Home > Senza categoria > ITINERARI – Natura, cucina, perfino caccia vicino a Santadi

ITINERARI – Natura, cucina, perfino caccia vicino a Santadi

22 Giugno 2005


ITINERARI

- da L’UNIONE SARDA ESTATE di oggi -

SANTADI
NATURA, CUCINA, PERFINO CACCIA VICINO A SANTADI

A due passi da monte Sebera e Is Cannoneris, nel bel mezzo dei monti che circondano Teulada e segnano il confine con Santadi, la natura si sposa con la cucina. Antipasti misti, ravioli fatti in casa, arrosti di cinghiale e la specialità della casa, il capretto in umido, sono i piatti tipici, ricchi di sapori e aromi, che le mani dei soci dell’agriturismo Is Truiscus di Teulada sono pronte a cucinare per appagare le richieste più esigenti. Sorto circa quattro anni fa, l’agriturismo è una cooperativa costituita da otto soci impegnati nella produzione di ortaggi e nell’allevamento di capre e cinghiali. «Per questo – sottolinea Ornella Brugattu, segretaria della coop – tutto ciò che cuciniamo è genuino. Viene dai nostri campi e dai nostri allevamenti».
Raggiungibile sia da Carbonia che da Cagliari (basta svoltare al bivio per Santadi e poi percorrere una decina di chilometri attraverso uno stradello sterrato), l’agriturismo Is Truiscus è in grado di offrire tre camere con bagno a un’unica tariffa. Alta o bassa stagione non fa differenza.
La pensione completa è offerta a 56 euro a persona; la mezza a 41. Sono previsti sconti per i bambini.
Il menù tipico (antipasti misti, ravioli con formaggio di capra, capra in umido, arrosto di cinghiale, sebadas e amari) costa 20,50 euro. Ma l’agriturismo Is Truiscus non è noto solo per la cucina: è anche un’azienda venatoria. «Significa che all’interno di un’area ben delimitata – dice la Brugattu – è possibile andare a caccia di cinghiali tutto l’anno».
Se poi a ciò si aggiunge anche il recupero di quattro “pinnette”, i rifugi dei pastori formati da una base circolare in pietra e una sommità a cono rivestita di frasche, gli ingredienti per conquistare i turisti ci sono tutti.
Per prenotare un pranzo o una cena o un breve soggiorno si può telefonare al 348.5278530.

[ Maurizio Locci - da L'UNIONE SARDA ESTATE del 22 Giugno 2005 ]
Riferimenti: L’UNIONE SARDA

I commenti sono chiusi.