Archivio

Archivio 15 Luglio 2005

SPORT – Calcio a 5 – Memorial Carboni – Nona Giornata

15 Luglio 2005 1 commento

SPORT

CALCIO A 5

MEMORIAL “PAOLO CARBONI” – SANT’ANTIOCO

E’partita ieri sera la terza e ultima giornata dei gironi di qualificazione del Torneo. Primi verdetti per il girone Bianco: è ufficiale il primo posto per Giornaland di mister Gianni Esu e l’eliminazione del Bar Lungomare. Secondo posto per Pintus Decor e terzo posto per C.M.Costruzioni.

Giornaland centra dunque il primo posto del girone e approdo direttamente ai quarti di finale dopo il pesante 9-1 rifilato a Pintus Decor nello scontro al vertice. Mentre C.M.Costruzioni vince 8-4 e passa come terza del girone condannando Bar Lungomare all’eliminazione dal Torneo. In questa gara 4 reti per Giacomo Sanna e 3 per Cristian Serra (entrambi giocatori del Sant’Antioco). La seconda e la terza (Pintus Decor e C.M.Costruzioni) giocheranno gli ottavi-spareggi con le squadre degli altri gironi per tentare di approdare ai quarti di finale.
Oggi ultima giornta e verdetti definitivi anche per il girone Rosso.

NONA GIORNATA – Giovedì 14 Luglio
GIRONE BIANCO

ore 21
C.M.Costruzioni – Bar Lungomare = 8 – 4
MARCATORI
C.M.Costruzioni
: Sanna Giacomo (4) – Serra Cristian (3) – Casula Ivano
Bar Lungomare: La Noce Francesco (2) – La Noce Cristian – Pala Paolo

ore 22
Giornaland – Pintus Decor = 9 – 1
MARCATORI
Giornaland
: Marongiu Alessio – Massa Igor (2) – Carboni Simone (3) – Marongiu Nicola (2) – Sinzu Marco
Pintus Decor: Fenu Andrea

CLASSIFICA FINALE GIRONE BIANCO
Giornaland – 9 (ai quarti)
Pintus Decor – 6 (agli spareggi)
C.M.Costruzioni – 3 (agli spareggi)
Bar Lungomare – 3

LE PARTITE DI OGGI Venerdì 15 Luglio
GIRONE ROSSO
ore 21 – Armeria Atzori – Café La Terrazza
ore 22 – Bar Torino – Pescheria Patrizia

CLASSIFICA MARCATORI
10 reti – Carboni Mauro (Stazione Esso) – Marongiu Nicola (Giornaland)
9 reti – Milia Riccardo (Edilcifra) – Mileddu Michele (Panifici Carboni)
8 reti – Giaminelli Marco (Pintus Decor) Sanna Giacomo (C.M.Costruzioni)
7 reti – Piloni Sergio (Armeria Atzori)

Appuntamenti di Oggi

15 Luglio 2005 Commenti chiusi

GLI APPUNTAMENTI DI OGGI

GONNESA – MARE E MINIERE – Performance teatrale e musicale: Ivano Marescotti e Paolo Damiani presentano “Moby Dick”. S’Olivariu. Ore 21.30

CARBONIA – Calcetto per beneficenza. Palasport. Ore 21

SANT’ANTIOCO – Memorial Carboni Calcio a 5 – Campo Polivalente Lungomare – ore 21

SANT’ANTIOCO – Torneo 3vs3 di basket. Piazza Ferralasco

SANT’ANTIOCO – CINEMA IN LAGUNA – The Jacket – Campo Esterno Palasport – ore 21.45

PORTOSCUSO – Torneo di Tennis. Campi “Sa Cruxitta”

SONDAGGIO DELLA GAZZETTANTIOCHENSE
Siete d’accordo con la proposta per il dimezzamento degli stipendi agli onorevoli sardi ?

- Sì, sono d’accordo
- No, non sono d’accordo
- Non so

Rispondete inviando una messaggio alla nostra mail
gazzettantiochense@tiscali.it

CURIOSITA’ – I siti del Sulcis-Iglesiente

15 Luglio 2005 Commenti chiusi

CURIOSITA’

I SITI DEL SULCIS-IGLESIENTE

www.sulcis.com
UN SITO PER CONOSCERE IL SULCIS

Oggi presentiamo un sito internet che parla del Sulcis in generale
Stiamo parlando di sulcis.com !

La home-page è semplice ed essenziale, oltre ai links per le pagine del sito si trova una bella foto che unisce, come in un meraviglioso puzzle, le bellezze del territorio.
Le pagine del sito non sono tante, bisogna dirlo, ma il portale è in continuo divenire e i contenuti stanno aumentando col tempo.

C’è la pagina dei “Cenni storici”, dove viene presentata una breve storia del territorio corredata da suggestive fotografie. Si parla di tutti (o quasi) i comuni del Sulcis, soprattutto quelli ricchi di tradizioni e antichità, attraverso un excursus storico utile per farsi una prima idea di quello che è stato il passato di questa zona.

Un’altra bella pagina è quella dedicata alle “Mappe” e agli “Itinerari”.
Ad essere sinceri gli itinerari descritti sono ancora pochi (ma ben fatti), però si rivelano molto utili per mostrare, anche attraverso immagini fotografiche, le bellezze di alcuni meravigliosi posti del nostro territorio.

Nella pagina chiamata “Mappa del Sito” i contenuti sono tanti e divisi per argomenti. Il visitatore ha solo l’imbarazzo della scelta: archeologia, hotel, monumenti, agriturismo, artigianato, spiagge e coste, località, ristoranti, musei, etc…
Per una bella visione d’insieme di quello che il Sulcis offre ai turisti (ma non solo).

È presente anche la pagina dei “Servizi Utili”, nella quale si possono trovare gli orari dei traghetti per Carloforte, delle navi che arrivano in Sardegna e gli indirizzi e numeri telefonici dei porti del Sulcis.

Come potete vedere le pagine del sito non sono molte, ma come abbiamo già detto i contenuti sono in continua crescita e col tempo e la dovuta attenzione da parte dei gestori questo portale potrà senz’altro diventare un punto di riferimento turistico per quanti volessero farsi una prima idea di quello che offre il nostro territorio per poi magari decidere di venirci in vacanza.

L’indirizzo è www.sulcis.com , che ne dite di farvi un giretto ?

GIA’ PUBBLICATI :

1 – LA NOSTRA SARDEGNA
2 – TUTTOSANTANTIOCO
3 – BASILICA SANT’ANTIOCO

CRONACA – L’Isola Pedonale

15 Luglio 2005 3 commenti

CRONACA

- tratto da LaNostraSardegna.com -

L’ISOLA PEDONALE

Negli ultimi tempi si ha l’impressione che tutti i guai che affliggono la nostra cittadina siano da attribuire all’esistenza della zona pedonale nel centro lagunare. Ritengo si tratti di un elementare alibi utile a nascondere e giustificare ben altri problemi.
In tutte le città storiche e monumentali, grandi o piccole che siano,importanti e meno importanti,il traffico veicolare nei centri è inibito da tempo e in molti casi le attività commerciali prosperano. S.Antioco se pur di piccole dimensioni rappresenta una grande realtà sotto il profilo storico, culturale e ambientale e non merita assolutamente che il suo cuore pulsante, “SA PASSILARA”, il cui significato dovrebbe bastare per renderci conto della sua effettiva predisposizione,sia oltraggiato dal traffico veicolare.
Siamo tutti d’accordo che il problema del traffico esiste, ma se siamo qua è perchè riteniamo necessario trovare delle soluzioni.Una richiesta di redigere da parte dell’amministrazione una equipe di tecnici affinché possano lavorare su un nuovo PUT(PIANO URBANISTICO DEL TRAFFICO) pensiamo possa aiutare. Saranno così i tecnici specialistici a dare delle risposte alle nostre domande. Per quanto riguarda la triste situazione economica degli esercizi commerciali nella zona in questione, siamo convinti che sia soltanto un alibi attribuirla all’assenza del traffico veicolare.Per convincersi di questo basta chiedere come vanno gli affari nelle zone non interessate alla zona pedonale.
Tra i tanti problemi che potrebbero nascere in una eventuale isola pedonale riguarda il come attrezzarla. Perchè non indire un concorso di idee dove tutti si possono cimentare nel trovare delle alternative adeguate?
Le vere motivazioni della crisi che affligge il settore si devono ricercare nella situazione economica sia generale che locale. In particolare la nostra economia è basata sull’impiego, quindi il nostro reddito ,nei casi meno disperati generato dallo stipendio.E’ un fatto assodato che la propensione alla spesa, per necessità, è diminuita e le famiglie sono più orientate alla quantità e non alla qualità. Scusate, questa è la risposta al grosso flusso di gente nei grossi centri commerciali a discapito delle piccole attività che sino a qualche anno fa avevano delle risposte economiche sicuramente più positive.
D’altronde ci capita di lasciare la macchina nel parcheggio del grosso centro commerciale e non ci si rende conto che il tratto che percorriamo dal parcheggio al punto vendita è superiore , e di gran lunga, della nostra vituperata isola pedonale?
La verità è che spesso quello che scoraggia la gente non è la distanza, ma le motivazioni. Quello su cui si deve lavorare sono proprio le motivazioni, l’isola pedonale potrebbe rappresentare un nuovo impulso. Una nova motivazione.
Quando si va nelle grandi città d’arte o di grande rivelanza storico culturale, tutte rigorosamente chiuse al traffico,non si percorrono tranquillamente e ben volentieri molti KM. A piedi?
Perché S.Antioco dovrebbe rappresentare un eccezione? Si tratta di poche centinaia di metri.
Ragioniamo serenamente sul da farsi affinché si possa dar vita attraverso un progetto perseguibile un nuovo modello di sviluppo per S.Antioco .

[ di FEDERICO LOCCI ]
- da LaNostraSardegna -

Riferimenti: La Nostra Sardegna