Archivio

Archivio 24 Giugno 2005

Il nostro logo

24 Giugno 2005 Commenti chiusi


LA GAZZETTANTIOCHENSE HA IL SUO LOGO UFFICIALE !

A crearlo è stato il nostro amico Massimiliano di Tuttosantantioco.it

A lui vanno i nostri più sentiti ringraziamenti.

Finalmente LA GAZZETTANTIOCHENSE ha il suo “marchio di fabbrica ufficiale”, speriamo che anche i nostri lettori lo apprezzeranno come abbiam fatto noi.
Fateci perciò sapere cosa ne pensate coi vostri messaggi.

La Redazione

News e Appuntamenti

24 Giugno 2005 Commenti chiusi

NEWS

SANT’ANTIOCO – Una Careta nelle reti Sant’Antioco - Un esemplare di tartaruga “careta careta” è rimasta impigliata nelle reti che un pescatore aveva calato nella laguna di Sant’Antioco. La tartaruga, che è stata consegnata agli uomini della Forestale aveva un amo conficcato nella gola. È stato trasportata al centro cetacei di Pula per essere curata. [ t. s. - da L'UNIONE SARDA di oggi ]

SANT’ANTIOCO – Cantina sociale, eletto De Matteis - Raffaele De Matteis, 52 anni, è il nuovo presidente della cantina sociale di Sant’Antioco. A ricoprire la carica di vicepresidente sarà Isauro Locci di San Giovanni Suergiu. Gli incarichi nel nuovo consiglio di amministrazione, sono stati decisi ieri dal nuovo Consiglio di amministrazione. «Lavoreremo con impegno – ha dichiarato il nuovo presidente – per migliorare e far crescere la cantina». [ t. s. - da L'UNIONE SARDA di oggi ]

SAN GIOVANNI SUERGIU – Mostra di pittura - Omaggio a Van Gogh: è il tema della mostra del pittore di San Giovanni Suergiu Silvio Sardu. Nella personale, che verrà inaugurata oggi e resterà aperta sino a domenica nell’aula consiliare del Municipio quadri ispirati al famoso pittore fiammingo. La mostra sarà aperta dalle 16 alle 24. [ m. lo. - da L'UNIONE SARDA di oggi ]

CARBONIA – Parcheggio con equivoco - Parcheggio libero o a pagamento? I cartelli con la “P” indicano il parcheggio gratuito ma le strisce che delimitano gli stalli sono blu. Così molti automobilisti in piazza Rinascita non sanno come comportarsi. Mancano, infatti i cartelli che indicano che sosta non è libera ma regolamentate e, per di più, a pagamento. [ m. v. - da L'UNIONE SARDA di oggi ]

VILLAMASSARGIA – Sviluppo e occupazione: dibattito in aula - Si svolgerà martedì, alle 18, la riunione del Consiglio comunale. Saranno esposte le linee programmatiche della nuova amministrazione, guidata da Franco Porcu e si parlerà delle iniziative locali finalizzate allo sviluppo e all’occupazione. L’ultimo punto all’ordine del giorno prevede l’approvazione della convenzione fra i comuni di Villamassargia e Perdaxius per l’esercizio delle funzioni dell’ufficio di segreteria comunale. [ d. p. - da L'UNIONE SARDA di oggi ]

IGLESIAS – Giochi e fuochi per San Giovanni - Grande partecipazione ai festeggiamenti organizzati dal gruppo Caro di Campo Romano in occasione della festa di San Giovanni. Ieri sera, nel rione, è stata celebrata la messa e si è svolto il tradizionale fogaroni di Santu Juanni. La serata è stata animata anche da vari giochi e degustazioni di prodotti tipici. [ d. m. - da L'UNIONE SARDA di oggi ]

SAN GIOVANNI SUERGIU – Divorzio fra la Fermassenti e l’allenatore Walter Poncellini - Il tecnico che ha regalato la permanenza in Prima e il presidente Antonio Massenti non hanno trovato un punto d’incontro. Fra i motivi che hanno convinto l’allenatore a chiedere di essere liberato, le difficoltà relative al campo di gioco del paese: «Durante la stagione – spiega il tecnico – abbiamo dovuto disputare tante partite a Giba o a Tratalias, a causa dell’allagamento del nostro terreno di gioco. Anche in settimana i giocatori erano costretti a viaggiare per allenarsi». Massenti gli fa eco: «Purtroppo la questione del comunale Di Vittorio è una spina dolente anche per la società. Le difficoltà economiche che stiamo attraversando non ci permettono programmi troppo ambiziosi per il futuro. Credo sia giusto che il tecnico prenda in considerazione le offerte che gli arrivano». Per Poncellini, il futuro potrebbe essere quello di responsabile del settore giovanile della Monteponi: «Sarebbe un incarico prestigioso. La Monteponi costituisce un modello per tutte le squadre della zona». [ Fabio La penna - da L'UNIONE SARDA di oggi ]

GLI APPUNTAMENTI DI OGGI

CARBONIA – Rassegna d’arte AVANTARTE, presso il giardino Villa Sulcis.

CALASETTA – Percorso storico culturale della gastronomia Calasettana. I ristoranti calasettani propongono un menù tipico al prezzo fisso di 15 euro. Fino al 26 Giugno

CALASETTA – Mostra chitarre al piano terra della Torre Civica. Orari visite dalle 18 alle 22

CALASETTA – VII Torneo di calcio Ligure-Tabarchino – Eliminatorie dalle 19 alle 22

IGLESIAS – Mostra di coltelli. Organizza associazione “Sa Pinzetta”

BUGGERRU – Festa per San Giovanni Battista. Dalle 18

CRONACA – Articoli dal Sulcis

24 Giugno 2005 Commenti chiusi

CRONACA

ARTICOLI DAL SULCIS
- da L’UNIONE SARDA di oggi -

SANT’ANTIOCO – La protesta si sposta nel Golfo di Palmas
IGLESIAS – Il Consiglio si mobilita per salvare l’ospedale Crobu
CARBONIA – Quattro licenze in palio per diventare tassista

SANT’ANTIOCO
Partito il traghetto bloccato in porto ma i pescatori annunciano battaglia
LA PROTESTA SI SPOSTA NEL GOLFO DI PALMAS

La protesta è rientrata. Ma la battaglia dai pescatori di Sant’Antioco per ottenere maggiori indennizzi per il fermo pesca imposto dalle esercitazioni militari della base di Capo Teulada potrebbe riprendere con forza. «Adesso aspetteremo le risposte del Ministero sulla proposta votata dal Consiglio Regionale per riconoscere eguali indennizzi a tutte le marinerie che operano nel Golfo di Palmas – afferma il segretario territoriale della Flai-Cgil Mimmo Siddu – ma siamo pronti a riprendere la lotta se queste non dovessero corrispondere alle aspettative».
Intanto i pescatori che hanno attuato la clamorosa protesta bloccando l’imbarco sul traghetto Maior dei mezzi militari della Brigata Aosta rischiano di finire in tribunale. I carabinieri stanno vagliando la loro posizione ma un primo rapporto è stato inoltrato all’autorità giudiziaria. I pescatori rischiano una denuncia per reti che vanno dalla manifestazione non autorizzata al blocco di operazioni militari, per finire con l’interruzione di pubblico servizio. Il traghetto Maior, intanto, mercoledì a tarda sera, con nove ore di ritardo sulla tabella di marcia ha lasciato la banchina del porto commerciale di Ponti dopo avere stivato i mezzi militari. Tra qualche giorno però a Ponti è previsto un ritorno della Maior. Il traghetto dovrà imbarcare gli altri mezzi della Brigata che ha partecipato all’ultima tornata di esercitazioni prima del fermo estivo. La guerra simulata va in vacanza fin ai primi di settembre anche se il governatore Renato Soru chiede che il fermo diventi definitivo e la base venga smantellata. Bisognerà comunque vedere se, quando la Maior riaprirà i portelloni di imbarco sul molo Sanità, i pescatori avranno già ricevuto le risposte che attendono perché hanno già annunciato che non hanno nessuna intenzione di arrendersi e sono disposti a continuare la battaglia.
[ Tito Siddi ]

IGLESIAS
Sì unanime anche al piano per lo sviluppo
IL CONSIGLIO SI MOBILITA PER SALVARE L’OSPEDALE CROBU

L’argomento numero uno è fuori dall’ordine del giorno. Si chiama ospedale Crobu. Quello su cui pende una spada di Damocle chiamata razionalizzazione. Voluta dalla Regione e che rischia di vedere smantellato prima il reparto chirurgia pediatrica, poi l’intero ospedale.
Ospedale a rischio
A sollevare l’argomento è Giorgio Oppi (Udc) che chiede al sindaco cosa intenda fare per scongiurare il rischio e coinvolge tutto il Consiglio. Pierluigi Carta risponde che è in programma un incontro con l’assessore regionale Nerina Dirindin, cui proporrà il suo piano per salvare il Crobu. Non lo smantellamento, piuttosto il potenziamento. Ovvero: «Un polo pediatrico a Iglesias, che conservi i servizi esistenti, potenziando l’offerta ai pazienti». Insomma un terzo polo, oltre ai due materno-infantili previsti a Cagliari e Sassari. Si saprà presto se questa ipotesi è realizzabile. Ritorna la radioEsaurito l’argomento Crobu, la seduta si apre con una novità importante: il ritorno del collegamento radiofonico che permette agli iglesienti di seguire in diretta (attraverso le due radio locali, Iglesias e Arcobaleno) le riunioni del Consiglio comunale.
Nessuna sorpresa dai Ds
Il primo Consiglio consiglio comunale, dopo l’insediamento di due settimane fa, non riserva sorprese. I DS, seppure continuino a dare l’appoggio esterno, dicono sì ai punti all’ordine del giorno in programma. Quello che riguarda la rinegoziazione dei mutui, l’altro sulla legge 37, relativa agli interventi per lo sviluppo e l’occupazione. Piano da 2 milioni di euro, illustrato dall’assessore Andrea Mannu, finalizzato a favorire l’occupazione attraverso la valorizzazione del patrimonio storico-culturale, turistico. Combinando il tutto con le attività produttive tipiche, servizi del terziario tradizionale e avanzato.
Valorizzazione del patrimonio
I principali interventi prevedono il restauro e la valorizzazione delle fortificazioni medievali, recupero del cinema Electra, progetto Cattedrali, riqualificazione del villaggio Monteponi, valorizzazione del centro storico. Più del piano, il vero protagonista della riunione è stato, però, l’ex assessore Giorgio Perseu, attuale consigliere di minoranza (Ccd) e fino a due mesi fa a capo dell’assessorato comunale ai Lavori pubblici. Un motivo c’è: quel piano elaborato in quindici giorni dalla nuova amministrazione, e approvato all’unanimità, contiene molto del lavoro programmato dal precedente amministratore. «Di queste sette schede presentate – ammette Pierina Chessa (Rifondazione) – cinque sono frutto del lavoro svolto dalla precedente maggioranza. Vuol dire che siamo capaci di dare valore alle cose che avete fatto. Ma noi faremo di più».
Molti debiti
Non c’è da stare allegri, però. Il sindaco fa notare che la precedente amministrazione ha lasciato molti debiti. «Valorizzeremo quello che di buono avete fatto, però ci avete lasciato pochi strumenti e persino spuntati».
[ Cinzia Simula ]

CARBONIA
QUATTRO LICENZE IN PALIO PER DIVENTARE TASSISTA

Se il vostro sogno è guidare una macchina gialla come faceva Robert De Niro in Taxi driver dovete sbrigarvi. Il Comune, infatti, ha deciso di mettere a concorso quattro licenze da tassista. Chi ha intenzione di diventare “autista per il servizio pubblico di autoveicoli da piazza” deve presentare domanda al Comune entro le 12 del 15 luglio. Per i moduli nessun problema: si possono scaricare da Internet entrando nel sito www.comune.carbonia.ca.it. Obbligatoria la marca da bollo da apporre sulla domanda da indirizzare al sindaco presso il comando dei Vigili urbani di piazza San Ponziano 1. Le licenze a disposizione sono, come detto, quattro. E potrebbero essere una novità visto che di taxi in servizio in città non se ne vedono da anni. Ma non è tutto. Lo stesso Comune dovrà rilasciare anche altre tre licenze per “autonoleggio da rimessa con conducente”. Si tratta di un’altra tipologia di autonoleggiatori abbastanza diffusa in città che comprende i padroncini che con i minibus assicurano collegamenti giornalieri personalizzati con Cagliari.
[ m. v. ]

- Articoli tratti da L’UNIONE SARDA del 24 Giugno 2005 -

Riferimenti: L’UNIONE SARDA