ambulatori. E, ovviamente, sarà possibile accedere alla modulistica.
Le guide
Il portale della Asl è già collegato con numerosi altri prestigiosi siti e servizi legati al mondo della sanità. Ad esempio, grazie a un accordo con l’ordine dei farmacisti, è possibile sapere in tempo reale nome, indirizzo e numero di telefono delle farmacie di turno. Non solo. Sempre in tema di farmaci il sito della Asl 7 consente di approfondire il tema per tanti ancora complicato dei generici, leggere i consigli degli esperti e farsi guidare alla ricerca del farmaco più conveniente anche dal punto di vista economico. Un motore di ricerca permetterà di raggiungere in pochi istanti l’informazione richiesta.
Servizi interattivi
Il sito è già perfettamente attivo e la Asl si propone di mettere presto in linea (al momento ci si sta ancora lavorando) ulteriori servizi interattivi come la prenotazione e l’autorizzazione per le visite mediche nelle diverse strutture sparse nei 25 paesi che fanno capo alla Asl 7. E poi la consegna on line dei referti, la teleprescrizione dei farmaci, la farmacia on line, i consulti diretti con gli esperti e tanti altri servizi. Tutto a portata di mouse.
[ Stefania Piredda ]

- Articoli tratti da L’UNIONE SARDA del 17 Giugno 2005 -

Riferimenti: L’UNIONE SARDA

News e Appuntamenti

17 Giugno 2005 Commenti chiusi

NEWS

SANT’ANTIOCO - Sono state presentate lunedì scorso le due liste che competeranno domenica prossima per l’elezione del nuovo consiglio di amministrazione della Cantina sociale. I nomi dei candidati non sono stati ancora resi noti perché sono in corso le verifiche sulle firme di presentazione e si conosceranno solamente domenica mattina.

CALASETTA - Da circa una settimana il servizio internet della biblioteca comunale non è più attivo e con esso tutti i servizi telematici forniti dalla biblioteca. Gli utenti potevano avvalersi del servizio previo un piccolo pagamento. Le cause dell’interruzione del servizio sembrano tuttora sconosciute. Ma è possibile che le cose buone nella nostra zona non durino mai ?

CARBONIA - Da stasera alle 17, per due giorni, appuntamento con “Vivi la Città”. Giochi per bambini, trampolieri, clown, animazioni e decine di bancarelle per un ricco programma di spettacoli organizzati con l’intento di portare ai cittadini la voglia di riscoprire il centro e i suoi negozi. Si comincia stasera dunque, dalle 17, con l’allestimento dell’area espositiva degli artigiani, hobbisti e fiorai. L’iniziativa è riuscita grazie al Comune e al Teatro del Sottosuolo.

CARBONIA – Corsi per disabili, aperte iscrizioni - Il Centro servizi disabili ha riaperto i termini per le iscrizioni ai corsi di formazione: sono rivolti a chi volesse conseguire l’attestato di assistente domiciliare, operatore di ludoteca, animatore culturale e assistente di tossicodipendenti. Il corso è gratuito ed è soltanto per quaranta persone. Gli interessati possono rivolgersi al numero 0781-64677. [a. s. - da L'UNIONE SARDA di oggi]

IGLESIAS - S’intitola “Terra de milli coloris” il nuovo album dell’artista iglesiente Paolo Boi. Il lavoro è composto da nove inediti brani. Per la realizzazione dell’album l’artista si è avvalso della collaborazione di alcuni apprezzati artisti sardi come Maria Luisa Congiu di Oliena, il comico Giuseppe Masia di Ozieri, la corista iglesiente Roberta Salaris.

IGLESIAS - Il torneo della balestra “Città di Iglesias” si tinge di rosa. Sarà infatti ufficializzata sabato prossimo alle 10,30 nell’Aula consiliare di piazza Municipio l’entrata di Elisabetta Campidano tra le file dei maestri d’armi che si sfidano nel torneo medievale d’agosto. La ragazza, che da tempo è iscritta a una delle associazioni di balestrieri e partecipa ad altre manifestazioni del settore, l’anno scorso fu esclusa dal torneo più importante della città solo perché donna. Adesso le cose sembrano cambiate e la Società dei quartieri medievali, insieme ad altre due associazioni di balestrieri, ha ritirato il veto e ha aperto le porte anche ai balestrieri di Santa Chiara, anch’essi esclusi gli anni passati dal torneo. Da quest’anno, ormai è deciso, la competizione sarà aperta a tutte le componenti cittadine. Pertanto, il prossimo sei agosto al torneo più atteso dell’anno sarà ancora più ricco di novità, più affascinante, più originale. Una battaglia, quella portata avanti in questi ultimi due anni dalla giovane balestriera, che oggi può quindi definirsi vinta. «Il tiro con la balestra – aveva commentato a suo tempo Elisabetta Campidano – è una attività sportiva che mi affascina, ho sempre seguito tutti i tornei con entusiasmo sino all’ultimo valevole per il campionato nazionale. Dove tra l’altro si è distinta una ragazza. Quando tiro ho una sensazione di libertà e mi estraneo da ogni problema. Credo inoltre, con la mia presenza, di contribuire in maniera positiva allo sviluppo della manifestazione». Ma a nulla erano servite queste dichiarazioni se non a creare un clima di tensione che portò persino alla minaccia di querele. Oggi le cose sembrano decisamente cambiate e il torneo “Città di Iglesias” sta per compiere una svolta che lo renderà sicuramente più competitivo e meno discriminatorio. [Michele Tocco - da L'UNIONE SARDA del 16 Giugno 2005]

SAN GIOVANNI SUERGIU – Assemblea delle Pro loco provinciali - Arriveranno a San Giovanni Suergiu dai diversi centri della vecchia Provincia di Cagliari. Sono gli oltre cento presidenti delle Pro loco che sabato si incontreranno per l’annuale Congresso provinciale dell’Unpli, l’Unione nazionale delle Pro loco d’Italia. A fare gli onori di casa, nel salone dell’Auser di via Bellini, ci sarà Pietro Armas, presidente della Associazione turistica di San Giovanni Suergiu. Il programma prevede la presentazione delle liste che concorreranno al rinnovo del consiglio direttivo dell’Associazione provinciale. [m. lo. - da L'UNIONE SARDA di oggi]

BUGGERRU – MASUA - La Provincia ha deciso di chiudere al traffico la strada che da Masua porta a Buggerru per evitare che nuove frane sotterranee possano coinvolgere le auto in transito.

DOMUSNOVAS – Scuola di musica nell’ex mercato - L’ex mercato civico diventerà una scuola per la musica, l’ingresso delle grotte di San Giovanni sarà illuminato e anche la strada di collegamento sarà completata in questi mesi. La giunta comunale ha approvato e appaltato i lavori dei progetti definitivi ed esecutivi di alcune opere pubbliche. Uno di questi riguarda la pavimentazione della strada di collegamento con le grotte e la realizzazione dei marciapiedi per un importo di 360 mila euro. [i. m. - da L'UNIONE SARDA di oggi]

SPORT – CORTOGHIANA - Saranno quaranta le squadre che si contenderanno (nelle diverse categorie) i trofei in palio per la sesta edizione del torneo di calcio a 6 “Città di Cortoghiana”. La manifestazione, organizzata dalla società sportiva Atletico Cortoghiana, si disputerà nel campo parrocchiale della Circoscrizione di Carbonia a partire dal 22 giugno. La formula prevede tre gare per serata a cui prenderanno parte 40 compagini (provenienti da tutto il Sulcis, molte da Iglesias e da Carbonia) suddivise nelle categorie Amatori, Professionisti e Over 35. Soddisfatti gli organizzatori per «la notevole adesione riscontrata – spiega Stefano Canu, il presidente del sodalizio calcistico di Cortoghiana – che colloca il torneo in una posizione di rilievo tra gli appuntamenti sportivi dell’estate». Basti pensare che gli atleti coinvolti nelle partite saranno oltre quattrocento. [m. lo. - da L'UNIONE SARDA di oggi]

GLI APPUNTAMENTI DI OGGI

CARBONIA – Appuntamento con VIVI LA CITTA’. Stasera e domani, dalle 17. Mostre, bancarelle, appuntamenti per bimbi e adulti per riscoprire il centro storico.

CARBONIA – Rassegna d’arte AVANTARTE, presso il giardino Villa Sulcis.

IGLESIAS – Mostra CRESCENDO CRESCENDO. Museo di via Cagliari.

IGLESIAS – MINIERE: LUCI, OMBRE, IDENTITÀ, TERITORIO. Mostra fotografica da questa sera sino al 19 giugno. Istituto Minerario Giorgio Asproni di via Roma.