Home > Senza categoria > CRONACA – A Teulada giornalisti in guerra

CRONACA – A Teulada giornalisti in guerra

6 Ottobre 2005

CRONACA

A TEULADA GIORNALISTI IN GUERRA

Finti giornalisti per una finta guerra. Nell’azzurro mare di Teulada, dove è in corso la mega esercitazione Nato Destined Glory, insieme a 8500 militari che «verificano la loro capacità di prontezza operativa nel rispondere rapidamente a qualsiasi minaccia contro l’Alleanza», ci sono una ventina di cronisti americani, inglesi e italiani, che verificano la loro capacità di prontezza operativa nel raccontare al mondo qualsiasi informazione gradita all’Alleanza. Si addestrano a diventare reporter “embedded”, arruolati, quelli accreditati a seguire le truppe al fronte a condizione di non diffondere notizie che possano mettere a repentaglio la sicurezza dei soldati, ovvero a dare in pasto all’opinione pubblica esclusivamente quello che vogliono i generali e i politici. Spiega una nota ufficiale su Internet che la “simulated press” nasce a causa del ruolo crescente della stampa nei conflitti regionali e internazionali. Come dire: i giornalisti vogliono “partecipare” agli attacchi, fare servizi sul campo. Ci mancherebbe altro: è il loro lavoro. Però – prosegue il comunicato – il rapporto fra militari e giornalisti negli ultimi tempi è stato caratterizzato da incomprensioni reciproche. Nel senso che – la traduzione è testuale – i militari hanno visto i giornalisti come spie nemiche e i giornalisti hanno considerato i militari poco credibili. Per risolvere questo problemino, la Nato si sta operando per cambiare le cose. Come? Facile: estendendo le esercitazioni anche a loro. «In un conflitto, i cronisti sono accettati come parte di una realtà» dalla quale non si può prescindere. Però, devono essere appunto reporter preparati, che sappiano cosa non devono scrivere o mandare in onda, che facciano le domande giuste e sostengano le “ragioni” della battaglia. Cristiane Amanpour, il volto più noto della Cnn, tra le prime inviate “embedded” in Iraq, rientrata a casa disse: «Ci vogliono per disseminare disinformazione».
Oggi a Teulada ci sono giornalisti finti per una guerra finta, ma quando la guerra diventerà vera, cosa diventeranno questi giornalisti?

[ CRISTINA COSSU ]
- tratto da IL GIORNALE DI SARDEGNA del 5 Settembre 2005 -

- VAI ALLE NEWS
- DISCUTINE SUL FORUM

I SONDAGGI DELLA GAZZETTANTIOCHENSE

Qual è il problema principale del Sulcis-Iglesiente ?

Rispondete al sondaggio inviando una messaggio alla nostra mail
gazzettantiochense@tiscali.it
oppure rispondete al sondaggio inviando un messaggio al nuovissimo numero della GA
3484095034
Ma potete anche votare direttamente dal FORUM DELLA GA
- VOTATE SUL FORUM -

Che aspettate ? Mandateci la Vostra opinione !!!

Riferimenti: IL GIORNALE DI SARDEGNA

I commenti sono chiusi.