Archivio

Archivio 9 Settembre 2005

L’ANGOLO DELL’UOMO NERO- Su quello strano giocattolino regionale chiamato P.O.R.

9 Settembre 2005 8 commenti


L’ANGOLO DELL’UOMO NERO

Cari Lettori, da oggi lanciamo una nuova rubrica…L’ANGOLO DELL’UOMO NERO.
Chi è L’UOMO NERO ?
Nessuno lo sa, nemmeno noi della Redazione. Ma le sue parole, i suoi articoli ci hanno colpito, così come hanno colpito tantissimi lettori.
Allora lo abbiamo voluto mettere “sotto contratto”, gli abbiamo voluto dare una rubrica tutta sua, dove parlare, scrivere, dialogare…dove mettere tutta la sua irriverenza e le sue parole al vetriolo.
E’ nato così l’Angolo dell’UOMO NERO, una rubrica che siamo sicuri apprezzerete !
Quindi…parola al protagonista : L’UOMO NERO !

La Redazione

L’UOMO NERO
SU QUELLO STRANO GIOCATTOLINO REGIONALE CHIAMATO P.O.R.

Cari amici che visitate la Gazzettantiochense ogni giorno, sedetevi belli comodi che il vostro Uomo Nero ha da raccontarvi una storia.
Ma non è una storia a lieto fine, un racconto che finisce con il liberatorio, catartico “…e vissero tutti felici e contenti”: questa è una storia che ha come principale protagonista Sant’Antioco o meglio, la sua Amministrazione Comunale: sindaco, assessori, certi dirigenti comunali.
Quindi il canovaccio di questo racconto non potrà mai rifarsi alla melassa di Liala, all’ottimismo di Frank Capra o ai finali aperti di alcune fiabe di H.C.Andersen.
Piuttosto siamo dalle parti di Kafka, di David Lynch, di Durrenmatt: cioè si parla di qualcosa di indefinito, inquietante, angosciante.
O di un giallo del quale si capisce subito chi sia l’assassino. Ma nonostante tutto lo si giustifica.
Quindi come direbbe il famigerato Zio Tibia, che la Galleria degli Orrori abbia inizio.
Spesso e volentieri mi chiedo con le stesse parole di Bertrand Russell, quindi certo non l’ultimo degli stolti: “Gli effetti della politica sullindividuo debbono essere per forza sempre dannosi ?”.
Se si vuole rispondere alla domanda e nel contempo aggirare accuse di faziosità e partigianeria si potrebbe fare ricorso alla matematica, alla statistica o a quegli studi di settore dei quali tutto si può dire tranne il fatto che siano schierati politicamente (vabbè, scusate, tranne i sondaggi berlusconiani!!!).
Oppure semplicemente far ricorso a quel mare magnum che è Internet per trovare esempi di politica virtuosa.
Rigorosamente made in Sardinia. Obvious.
Questo simpatico giochetto è per capire se veramente gli amministratori di Sant’Antioco sono delle bufale o se l’incompetenza politica è generalizzata.
Ora per esemplificare al massimo il discorso incentriamo il discorso su uno dei più importanti strumenti che gli amministratori sardi hanno per essere fattivi, operativi, per dare ai cittadini risultati, per passare dal dire al fare, in una parola: per produrre risultati.
Per chi non lo sapesse esiste in ambito regionale uno strumento finanziario chiamato P.O.R. (Piano Operativo Regionale) che permette alle amministrazioni comunali (ma anche ai privati) di usufruire di fior fior di quattrini che possono essere impiegati per i più svariati usi.
Tutti questi soldi vanno necessariamente spesi – quindi la Regione ha fretta di darli e infatti escono continuamente bandi di concorsi – prima che la Sardegna esca dall’Obiettivo 1, cioè dalle zone geografiche più depresse o periferiche d’Europa.
Altrimenti tutti quei soldi, 4258 milioni di euro mica bruscolini, vanno persi cioè rientrano a Casa Europa.
All’interno del P.O.R. ci saranno dunque, vari Assi (cioè contributi destinati a utilizzi specifici) che potrebbero finanziare tantissimi progetti.
Nello specifico avremo:
a) un’Asse 1 che sovvenziona, tra le altre cose la bonifica dei siti inquinati (Il cittadino antiochense direbbe: Dai signor Sindaco facciamone richiesta e usiamoli per la zona di Is Pruinis e per il depuratore che è anni che puzza e non è certo un bel biglietto da visita per il paese!!!);
b) un’Asse 2 per l’archeologia, i percorsi religiosi e museali e il recupero di centri storici (Sempre il solito cittadino noterebbe: Forza che abbiamo un patrimonio archeologico fortissimo e che Praci’e cresia ci sta crollando addosso con Basilica annessa!!!);
c) un’Asse 3 per l’imprenditoria giovanile, il potenziamento delle misure per fronteggiare il disagio sociale, la formazione ecc..ecc.. (Ancora lui, il cittadino frustrato: dai usiamoli per la formazione dei giovani professionisti e imprenditori antiochensi, cosi non emigrano in Continente e Sant’Antioco non diventa un paese di vecchi, dai, si deve fare solo una domandina, un progettino miserrimo!!!);
d) un’Asse 4 per incentivare le iniziative turistiche, artigianali, agricole, di pesca ecc..ecc.. (Tra le lacrime il nostro affranto cittadino: signor Sindaco è possibile perdere anche quest’altra occasione per un paese che vuole vivere di turismo, pesca, strutture ricettive?) e via di questo tenore.
Queste informazioni non sono conoscenze da “Setta degli Illuminati” ma sono facilmente fruibili sul sito della Regione Sardegna (www.regione.sardegna.it) nella sezione dei bandi di concorso.
Ora: o nel Comune di Sant’Antioco non c’è il materiale umano capace di progettare una miserabilissima domanda di partecipazione ai bandi P.O.R. (mentre il sindaco di Carbonia obbliga all’aggiornamento professionale i dipendenti comunali e difatti nella città mineraria arrivano vagonate di euro per il rifacimento delle strade, per un parcheggio che nessuno vuole, per rifare la piazza ecc..) oppure siamo all’Autolesionismo più puro, al Menefreghismo assoluto e ciò è gravissimo.
E così, mentre Sant’Antioco non è mai stata così ludica, divertendosi (ehm…) alla Sagra dei Fichi d’India e al Palio dell’Uovo e ha praticamente perso il Polo Fenicio Regionale, negli altri paesi sardi i contributi del P.O.R. arrivano a pioggia.
Cito in ordine sparso e senza nessuna pretesa di sistematicità, così, per far vedere ai nostri due lettori cosa si fa in Sardegna con i contributi regionali del P.O.R. Sardegna: a Seruci arrivano 1,25 milioni di euro per l’antico villaggio preistorico; a Sardara, Terralba, Cabras, Carbonia (toh!!), si finanziano vari progetti nel sociale mettendo sotto contratto decine di giovani laureati; l’Asinara si becca 100 mila euro per non so quale progetto di gestione ambientale; Bosa con un milione di euro si è rifatta l’illuminazione del centro storico; idem Alghero che con la stessa somma si è rifatta la segnaletica e l’illuminazione del lungomare; Castelsardo che con il solito milioncino di bonaventuriana memoria si è fatta un presunto percorso ciclo-pedonale; 9,5 milioni di euro a Quartu che si costruisce lo svincolo stradale (presumibilmente con carreggiate in oro massiccio); 2,5 milioni a Iglesias per la valorizzazione di itinerari storico-culturali…
Uff…breve pausa per riprendere il fiato e si riparte !!!
55 paesi sardi (tra i quali Villamassargia, Sennori, Ozieri) hanno finanziato con la misura P.O.R. 3.4, un centro per l’inserimento di lavoratori svantaggiati, strumento essenziale per le fasce più deboli della popolazione: indovinate quale grosso paese sulcitano ne è sprovvisto…vi do un aiutino, inizia con Sant’ e finisce con Antioco. Esatto è la mirabolante Isola dei Fenici!!! Forse a Sant’Antioco non c’è povertà o disoccupazione.
Ragazzi il vostro Uomo Nero preferito ne ha, non solo per il Profano ma anche per il Sacro, in un delirio di frustrazione e avvilimento: ho scovato un bando POR che dava quattrini a Basiliche e Cattedrali che ne avessero fatto richiesta. Ne hanno usufruito Porto Torres, Tempio Pausania, Ozieri, Bonarcado e la solita Iglesias che anche se non ha più il Santo si porta a casa un jackpot da 697 mila euro!!!
Che il nostro Don Pinna, sempre all’erta in fatto di pecunia, dormisse ?
Quindi per Sant’Antioco, come direbbe zio Paperone: niet, nisba, nada.
Nulla.
Ho controllato attentamente.
Poiché ho un grosso senso civico e amo il mio paese do una dritta al consesso di cervelli che “produce” idee mirabolanti in Comune: c’è un bando P.O.R. per, cito testualmente, la “gestione integrata dei rifiuti, bonifica siti inquinati e tutela dall’inquinamento” e scade il 18/09: se non avete nulla da fare, tra un caffè e l’altro nel Corso, magari provate a farvi dare qualche soldino da Madre Regione così magari gli ingegneri del settore tecnico finalmente mettono a posto il depuratore.
Queste due cosette credo possano bastare per dare un’idea di quello che stiamo subendo e tale ingiustizia passa da anni sotto strano silenzio: da parte mia ogni commento è superfluo.
Eduardianamente, sarebbe bello pensare che la “nottata”, prima o poi, debba pure passare, ma i cavoli amari, oggi come oggi, mi sembrano la verdura più di moda.
Soprattutto per Sant’Antioco.

L’UOMO NERO

News e Appuntamenti

9 Settembre 2005 Commenti chiusi

SULCIS – IGLESIENTE

NEWS

CARBONIA – Sono in arrivo tanti altri soldi per la riqualificazione delle aree periferiche della città. Stanno per essere banditi nuovi concorsi per finanziare numerosi progetti di ripristino e riqualificazione delle aree cosiddette aree periferiche “sottoutilizzate” del capoluogo.

CARBONIA – L’Amministrazione Comunale di Carbonia, che sta curando la valorizzazione turistica del suo patrimonio archeologico, ha promosso la pubblicazione di un volume dal titolo “Carbonia e Sulcis. Archeologia e territorio”, che è un consuntivo degli scavi e degli studi svolti in tutta l’area sulcitana. Nel libro è presente un saggio di Giovanni Lilliu nonché articoli su domus de janas, fortezze, nuraghi, ecc Per ulteriori informazioni collegarsi al sito www.sardegna_libri.blog.tiscali.it

IGLESIAS L’11 Settembre 2001, in occasione della ricorrenza dell’attentato alle Torri Gemelle di New York, verrà inaugurato un monumento dedicato ai vigili del fuoco deceduti in quel tragico giorno. Il monumento, dello scultore Stefano Cerchi, sarà inaugurato nel Parco delle Rimembranze. L’iniziativa è del Rotary Club.

GONNESA – La So.S.A.Go, associazione di soccorso Sant’Andrea, festeggerà sabato e domenica i dieci anni dalla sua fondazione. Questa bella e importante realtà di Gonnesa rappresenta uno dei servizi di soccorso più rilevanti del Sulcis-Iglesiente. Tutto il paese è in festa.

SULCIS-IGLESIENTE - Stanno per tornare gli ICHNUSA GAMES, l’ormai consueta manifestazione sportiva che vede protagonisti gli atleti portatori di disturbi psichici. La competizione, organizzata dalla Special Olympics Team Sardegna, è prevista dal 10 al 17 Settembre e si svolgerà in diversi paesi del territorio. La cerimonia inaugurale si svolgerà a Sant’Antioco.

SPORT – CALCIO – Domani, sabato 10, la squadra del Carbonia Calcio, pronta per disputare il campionato di Promozione con l’obiettivo del salto immediato in Eccellenza, sarà presentata al Palasport prima dell’inizio del musical “Grease”.

APPUNTAMENTI

CARBONIA – MARE E MINIERE – Inaugurazione della Mostra Fotografica MINIERE: LUCI, OMBRE, IDENTITA’, TERRITORIO. Proiezione del film RACCONTI DAL SOTTOSUOLO e incontro col regista Daniele Atzeni e i protagonisti. Biblioteca Comunale Area Mediateca. Ore 18

IGLESIAS – Commedia sarda “Unu malu e s’atru peusu”. Centro Direzionale. Ore 21

SANT’ANTIOCO – Proiezione di Cortometraggi. Arena Fenicia. Ore 21

MOSTRE

CARBONIA – Mostra storico documentaria sul lavoro femminile e l’immigrazione dal titolo BALIE ITALIANE E COLF STRANIERE. Torre Littoria, piazza Roma

CONCORSI, ISCRIZIONI E SCADENZE

IGLESIAS – Concorso di poesia CITTA’ DI IGLESIAS (7a edizione). Il 10 Settembre scadono le iscrizioni per la presentazione delle poesie. Il tema è libero e ogni componimento non deve superare i 40 versi, due le sezioni: lingua italiana e lingua sarda. Telefonare allo 078130955, associazione culturale LOGOS.

IGLESIAS – L’Associazione NON SOLO SPORT, che si occupa di sport, spettacoli e cultura ha aperto le iscrizioni ai corsi di danza jazz. Rivolgesi alla sede di via Sardegna.

PORTOSCUSO – Campionato di Pesca. 16-18 Settembre.

VILLAMASSARGIA – La Polisportiva del paese ha aperto le iscrizioni per i giovani a partire dai 6 anni. Le iscrizioni chiuderanno il 10 Settembre.

IGLESIAS – L’Auser, associazione di volontariato, organizza una escursione a Terralba per il 16 Ottobre, in concomitanza con la Fiera della Solidarietà. Chi fosse interessato chiami i numeri 078130168 o 078122859

Riferimenti: IL SITO DEL GIORNO