Archivio

Archivio 6 Settembre 2005

SPORT – Calcio

6 Settembre 2005 4 commenti

SPORT

CALCIO

COPPA ITALIA : MONTEPONI IGLESIAS – SANT’ANTIOCO = 3 – 1
L’IGLESIAS VINCE FACILE SUL SANT’ANTIOCO E INIZIA BENE LA STAGIONE 2005-2006

È ufficialmente iniziata la stagione del calcio dilettantistico isolano con le gare della Coppa Italia Regionale in tutta la Sardegna.
Nel Sulcis-Iglesiente l’esordio stagionale del calcio ha regalato una classicissima del territorio, Monteponi Iglesias contro Sant’Antioco.
L’Iglesias è la squadra di punta del panorama calcistico della zona e disputerà il campionato di Eccellenza Regionale. Dopo la bellissima promozione ottenuta lo scorso anno sotto la guida di Gigi Piras la squadra per la stagione ormai imminente è stata affidata a Omar Puddu, giovane tecnico che tanto bene ha fatto negli ultimi anni col Tegola Teulada.
Il Sant’Antioco ha vissuto forse l’estate più travagliata della sua lunga e gloriosa storia con il passaggio della società nelle mani dei dirigenti dell’Antiochense per un aspro contenzioso con la vecchia dirigenza a causa di una storia di premi preparazione mai pagati. I grossi nomi sono tutti andati via verso destinazioni più ambiziose (su tutti il bomber Mileddu, passato al Carbonia), la squadra è stata affidata a Sergio Congiu, che compie un salto non indifferente dalla Terza Categoria, dove lo scorso anno ha guidato l’Antiochense, alla Promozione. Della vecchia squadra sono rimasti solo alcuni giovani e l’attaccante Piloni, l’allenatore ha poi portato con sé i giocatori della Terza e l’unico arrivo di rilievo è stato quello del forte esterno Salvatore Mereu (reduce da due promozioni con Carbonia e San Giovanni).
Il risultato della gara disputata domenica scorsa non è mai apparso in discussione, il Monteponi Iglesias ha dominato e dimostrato di essere in buona forma in vista del campionato che inizierà il 25 Settembre. Dal canto suo il Sant’Antioco non ha potuto molto davanti ad un avversario di categoria superiore e fra 7 giorni affronterà un’altra “corazzata”, quel Carbonia che si propone fra le pretendenti alla vittoria nel prossimo campionato di Promozione.
La cronaca della partita ha visto il dominio dei padroni di casa iglesienti che hanno avuto numerose occasioni da gol, soprattutto col bomber Federico Trogu e con Floris. La gara si sblocca dopo 16 minuti quando Meli, tentando un salvataggio su conclusione di Trogu, infila la sua porta e regala il vantaggio all’Iglesias. Al 25′ la seconda rete iglesiente con una bella punizione del difensore Crobeddu sulla quale nulla può fare l’estremo difensore del Sant’Antioco, Cossu. La squadra lagunare riesce persino a dimezzare lo svantaggio nella prima conclusione verso la porta iglesiente al 28′, con Nocco che mette in rete deviando una conclusione di Sergio Piloni. Ma è sempre l’Iglesias a dominare la partita, coglie il palo ancora con Trogu e sbaglia altre occasioni.
La musica non cambia nella ripresa con l’Iglesias che attacca e il portiere antiochense Cossu a fare gli straordinari. La terza rete arriva al 19′ del secondo tempo col solito Trogu che non vuole restare all’asciutto all’esordio stagionale e mette dentro un assist fornitogli da Demartis.
La partita termina 3-1 ma la differenza tra le due squadre è apparsa più netta di quanto non dica il risultato, il conto dei corner è di 14 a 2 in favore dei padroni di casa, che si candidano per il passaggio del turno e dovranno vedersela fuori casa col Carbonia in un incontro che probabilmente sarà decisivo ai fini della qualificazione. Comunque Omar Puddu comincia bene la sua avventura e questa era la cosa più importante.
Il Sant’Antioco non si può invece ancora giudicare, visto che affrontava un avversario di categoria superiore e soprattutto perché è una squadra completamente nuova e infarcita di giovani ed esordienti in categorie così alte. Sergio Congiu dovrà lavorare ancora molto per dare una fisionomia alla squadra e tentare la salvezza in un campionato difficile come la Promozione. Domenica prossima incontro casalingo col Carbonia di Checco Fele, un avversario che disputerà lo stesso campionato dei lagunari e sarà quindi una prova per vedere il livello raggiunto dalla squadra del presidente Luigi Sinzu.

MONTEPONI IGLESIAS
Murgia – Crobeddu – Demartis (st – M. Lai) – Loi – E. Lai – Pusceddu – Floris – Milia (st – G. Mura) – S. Mura – Pibiri – Trogu (st – Pintus)
Allenatore - Omar Puddu

SANT’ANTIOCO
Cossu – Meli (st – Corrò) – Fenu – Bernardini – Fai – Pau – Sinzu (st – Pintus) – Mereu – Carboni (st – Cabiddu) – Piloni – Nocco
Allenatore - Sergio Congiu

MARCATORI
16′ Autogol Meli (M.Iglesias) – 25′ Crobeddu (M.Iglesias) – 28- Nocco (Sant’Antioco) – 64′ Trogu (M.Iglesias)

COPPA ITALIA
GIRONE 11
CLASSIFICA

Monteponi Iglesias – 3
Sant’Antioco – 0
Carbonia – 0

L’Asinara e le miniere del Sulcis nella lista dei gioielli da salvare

6 Settembre 2005 Commenti chiusi

ATTUALITA’

- tratto da IL GIORNALE DI SARDEGNA di oggi -

Tesori da proteggere. Il ministero dell’Ambiente sta preparando le candidature per l’Unesco

L’ASINARA E LE MINIERE DEL SULCIS NELLA LISTA DEI GIOIELLI DA SALVARE

Fra gli 11 siti italiani in attesa c’è anche l’Arcipelago della Maddalena e il golfo di Oristano

Dall’Arcipelago della Maddalena al Golfo di Oristano, dal complesso minerario del Sulcis all’Asinara. C’è una lista di undici meraviglie naturali d’Italia che potrebbero entrare a far parte del patrimonio mondiale dell’umanità protetto dall’Unesco. Il ministero dell’Ambiente sta lavorando all’elenco da presentare. Tesori da annoverare nell’albo d’oro mondiale potrebbero essere anche le Dolomiti, i campi Flegrei (noti per il
fenomeno del bradisismo), il sistema dei tratturi (che si snoda tra Abruzzo, Molise, Campania e Puglia) e i bacini marmiferi di Carrara. Cui si
aggiungono anche quattro zone transfrontaliere: l’Arcipelago della Maddalena e Bocche di Bonifacio, il Santuario dei cetacei, le Alpi occidentali ed orientali.
Questi gioielli andrebbero ad aggiungersi agli 812 beni del pianeta che già
figurano nella lista internazionale dell’Unesco, eredità culturale del nostro pianeta o di eccezionale valore naturalistico.
L’Italia, capofila a livello mondiale con i suoi 40 siti, guida la classifica per quanto riguarda i beni riconosciuti principalmente sotto il profilo culturale, ma nei prossimi anni cercherà di inserire anche le meraviglie naturali del proprio territorio.
Ogni anno ciascuno Stato membro della Convenzione può avanzare una sola candidatura di questo tipo. Per il 2006, i dossier del ministero dell’Ambiente in pole position dovrebbero essere quelli delle Dolomiti e del Santuario dei cetacei (zona transfrontaliera). La proposta di questa area marina, che abbraccia le acque di Francia, principato di Monaco e Italia, potrebbe essere inoltrata dal Principato, che fino ad ora non ha iscritto nessun sito nell’elenco. Questa zona, già inclusa tra le 26 aree
marine protette italiane, costituisce un habitat straordinario dal punto di vista della biodiversità, in particolare per la presenza di varie specie marine e di cetacei.
Il paesaggio delle Dolomiti invece si distingue rispetto agli altri settori delle Alpi per la particolare origine geologica. La stessa roccia, chiamata dolomia dal nome del naturalista De Dolomieu, è un tipo di carbonato di origine marina formatosi nel corso del Triassico ad opera di coralli ed alghe, che costituisce massicci ad alte pareti verticali che non trovano confronto in altre catene montuose. Queste montagne non sono solo di rara bellezza, ma presentano quindi peculiarità geologiche, mineralogiche, botaniche e faunistiche, in una straordinaria varietà di ecosistemi. Oltre la metà del territorio delle Dolomiti è ricoperto dai boschi e la densità abitativa è tra le più basse dItalia. Un sistema di aree protette è nato a tutela di aree significative: il Parco nazionale delle Dolomiti Bellunesi, il Parco regionale di Paneveggio, il Parco regionale dello Sciliar, il Parco Regionale Odle, il Parco regionale Fanes-Sènnes-Braies, il Parco regionale Dolomiti di Sesto, il Parco regionale Dolomiti Friulane.

I nuraghi di Barumini sono a rischio cancellazione
Il villaggio nuragico di Barumini è l’unico “monumento” sardo attualmente iscritto (dal 1997) nel patrimonio dell’Unesco.
Le motivazioni: si ritiene che i nuraghi di Sardegna, dei quali Su Nuraxi è l’esempio principale, rappresenta un’eccezionale risposta alle condizioni sociali ed economiche, facendo un uso innovativo e fantasioso dei materiali e delle tecniche disponibili nella comunità di un’isola preistorica.
Recentemente, voci non confermate hanno detto che il villaggio potrebbe essere eliminato dall’elenco.

[ tratto da IL GIORNALE DI SARDEGNA del 6 Settembre 2005 ]

Riferimenti: IL GIORNALE DI SARDEGNA

News e Appuntamenti

6 Settembre 2005 Commenti chiusi

SULCIS – IGLESIENTE

NEWS

CALASETTA - Due nuovi vini per la cantina sociale del paese. Il “Turpei”, che torna ad essere imbottigliato dopo 35 anni, e il “Ciaza”, sono le due nuove etichette di vini che saranno presentate il 20 Settembre a Cagliari alla cena-conferenza “Il pesce nel piatto, il rosso nel bicchiere”.

CARLOFORTE - Una nuova importante ordinanza dell’ufficio circondariale marittimo di Carloforte, firmata dal comandante del porto Giuseppe Spera, dispone il blocco degli scarichi a mare, delle acque nere provenienti dai servizi igienici, da tutte le imbarcazioni nell’ambito portuale, degli approdi, degli ormeggi per la sosta delle unità da diporto nonché entro il limite delle spiagge frequentate dai bagnanti di competenza del Circolare Carloforte.

GIBA - Il Demanio ha messo in vendita i terreni delle vecchie Ferrovie, ben 28 lotti al centro del paese che facevano parte del tracciato della Ferrovia (23 meri quadri il lotto più piccolo, 586 quello più grande). Il Comune sta pensando di acquistarli per creare nuovi parcheggi e colmare una carenza importante. L’idea è quella di acquisire anche la vecchia stazione dei treni per trasformarla in una biblioteca.

VILLAMASSARGIA - L’Amministrazione sta portando avanti ESTATE GIOVANI, un bel progetto per coinvolgere i giovani nello spettacolo. Fra le iniziative vi è la preparazione di un testo teatrale che verrà presentato ad Ottobre, grazie all’impegno e alla collaborazione con Stefania Manis, una giovane attrice, e Fioretta Inconis, attrice ma anche autrice di testi. L’iniziativa vuole essere un primo passo verso la realizzazione di una compagnia teatrale stabile.

SPETTACOLI – MUSICAL. Grease a Cagliari e Carbonia - Ritorna a Cagliari Grease, il celebre musical della Compagnia della Rancia, ospitato il 9 settembre all’Anfiteatro Romano di Cagliari (ore 21.30) e, il giorno dopo, a Carbonia al Palasport (inizio ore 21) nell’ambito di Sardegna Musical, rassegna organizzata dall’Associazione Soul&Mare. Il musical arriva in Italia nel 1997, con la prima fortunata edizione: protagonista, nel ruolo di Sandy, Lorella Cuccarini. In poco tempo Grease si afferma come il primo long running show della storia dello spettacolo in Italia e resta in scena a Milano per 6 mesi consecutivi, sold out nei teatri di tutta Italia. Dal debutto a oggi lo spettacolo si è rinnovato nel cast, mantenendo gli ingredienti del successo: il rock’n'roll e le atmosfere da fast food, pigiama party, i giubbotti di pelle e le gonne a ruota, il ciuffo alla Elvis e la brillantina, simboli intramontabili di una generazione. Le vicende amorose di Danny e Sandy, le storie e i sogni dei T-Birds e delle Pink Ladies rievocano emozioni adolescenziali che coinvolgono il pubblico per due ore di spettacolo. Adattamento e regia sono di Saverio Marconi. Nel cast figurano Michele Canfora, Alberta Izzo (nel ruolo di Sandy) e Floriana Monici (Rizzo). Le coreografie sono di Franco Miseria mentre la produzione è affidata a Michele Renzullo. [ da admaioramedia.it ]

APPUNTAMENTI DI OGGI

SANT’ANTIOCO – Rassegna Cinematografica PASSAGGI D’AUTORE 2005: SGUARDI SUL CINEMA SARDO. Cortometraggi, cinema d’animazione, documentari e fiction di autori sardi enon. Salone Pub Pierre. Corso Vittorio Emanuele.

SANT’ANTIOCO – CINEMA IN LAGUNA – Gioco di donna – Campo Esterno Palasport. Ore 21.45 – VAI ALLA RECENSIONE

CARBONIA – Consiglio comunale. Ore 18

IGLESIAS – Spettacolo Teatrale per ragazzi: RADIO CIPOLLA del Cada Die di Giancarlo Biffi, Mauro Moi e Silvestro Ziccardi. Centro Direzionale (via Isonzo). Ore 21

MOSTRE

CARBONIA – Mostra storico documentaria sul lavoro femminile e l’immigrazione dal titolo BALIE ITALIANE E COLF STRANIERE. Torre Littoria, piazza Roma

CONCORSI, ISCRIZIONI E SCADENZE

IGLESIAS – Concorso di poesia CITTA’ DI IGLESIAS (7a edizione). Il 10 Settembre scadono le iscrizioni per la presentazione delle poesie. Il tema è libero e ogni componimento non deve superare i 40 versi, due le sezioni: lingua italiana e lingua sarda. Telefonare allo 078130955, associazione culturale LOGOS.

IGLESIAS – L’Associazione NON SOLO SPORT, che si occupa di sport, spettacoli e cultura ha aperto le iscrizioni ai corsi di danza jazz. Rivolgesi alla sede di via Sardegna.

PORTOSCUSO – Campionato di Pesca. 16-18 Settembre.

VILLAMASSARGIA – La Polisportiva del paese ha aperto le iscrizioni per i giovani a partire dai 6 anni. Le iscrizioni chiuderanno il 10 Settembre.

IGLESIAS – L’Auser, associazione di volontariato, organizza una escursione a Terralba per il 16 Ottobre, in concomitanza con la Fiera della Solidarietà. Chi fosse interessato chiami i numeri 078130168 o 078122859

L’APPUNTAMENTO IN SARDEGNA
CAGLIARI – FIORELLO. One man show. Anfitatro Romano. Ore 21.30

IL SITO DEL GIORNO – www.cm-sulcisiglesiente.it

Riferimenti: IL SITO DEL GIORNO