Archivio

Archivio Settembre 2005

I siti del Sulcis-Iglesiente – www.sbis.it

16 Settembre 2005 Commenti chiusi


CURIOSITA’

I SITI DEL SULCIS-IGLESIENTE

www.sbis.it
SISTEMA BIBLIOTECARIO INTERURBANO DEL SULCIS

Oggi presentiamo un sito internet molto importante per tutto il Sulcis-Iglesiente, si tratta di www.sbis.it , cioè il sito del Sistema Bibliotecario Interurbano del Sulcis, che racchiude in rete tutte le informazioni sulle biblioteche del nostro territorio.
Un sito che gli amanti dei libri e delle biblioteche devono assolutamente visitare.

La Home-Page è ben fatta, semplice ed essenziale. Oltre ai links per le varie pagine del sito troviamo varie notizie che riguardano appuntamenti organizzati nel Sulcis-Iglesiente ma anche novità di ogni genere.

Dalla Home-Page si accede alle pagine interne del sito.
Una pagina Chi siamo ci parla del Sistema Interbibliotecario del Sulcis e della sua storia, gli obiettivi, la struttura organizzativa e lo statuto.

La pagina Biblioteche ci porta nelle biblioteche di tutto il territorio, troviamo foto, descrizioni, orari e giorni di apertura, tutti i servizi offerti dalle biblioteche dei paesi del Sulcis-Iglesiente.
Sono presenti le Biblioteche di Carbonia, Domusnovas, Giba, Gonnesa, Piscinas, Portoscuso, S.A.Arresi, S.G.Suergiu, Santadi, Sant’Antioco, Teulada, Tratalias, Villamassargia e Villaperuccio.

Un’altra pagina è dedicata alla Società Umanitaria, il Centro Servizi Culturali, con cenni storici e descrizione dei servizi offerti.

Altra pagina è dedicata alla Sezione Storia locale, con numerosi servizi. Ci sono poi le pagine dei Servizi, dei Link, delle Gare d’Appalto nonché i contatti, le ricerca, la mappa e i credits.

La parte più importante del sito è però, senza dubbio, costituita dalla pagina dei Cataloghi on-line.
Accedendo a questa pagina si possono cercare direttamente in rete i libri preferiti, quelli che vogliamo, quelli che ci sono utili, quelli che ci incuriosisco, quelli che ci servono per una ricerca. Qualsiasi libro insomma.
La scelta è tra il catalogo che comprende le sole biblioteche della nostra zona, del Sulcis-Iglesiente, oppure il catalogo generale che comprende il Sistema Interbibliotecario di tutta la Sardegna. In quest’ultimo è possibile reperire praticamente qualunque libro presente in tutte le biblioteche della Regione, sapere se è in prestito o no, se è consultabile e persino prenotarlo on-line.
È possibile compilare una richiesta di prestito del libro che ci interessa direttamente in rete, con la possibilità di andare a ritirare il libro nella biblioteca a noi più vicina. Che volere di più ?

Il sito del Sistema Bibliotecario Interurbano del Sulcis è senza dubbio un portale utilissimo, ricco di contenuti e di informazioni per gli amanti dei libri ma anche per chiunque abbia la necessità di trovare un particolare libro, studenti, universitari, professori, lavoratori, etc
Certo, la magia della biblioteca, del suo silenzio, dello stare in mezzo ai libri, a tutto quel sapere, è insostituibile, ma scegliere il libro da casa, vedere se è disponibile, può essere davvero un grosso aiuto e evitare perdite di tempo.

Quindi noi non possiamo fare altro che consigliare una visita a questo interessantissimo e utilissimo portale www.sbis.it

GIÀ PUBBLICATI :
1 – La Nostra Sardegna
2 – Tuttosantantioco
3 – Basilica di Sant’Antioco Martire
4 – Sulcis.com
5 – CarboniaIglesias.it

Riferimenti: SISTEMA BIBLIOTECARIO INTERURBANO DEL SULCIS

CALCIO – La Prima Giornata di tutte e squadre del Sulcis-Iglesiente

16 Settembre 2005 Commenti chiusi

SPORT

CALCIO
LA PRIMA GIORNATA DI TUTTE LE SQUADRE DEL SULCIS-IGLESIENTE

- Articolo sulla GA SPORT -

Riferimenti: GA SPORT

Concorsi e bandi nel Sulcis-Iglesiente

16 Settembre 2005 Commenti chiusi

SULCIS – IGLESIENTE

CONCORSI BANDI E SCADENZE

IGLESIAS – PROGETTO CHERNOBYL. Accoglienza bambini bielorussi in famiglia nel periodo natalizio. Telefonare al 3336811005 , e-mail : cittadinidelmondo@tin.it , o rivolgersi ai Servizi Sociali.

VILLAMASSARGIA – Bando per la concessione di 2 lotti di terreno edificabile nel quartiere di Pillematta. Le domande vanno inoltrate in Comune entro le 12 del 19 Ottobre 2005.

VILLAMASSARGIA – La Polisportiva Villamassargia apre le iscrizioni ai settori giovanili e minivolley per la prossima stagione. Gli interessati possono rivolgersi presso la sede di via Mercato 13, il lunedì, mercoledì, venerdì dalle 18.30 alle 20.30. La scadenza delle iscrizioni è il 30 settembre.

IGLESIAS - L’Associazione NON SOLO SPORT, che si occupa di sport, spettacoli e cultura ha aperto le iscrizioni ai corsi di danza jazz. Rivolgesi alla sede di via Sardegna.

IGLESIAS - L’Auser, associazione di volontariato, organizza una escursione a Terralba per il 16 Ottobre, in concomitanza con la Fiera della Solidarietà. Chi fosse interessato chiami i numeri 078130168 o 078122859

Mostre e Rassegna nel Sulcis-Iglesiente

16 Settembre 2005 Commenti chiusi

SULCIS – IGLESIENTE

MOSTRE E RASSEGNE

CARBONIA – Mostra collettiva di pittura, con circa cinquanta opere di vari autori (tra cui Cascella, Fiume e Nespolo), allestita dall’associazione pittori e scultori cattolici. Venerdì 14, sabato 15 e domenica 16 Ottobre presso l’Oratorio di San Ponziano.

DOMUSNOVAS – Quattordicesima edizione della Mostra Scambio di Minerali e Fossili. Sabato 14 e Domenica 15 Ottobre. Monte Granatico, piazza Matteotti. Ore 9 – 12.30 , 16.30 – 20

IGLESIAS – Mostra mussale ANDAUS A SCOLA. Vecchie scuole elementari di San Benedetto.

IGLESIAS – Mostra Fotografica DESULO CORPUS DOMINI, 43 immagini della processione del Corpus Domini di Desulo. Inaugurazione il 2 Ottobre alle 17 nella Sala Electra in Piazza Pichi.

CARBONIA - Mostra Fotografica MINIERE: LUCI, OMBRE, IDENTITÀ, TERRITORIO. Biblioteca Comunale – Area Mediateca

CAGLIARI - “Miniere: luci, ombre, identità, territorio”, mostra sulle miniere del Sulcis. Centro d’Arte Il Lazzaretto. Fino al 16 Ottobre

AUTOMOBILISMO – Nella Iglesias-Sant’Angelo rombano i motori

15 Settembre 2005 Commenti chiusi

TUTTO LO SPORT DEL SULCIS-IGLESIENTE
GA SPORT

AUTOMOBILISMO
- tratto da IL GIORNALE DI SARDEGNA di oggi -

NELLA IGLESIAS – SANT’ANGELO ROMBANO I MOTORI
Tutto pronto per la Ventiduesima Edizione

VAI ALL’ARTICOLO SULLA GA SPORT

Riferimenti: GA SPORT

Gli Appuntamenti del Sulcis-Iglesiente

15 Settembre 2005 Commenti chiusi

GA APPUNTAMENTI

TUTTI GLI APPUNTAMENTI NEL SULCIS-IGLESIENTE

23 SETTEMBRE
CALASETTA – Festa di San Maurizio. Fuochi Artificiali
IGLESIAS – Incontro del Rotary Club con delegazioni internazionali

24 SETTEMBRE
IGLESIAS – Manifestazione RE DI CASTELLO nelle vie del Centro Storico. Dalle 14.30
IGLESIAS – Incontro del Rotary Club con delegazioni internazionali

25 SETTEMBRE
SANT’ANTIOCO – Finale del PALIO DELL’UOVO
CARBONIA – KONA CUP, seconda prova campionato regionale mountain bike. Gli atleti che vorranno iscriversi si ritroveranno in via Lazio dalle 9 alle 10.30.
IGLESIAS – Incontro del Rotary Club con delegazioni internazionali

26 SETTEMBRE
PORTOVESME - Incontro con Fausto Bertinotti sui problemi del lavoro nel Sulcis-Iglesiente. Consorzio Industriale di Portovesme. Ore 9

Le News dal Sulcis-Iglesiente

15 Settembre 2005 Commenti chiusi

GA NEWS

SETTEMBRE 2005

CARBONIA – Un nuovo sindacto, l’Ugl (Unione generale del lavoro), comincia la propria attività in città. L’ufficio del sindacato è situato in via Sardegna 27. Il gruppo dell’Ugl si riunisce il lunedì dalle 18 alle 20, chi fosse interessato agli incentivi può chiamare il 3284854888.

CARBONIA – Il circolo LA TORRE di Azione Giovani, con sede in via Sarrabus, riprende la sua attività. L’apertura è prevista per il lunedì e il venerdì dalle 18 alle 20.

SANT’ANTIOCO – L’Assessore al Turismo e allo Sport, Mariano Gala, informa le associazioni culturali e le societò sportive che è iniziata la programmazione delle manifestazioni per l’anno 2006. Le proposte devono pervenire entro il 15 Novembre.

SANT’ANTIOCO – Il Comune ha presentato all’Ufficio Nazionale per il Servizio Civile il progetto che prevede l’impiego di volontari in servizio civile. Si attende la risposta che, se fosse positiva, consentirà l’inserimento di 30 volontari.

SANT’ANTIOCO – I pescatori del paese, che rappresentano la marineria più numerosa della Sardegna, in questi giorni dovrebbero incontrare Renato Soru, per discutere sugli indennizzi relativi alle servitù militari. Intanto le esercitazioni militari nel Golfo di Palmas dovrebbero riprendere a partire dal 3 Ottobre: nulla è cambiato dunque.

IGLESIAS - Il Consiglio Comunale ha deciso l’aumento delle volumetrie per la residenza sanitaria “Rosa del Marganai”. Ciò consentirà alla struttura di creare nuovi posti destinati agli utenti, per un totale di circa 20 nuovi posti letto, che si aggiungono ai 120 già presenti. Si tratta della prima delibera significativa di questo Consiglio.

IGLESIAS – Ci sono ancora alcuni giorni utili per aderire al Progetto Chernobyl, dellassociazione Cittadini del Mondo, che permetterà di accogliere in famiglia nel prossimo periodo natalizio numerosi bambini bielorussi. Per informazioni telefonare al 3336811005 , o rivolgersi all’ufficio dei Servizi Sociali.

NEBIDA – Domenica pomeriggio, 2 Ottobre, il vescovo Tarcisio Pillola ordinerà diacono Andrea Zucca durante la concelebrazione liturgica che si terrà nella Chiesa del paese.

FLUMINIMAGGIORE – Il Comune beneficerà di un contributo per l’abbattimento e il superamento delle barriere architettoniche negli edifici privati. Chi fosse interessato al contributo e volesse informazioni può contattare gli uffici tecnici del Comune.

TRASPORTI – La Regione e la Provincia intendono sopprimere le corse in pullman dal Sulcis-Iglesiente per Cagliari. Dal nostro territorio si potrà quindi raggiungere Cagliari solo in treno. Una vera rivoluzione nei trasporti della zona che probabilmente contribuirà ad aumentare l’isolamento del Sulcis-Iglesiente. Fioccano già le polemiche.

PERDAXIUS – Il Comune cerca 4 operai, 2 muratori e 2 operai comuni, per un cantiere di lavoro comunale. Gli interessati alla selezione devono rivolgersi entro il 28 Settembre presso gli sportelli dell’ufficio del lavoro di via Dalmazia a Carbonia.

CARBONIA – Le prove scritte per il concorso per 4 posti da Vigile si svolgeranno il 12 e il 13 Ottobre alle 15.30 presso la scuola media Don Milani in via Dalmazia.

CARBONIA – Il Touring Club Italiano ha intenzione di intervenire per valorizzare il turismo nel Sulcis-Iglesiente. La proposta è venuta fuori da un incontro fra i rappresentanti del TCI e gli amministratori della nostra zona, che si è svolto nell’aula consiliare di Carbonia.

CARBONIA – La piscina comunale, dopo le polemiche estive, resterà ancora chiusa fino al 30 Settembre. Pare infatti che l’acqua sia fredda e i gestori hanno allora deciso di chiudere l’impianto fino alla fine del mese.

CARBONIA – Riprendono, dopo ben 5 mesi, i lavori nella ex miniera di Serbariu che sono destinati ad ospitare in futuro il Centro Ricerche della Sotacarbo, dopo che erano stati interrotti per un contenzioso tra Comune e impresa vincitrice dell’appalto.

IGLESIAS – Alcune scuole del territorio (tra cui primo e terzo circolo didattico di Iglesias) stanno portando avanti il progetto PROMOZIONE DEL SUCCESSO SCOLASTICO E DEL BENESSERE NELLA SCUOLA DI BASE, che prevede uno sportello di ascolto con psicologo e pedagogista per la prevenzione dei disturbi di apprendimento degli scolari.

DOMUSNOVAS – Finalmente è stato assegnato l’appalto per la costruzione del centro benessere, che sarà provvisto di un albergo, un ristorante e un’area sportiva con piscina e che sarà costruito nel Parco Scarsella. Ad aggiudicarsi l’appalto è stata la società sarda Cosvisi, per una spesa di circa 3 milioni di euro. L’inizio dei lavori è previsto tra circa un mese.

SAN GIOVANNI SUERGIU – Azzurra Argiolas (16 anni di Narcao) e Roberto Cocco (17 anni di Giba) sono rispettivamente Miss e Mister Teenager 2005. Sono stati eletti al termine della serata tenutasi a San Giovanni Suergiu in Piazza IV Novembre e presentat da gennaro Longobardi e Francesca Arrius.

MUSEI – Roberto Mascia, tifosissimo del Cagliari, ha fatto realizzare sulla parete della sua casa in via Sardegna un murales raffigurante lo scudetto del Cagliari 1969-70. L’opera è stata realizzata da Ignazio Melis.

CARBONIA - I Vigilpark della città, 8 dipendenti della società Cgm di Nola, sono entrati in sciopero in quanto non ricevono il pagamento dello stipendio da ben 7 mesi. Il comune ha avviato le pratiche per rescindere il contratto con la società campana.

MASUA – BUGGERRU – Aperto il cantiere per la costruzione della bretella che collegherà Buggerru e Masua, dopo i numerosi problemi dovuti alle frane che hanno portato disagi nell’attuale strade, la provinciale 83.

IGLESIAS – Il 23, 24 e 25 Settembre incontro per uno scambio culturale in città di sette delegazioni del Rotary Club provenienti da Irlanda, Gran Bretagna, Germania, Svezia, Lettonia, Francia, Belgio.

IGLESIAS – Finalmente, dopo un lungo restauro, il 12 Settembre dovrebbe riaprire il teatro Electra. Per l’occasione l’associazione Anton Stadler ha organizzato il Sesto Festival Internazionale di musica da camera “Città di Iglesias” con maestri provenienti da tutto il mondo.

CALASETTA – Come Carloforte anche Calasetta diventerà cittadina onoraria della Provincia di Genova. Lo ha confermato Antono Marani, direttore della rivista culturale ligure “Il Ponentino” durante la seduta del Consiglio Comunale nella quale è stato anche insignito della cittadinanza onoraria di Calasetta dal sindaco Remigio Scopelliti.

PROVINCIA – I presidenti delle nuove province del Medio Campidano e Carbonia-Iglesias si incontreranno venerdì 23 Settembre col presidente Graziano Milia per un confronto fra Province.

CARBONIA – La Piscina Comunale ha finalmente riaperto al pubblico con una settimana di ritardo sulle previsioni. Possono quindi riprendere tutte le attività in via Balilla.

CARBONIA – Paolo Pes è il nuovo giudice onorario per la cause penali presso il Tribunale di Carbonia in via XVIII Dicembre. Il nuovo magistrato è stato nominato dal Tribunale di Cagliari.

PARINGIANU – Le madri dei bambini della scuola elementare della frazione di Portoscuso hanno organizzato un sit-in di protesta stanchi degli interminabili lavori nella scuola elementare, chiusa da un anno per lavori in corso. I bambini per frequentare sono costretti alla trasferta a Portoscuso.

GIBA – L’Amministrazione Comunale, vista la presenza di tante discariche abusive di rifiuti nel territorio comunale, ha deciso di istituire un servizio di raccolta del materiale ingombrante (vecchi elettrodomestici, mobili, materiale ferroso etc). I cittadini devono contattare l’Ufficio tecnico del Comune per prenotarsi per il ritiro del materiale.

CARBONIA – La miniera di Nuraxi Figus potrebbe diventare una discarica dei rifiuti della Portovesme srl, dell’Enel e della Termocasic di Macchiareddu. Al salone Velio Spano, un equipe formata da giovani laureati ha presentato agli amministratori il progetto d’impatto ambientale. Fioccano già i pareri contrari e le polemiche.

CARBONIA – Il 4 dicembre, per le festività di Santa Barbara, riaprirà l’ex miniera di Serbariu e saranno inaugurati il museo e il Centro Italiano del Carbone, che nelle intenzioni dell’Amministrazione Comunale saranno un punto di riferimento per il turismo nel nostro territorio.

SANT’ANTIOCO – La giunta Comunale ha stanziato 7000 euro per rimborsare i residenti di Piazza De Gasperi, che hanno dovuto sopportare diversi disagi a causa del cedimento del terreno. Si aspettava anche la visita del capo della protezione civile, Bertolaso, che però non cè stata.

SANT’ANTIOCO – Il sindaco Baghino ha firmato una ordinanza che vieta la vendita agli ambulanti nelle vie e piazze principali del paese. La decisione pare sia dovuta ai problemi arrecati al flusso del traffico causato dagli ambulanti.

IGLESIAS – La cancellata che nella chiesa di san Francesco chiude il retablo di Antioco Mainas sarà benpresto eliminata e sostituita da una vetrata che consentirà una maggiore visibilità e sicurezza allopera pittorica.

IGLESIAS – Sembrano infiniti i lavori in Duomo, fermi da tempo, che a quanto sembra dureranno ancora un altro anno.

IGLESIAS – Presto sarà costruito un nuovo punto di ristoro in località “S’isca sa scaletta”, il via per i lavori dovrebbe essere dato dal Consiglio Comunale il prossimo 21 Settembre.

IGLESIAS – L’AIAS dovrà presto lasciare le aule dellistituto Enaoli. Il presidente dellAssociazione, Randazzo, ha ricevuto la lettera di sfratto. Le sei aule serviranno all’Ipsia per ospitare gli alunni dell’Istituto Alberghiero. Scoppia la polemica.

PORTOVESME – Il segretario nazionale di Rifondazione Comunista, Fausto Bertinotti, terrà un incontro coi cittadini per discutere dei problemi legati al mondo del lavoro nel nostro territorio. L’incontro è previsto per lunedì 26 settembre alle 9 presso il consorzio industriale di Portovesme.

TRATALIAS – Aperto in paese uno sportello, con due appuntamenti mensili, che offre consulenze gratuite ai giovani che vogliono avviare una attività imprenditoriale e commerciale.

CARBONIA - È stato presentato qualche giorno fa, presso la Biblioteca Comunale, il libro della scrittrice Maria Gabriella Aru dal titolo “Oltre quel portone..Mebaithel”.

CARBONIA - Il Comune ha bandito un concorso per la realizzazione di un’opera d’arte che faccia emergere il sacrificio di coloro che hanno partecipato alla fondazione e costruzione della città di Carbonia e che sarà collocata nella nuova aula polifunzionale di Piazza Roma. La scadenza è fissata per il 30 Novembre.

IGLESIAS - Le lezioni presso il liceo scientifico cominceranno il prossimo 14 Settembre, lo ha comunicato il preside Giorgio Pibiri.

IGLESIAS - I visitatori del Parco delle Rimembranze potranno ammirare la statua di Stefano Cherchi che è stata inaugurata domenica scorsa, presenti il sindaco Carta e il vescovo monsignor Pillola, in ricordo dei vigili del fuoco morti a New York l11 Settembre 2001. La frase alla base della statua dice : “Il silenzio è polvere che si nutre di morte”. L’opera è l’unico monumento in Italia dedicato al tragico attentato negli Stati Uniti.

IGLESIAS - La storica sede della Monteponi, Villa Bellavista, sarà con ogni probabilità la nuova sede dell’Università e del Parco Geominerario. Si lavora per l’accordo con ateneo e Parco. La proposta passerà presto al vaglio dell’aula consiliare.

IGLESIAS - Gli esercenti del mercato civico presenteranno alla giunta il nuovo regolamento per la gestione della struttura. L’unica condizione posta dai commercianti è che il mercato venga completato, in modo di poter portare ad un rilancio della struttura.

IGLESIAS - Il gruppo Antiche Porte ha organizzato, col patrocinio comunale, una rassegna di pittura dal 24 al 26 Settembre, nel corso Matteotti. La mostra sarà allestita dalle 16 alle 22. Numerosi gli artisti espositori.

VILLAMASSARGIA - Partirà nel prossimo gennaio 2006 la nuova raccolta differenziata anche nel comune di Villamassargia. Prevista anche una campagna di sensibilizzazione in paese e nelle scuole.

IN SARDEGNA – Tres Pandelas

15 Settembre 2005 Commenti chiusi

IN SARDEGNA

TRES PANDELAS
- di Ignazio Marceddu -

Le buone consuetudini diventano spesso delle belle tradizioni. Non è un proverbio, ma un dato storico che è alle origini di tante manifestazioni in Sardegna e non solo.
Nascono soprattutto nel contesto di sagre o feste religiose patronali, manifestazioni tese ad arricchire processioni ed altri aspetti, particolarmente sentiti. Col tempo, e con accorgimenti che ne migliorano il significato si giunge infine a farne un momento tradizionale.
A Siapiccìa (Oristano) veniva già citato in passato il famoso palio che si svolgeva in occasione della festa del patrono San Nicola, nel corso degli anni questa tradizione è scomparsa. Da circa tre anni il valorizzare la festa processionale della Madonna del Rimedio, inserendo un gruppo di cavalieri, ha dato vita alla manifestazione denominata “Tres Pandelas”, (tre bandiere), la sfilata dei cavalieri che si reca a ritirare lo stendardo del comune per poi dirigersi verso l’antica chiesa della Madonna del Rimedio e compiere i sei giri dell’Adria (tre giri in senso orario e tre in senso antiorario) e la successiva pariglia. Quest’anno, il 7 Settembre, la vigilia della festa la manifestazione ha registrato notevole affluenza di cavalieri e pubblico, circa sessanta i cavalieri presenti. Nei giorni precedenti alla festa si è proceduto alla nomina del primo cavaliere e dei due secondi che lo hanno affiancato durante tutta la manifestazione. E’ stato estratto il nome di Giuliano Craba (primo cavaliere) e dei due secondi: Alessio Craba e Paolo Soru.
Alle 17.30 il raduno dei cavalieri e dei tamburini della Sartiglia di Oristano si è ritrovato sotto l’abitazione del primo cavaliere per benvenuto e del rito del brindisi, successivamente il corteo si è diretto verso la sede del comune, ove erano attesi dal sindaco Osvaldo Putzolu per la consegna dello stendardo. Dopo la cerimonia della consegna il drappello si è diretto verso la chiesetta della Madonna del Rimedio e compiervi i sei giri dell’Adria attorno. Alle 18.30 sono poi iniziate le pariglie, in cui i cavalieri hanno dato vita ad una serie di straordinarie esibizioni, da segnalare anche i numeri eseguiti dalle due uniche amazzoni: Francesca Carta (Siapiccìa) e Marisa Serpi (San Quirico).
Il clima festivo è stato introdotto dalla grande fiaccolata delle ore 21.00. La mattina successiva 8 Settembre, giornata clou della festa, quasi tutti i cavalieri erano presenti alla splendida e colorata processione aperta da una coppia di buoi con carro addobbato, le premiazioni a tutti i cavalieri che hanno partecipato alla manifestazione si è svolta nella medesima serata con la consegna di coppe, targhe e medaglie. Il successo dell’edizione 2005 pone delle riflessioni sulla futura edizione del 2006, soprattutto su come rendere questa avviata tradizione più dinamica e organizzata. In effetti andrebbero migliorati alcuni aspetti: creare anzitutto un associazione culturale che valorizzi e promuova la manifestazione delle Tres Pandelas, con un presidente e un comitato esecutivo, e poter godere anche dei fondi economici sia del comune che della Pro Loco; una miglior gestione del servizio d’ordine su tutto il circuito, con la presenza reale delle forze di polizia e se dovessero essere necessarie anche più ambulanze; dar spazio ad un momento più intenso della manifestazione che introdurrebbe alla festa vera e propria con il coinvolgimento anche altre associazioni. Altri aspetti infine da migliorare sul piano delle celebrazioni religiose. Bella dunque la manifestazione del 2005, ma se migliorata nei dettagli e organizzata per tempo sarebbe ancor più interessante, vista laffluenza del pubblico, nonostante le ripetute minacce di pioggia.

- IGNAZIO MARCEDDU -

Riferimenti: SITO PERSONALE DI IGNAZIO MARCEDDU

EDITORIALE – La consueta illusione del turismo e gli "spennaturisti"

14 Settembre 2005 8 commenti

EDITORIALE

LA CONSUETA ILLUSIONE DEL TURISMO E GLI “SPENNATURISTI”

Oramai siamo a Settembre. L’estate non è finita, mancano ancora alcuni giorni.
Di certo si è conclusa la stagione turistica per il nostro territorio. Sì, qualche isolato turista lo si vede ancora, perso tra spiagge e ricerca di servizi inesistenti.
È ancora presto per i dati su questa estate non ancora conclusa, eppure alcune considerazioni si possono già fare.

La prima considerazione è che forse sarebbe ora di finirla col parlare di “vocazione turistica” per un territorio che di “vocazioni” ne ha ben poche e tantomeno turistiche.
Possiamo dire un’altra cosa: che c’è la vocazione a spennare il turista, questo sì !
Chi è il turista ? Il turista è un limone da spremere fino in fondo, ben bene. Il turista non è una persona, con esigenze ed emozioni. Il turista è un portafoglio da svuotare.
Va bene, non è giusto fare di tutta l’erba un fascio.
Eppure non immaginate quanti messaggi, quante mail ci arrivano di turisti che sono venuti in vacanza in questa zona.
Lo sapete cosa ci scrivono ?
Bè, più o meno sempre le stesse cose :
- avete uno dei territori più meravigliosi del mondo ma non lo sapete gestire e sfruttare al meglio
- i servizi turistici sono inesistenti
- non pensate ad altro che a portarci via i soldi senza offrire in cambio qualcosa di accettabile
Possiamo quindi dire che i turisti non sono certo soddisfatti della vacanza nel Sulcis-Iglesiente, che dite ?

Una seconda considerazione è questa : cosa fanno le Amministrazioni Comunali del territorio per alimentare questa fantomatica “vocazione turistica” ?
A nostro parere ben poco. Di certo non fanno la loro parte.
Spiagge sporche e piene di alghe fino a Giugno. Servizi essenziali inesistenti. Poca professionalità nella gestione generale del turismo.
Dove sono le attrazioni per i turisti ? Perché dovrebbero venire in vacanza qui se non abbiamo nulla da offrire loro ? Né servizi, né eventi, né professionalità.
Perché poi dovrebbero tornarci se, una volta qui, non si trovano bene e non c’è nulla che li spinga a tornare.
Non c’è programmazione congiunta fra le Amministrazioni, non si pongono le basi per un vero sviluppo del turismo progettato da professionisti del settore, non c’è voglia di lavorare insieme per raggiungere un obiettivo comune. Ognuno cura il suo orticello, e lo cura male.
Se le Amministrazioni non fanno nulla per sviluppare il turismo, chi dovrebbe farlo ?

Altra considerazione è quella relativa ai costi, che si rifà all’innata propensione dello “spennare il pollo di turno”.
Perché non ci si rende conto che continuare a mantenere prezzi così elevati per servizi così scadenti non fa altro che nuocere sempre di più all’immagine turistica della zona ?
In altre località d’Italia (e del mondo) sono state messe in atto strategie a lungo termine che miravano ad offerte vantaggiose, dove venivano forniti dei servizi completi e assolutamente adeguati, a prezzi vantaggiosissimi. In tal modo, in queste località, il turismo è decollato.
La politica locale dei prezzi assurdi per servizi scadenti non ci porterà da nessuna parte. Solo allo sfascio, ad un punto di non ritorno.
Lo vogliamo capire o no ?
Fino a quando non si rinuncerà alla logica del carpe diem, del prendi tutto subito, dello “spennaturista”, rimarremo immersi nel nostro putrido fango di turismo da quattro soldi.
A mangiare saranno sempre gli stessi, gli spennatori, pronti ad approfittare ogni estate di ingenui turisti che arrivano, chissà come, da queste parti.
È davvero questo il turismo che vogliamo ?

In conclusione, non rimane che un dato di fatto: anche in questa estate che sta finendo a credere nella “vocazione turistica” saranno sempre e soltanto coloro che nascondono dietro queste due parole la loro innata inclinazione a fregare il prossimo, il turista in questo caso, cercando di portargli via tutto il denaro offrendo poco e niente in cambio. Insieme a loro mettiamoci anche i nostri “beneamati” Amministratori che nemmeno davanti all’evidenza ammetteranno l’ennesimo fallimento di un’altra stagione turistica, ma si sa, questa è prerogativa dei politicanti ad ogni livello.
Intanto che succede ?
I giovani continuano ad andare via, lontano, alla ricerca di un lavoro che qui rimane un miraggio.
I turisti fregati qui non ci torneranno di sicuro.
Gli “spennaturisti” passeranno un anno a contare i quattrini in attesa di una nuova stagione estiva.
I politici continueranno a specchiarsi nella loro boriosa altezzosità, convinti di aver fatto chissà cosa.
Mentre la maggioranza degli abitanti del Sulcis-Iglesente continuerà a fregarsene.
Così la vita continuerà a scorrere…e con essa la consueta illusione del turismo nel Sulcis-Iglesiente.

I Vostri Messaggi

14 Settembre 2005 2 commenti

LA GAZZETTANTIOCHENSE

I VOSTRI MESSAGGI

La Gazzettantiochense dà spazio a chiunque voglia lasciare un messaggio ma non si assume alcuna responsabilità di quanto scritto dai lettori.

PER INVIARE I MESSAGGI :
E-mail – gazzettantiochense@tiscali.it
Potete inviare anche SMS al numero – 3484095034

_________________________________________________

- I miei complimenti all’Uomo Nero per i suoi ormai consueti articoli così ficcanti e ben ponderati. Il lassismo burocratico, a Sant’Antioco ma anche in tutto il Sulcis-Iglesiente, è evidente e sotto gli occhi di tutti. Purtroppo chi ne paga le conseguenze non sono certo questi impiegatucci incompetenti e arroganti, ma noi cittadini che siamo costretti a vedere certi scempi. (Una lettrice)

- Ma è possibile che ormai i cinesi ci stanno invadendo ? Anche qui nel Sulcis sono solo loro che riescono ad aprire i negozi. Perché è così difficile per noi sardi e così facile per loro ? Si stanno moltiplicando come funghi e distruggono la nostra economia. Possibile che non si possa fare nulla per questo ? Non sono razzista, non è certo razzismo il mio, ma è una constatazione dei fatti, di quello che sta accadendo senza che non si metta alcun limite a questa invasione silenziosa ma costante. Ce ne accorgeremo quando sarà troppo tardi ? (Una lettrice di Carbonia)

- Scommettiamo che una delle prime cose che faranno (se non l’hanno già fatto) questi nuovi “politici” di questa benedetta “nuova provincia” sarà decidere i loro lauti compensi ? Tutto il resto può attendere. (Un lettore anonimo)

- Il polo archeologico finirà nell’Oristanese ? Ben fatto. Ancora una volta chi ci amministra ha perso un’occasione per dimostrare un minimo di impegno e volontà di fare qualcosa. (Anonimo)

- L’Uomo Nero ha ragione (come sempre) ! L’incompetenza di amministrazione e dipendenti è palese. Il bello è che pensano anche di essere “professionisti”. Io li caccerei tutti a casa senza pensarci due volte. Le possibilità per crescere ci sono, i soldi pure come abbiamo visto dall’articolo, e allora perché per colpa di quattro incapaci dobbiamo rimanere indietro ? Non si può andare avanti così ! (Mister X)

- Possibile che a Sant’Antioco a certe persone sia permesso tutto ? Chi ha dato l’autorizzazione perchè quei cavalli passassero nel Corso e riempissero coi loro escrementi tutte le strade del paese ? Complimenti, davvero una bella iniziativa. (Una lettrice infuriata)

- Il polo archeologico fenicio-punico ad Oristano ? Ma stiamo scherzando vero ? E la nostra storia ? Tutto il nostro patrimonio archeologico ? Cari politici, avete la possibilità di dimostrare che non siete stati eletti solo per scaldare le poltrone. Fate in modo che non venga fatto anche questo affronto verso la nostra storia. (Giuseppe)

- Sant’Antioco secondo voi sarebbe un paese turistico. Ma perché non smettiamo di raccontarci frottole ? Qualche festa in spiaggia non fa turismo. Uno stupido palio dove si lanciano uova o si rincorrono galline non fa turismo. I cittadini non sono stupidi, è inutile continuare a raccontare stupidaggini sul turismo quando turismo (e turisti) non ce n’è ! (Un ragazzo antiochense)

- Cellino è la vergogna del Cagliari e della Sardegna..deve andarsene ! (Un cuore rossoblu di Portoscuso)

- Un museo Fenicio-Punico? L’idea è più che allettante, Sant’Antioco è in effetti il luogo ideale, ma come non capire le ragioni dell’assessore regionale, chiunque abbia visitato la nostra isola si sarà fatto una buona idea di come venga gestito il nostro patrimonio artistico, cioè: non viene gestito affatto!!! Io abito proprio di fronte alla prova di quel che scrivo: il nuovo museo archeologico. Ultimato, ma chiuso da anni immemorabili. Qualcuno potrà comunque ribattere a questo dando la colpa a chi sa chi abbia interessi a non restituire i reperti antiochensi al nostro piccolo paese, posso arrivare a capirlo, ma quello che non capisco è il come viene gestito il poco che ci è stato lasciato. Proprio l’anno scorso mi è capitato di accompagnare una persona che non parla italiano al più classico dei giri turistici antiochense e quello che ho visto è la totale mancanza di organizzazione nell’accogliere gli stranieri; nessuno è in grado di parlare l’inglese, lingua fondamentale per poter anche solo pensare al turismo, figuratevi che non ho soltanto dovuto tradurre quello che veniva spiegato dalla guida (la quale devo dire era abbastanza preparata, ma solo in italiano) alla mia amica, ma anche al resto della comittiva tedesca che per loro fortuna parlavano anche l’inglese.
Come si può anche solo pensare di fare turismo se mancano tottalmente le basi? Una casa costruita sulla sabbia prima o poi crolla, ecco perchè a malincuore giustifico l’assessore regionale, quindi miei cari antiochensi: o ci decidiamo a fare le cose per bene o lasciamole fare a chi le vuole fare per bene!!! Siamo nel 2005, comportiamoci in meaniera adeguata, con modernità, con serietà, non continuiamo a fare le cose tanto per farle. Mio desiderio sarebbe vedere il paese organizzato, pieno di servizi, pulito ed efficace e non la solita trappola frega soldi ai turisti, la miglior pubblicità è il passaparola che solo una persona soddisfatta può fare. (Alessio Mulas)

- Due cose sarebbero essenziali per lo sviluppo del territorio del Sulcis-Iglesiente : l’aeroporto (come da voi della GA più volte sottolineato) ma anche una Università del Sulcis-Iglesiente. Solo così si potrà realmente avere uno sviluppo nella nostra zona così povera e depressa. (Giulia di Carbonia)

- Io penso che la nuova provincia possa essere realmente un punto di partenza per il rilancio del nostro territorio. Si tratta ora di vedere come lavoreranno i neoeletti consiglieri provinciali, se lavoreranno con l’intento di rilanciare il territorio e fare di tutto per eliminare i tanti problemi (primo fra tutti la disoccupazione) allora la provincia sarà servita, se invece faranno i politici scalda-poltrone a cui siamo ormai abituati sarebbe stato meglio che la nuova provincia non fosse mai nata perché sarà solo lennesimo sperpero di denaro pubblico, il nostro denaro. (Sara da Carloforte)

- Ma questi infiniti lavori in piazza li vogliamo finire o no ? Proprio un bel biglietto da visita per i turisti quello zampillo transennato. Complimenti ! (Angelo di Sant’Antioco)

- Il turismo non sono un paio di feste in spiaggia, mettetevelo bene in testa. (Un lettore)

- Perché per incrementare il turismo non facciamo quello che vogliono fare da altre parti in Sardegna : una bella spiaggia di nudisti ! Pare che attiri un sacco di persone e di turisti. Che ne dicono i nostri amministratori ? (Un lettore)

- Siamo venuti in vacanza nel vostro territorio. Non siamo rimasti certo delusi dall’ambiente, dai paesaggi e dal mare. Ma che dire delle strutture, dell’organizzazione, dei servizi ? Pessimi ! Dovete crescere ancora molto perché state rovinando una delle zone più belle del pianeta ! (2 turisti delusi)

- Cosa aspettiamo a fare il referendum per la chiusura del Corso ? È ora di chiudere il centro storico come si fa in ogni cittadina con una storia degna di nota. (Anonimo)

- Ho letto su un quotidiano regionale che qualcuno torna a parlare dell’aeroporto nel Sulcis…strano che lo abbia fatto dopo gli articoli apparsi qui sulla Gazzettantiochense! Complimenti ragazzi, continuate così e fate sempre sentire la vostra voce senza paura. (Un lettore)

- Vorrei complimentarmi con l’Uomo Nero. I tuoi articoli sono sempre incredibili e taglienti. Sei un grande e dici cose assolutamente vere. (Una lettrice)

- Avete ragione : dov’è la nuova provincia ? A Carbonia o a Iglesias ? E poi cosa è cambiato rispetto a prima ? Che ci sono nuovi politici che mangiano sulla nostra pellee intanto continuiamo a sprofondare con tutto il Sulcis. (Graziano di Carbonia)

- Forza Carbonia ! Quest’anno vogliamo l’Eccellenza ! Forza ragazzi ! (Sudista)

- Ma avete visto in che condizioni sono le strade nel Sulcis-Iglesiente ? Perché non fate un bell’articolo sulle penose condizioni delle carreggiate ? Tanto chi dovrebbe porre rimedio se ne frega ! (Un lettore)

- Una provincia tutta nuova per una ventina di comuni che si stanno lentamente spopolando e che non hanno nessuna possibilità di sviluppo futuro. Poveri noi ! Che sia stata fatta per accontentare quattro furbacchioni in cerca di poltrona ? (Un lettore di Iglesias)

- Ma perché ci lamentiamo se il polo archeologico si farà ad Oristano ? Io sono stato a visitare l’area archeologica di quella zona ed è sicuramente gestita meglio di quanto si faccia a Sant’Antioco. Più servizi, più competenza, più organizzazione. Quindi, cari sindaci del Sulcis, avreste dovuto pensarci un pò prima invece di lamentarvi ora che i soldini sono dirottati lontano da qui (come al solito)…siamo alle solite, no ? Ci fosse una volta che a “vincere” siamo noi di questa zona ! Arriviamo sempre dopo gli altri. (Anonimo)

- Si parlava di assunzioni di numerosi giovani laureati per le necessità della nuova provincia. Dove sono queste assunzioni ? Già dimenticate ? (Fabrizio da Iglesias)

- Ciao ragazzi di GA, popolo di s.antioco e navigatori, è molto affascinante leggere le verità descritte dalla “gente comune”e non dai soliti papponi che inventato uno stato di benessere improbabile! Secondo il mio modesto parere pensare che un’aereoporto sia una soluzione per tutto il sulcis è un po troppo…prima di arrivare a questo bisogna lavorare tanto a partire dai servizi più elementari.Si sa,la nostra punta di diamante è il mare…da questo punto inizierei per evitare i commenti come quello della sig.ra di milano che ci PREMIA x le ricchezze naturalistiche e BOCCIA i servizi.Io inizierei con l’attrezzare tutti i luoghi frequentabili via terra con delle toilette,in modo che non si debba ricorrere al solito cespuglio e fazzoletto(che non verrà mai portato via!).Poi sistemerei ulcune strade che danno la possibilità di dare accesso a località quali TURRI,CALALUNGA,IS SPRANNEDDAS ecc…posti incantevoli!X quanto riguarda il celtro dico no alla chiusura della passeggiata,polmone delle attività cittadine,che non disturbano il quieto vivere dei cittadini…la passeggiata è bella perchè abbiamo anche la possibilità di viverla in macchina,altrimenti rischia di morire come il vecchio e ormai appassito CENTRO STORICO DI CAGLIARI,che potrebbe avere in comune con il nostro centro il problema dei parcheggi!Sicuarmente creerei qualche centro sportivo x riportare i ragazzi ai valori che ho conosciuto io e per allontanarli da vizi e STRAVIZI dello skazzo!!!!…dopo questo e tanto,tanto altro potrei pensare che l’aereoporto possa essere un’arteria importante x il nostro sulcis…ma ora mi ritorna in mente di essere una voce che prova a bussare alla porta dei politici…ma in questo periodo è chiuso,lavori in corso x le prossime promesse!!!BUONA VITA! (Chicco)

- Il Sant’Antioco vuole comprare qualche giocatore o ha realmente intenzione di affrontare un campionato di promozione con quegli elementi ? Non ci sono soldi probabilmente, ma per rovinare in questo modo la squadra era meglio lasciarla a chi la gestiva gli anni passati, almeno riuscivano a costruire una rosa competitiva. (Un tifoso sulcitano)

- Perché continuiamo a parlare di turismo ? Perchè continuiamo a prenderci in giro ? Dovè il turismo nel Sulcis ? Non esiste, questa è la realtà ! (Anonimo)

- Messaggi 1
- Messaggi 2
- Messaggi 3
- Messaggi 4

INVIATE I VOSTRI MESSAGGI A :
E-mail – gazzettantiochense@tiscali.it
Potete inviare anche SMS al numero – 3484095034