Archivio

Archivio 15 Ottobre 2005

EDITORIALE – E se la soluzione fosse l’Università ?

15 Ottobre 2005 5 commenti

EDITORIALE

E SE LA SOLUZIONE FOSSE L’UNIVERSITÀ ?

Da tanto, troppo tempo si parla di sviluppo del territorio, di rilancio del Sulcis-Iglesiente, di nuove opportunità, di quello che può (o potrebbe) dare il turismo alla nostra zona. Voci che si rincorrono, spesso uguali e indistinte, di saccenti personaggi che parlano senza sapere, si pronunciano su questo o quell’argomento senza dire nulla. Eppure pensano di avere la verità, le chiavi per lo sviluppo del territorio, anche se poi, alla resa dei conti, pensano solo a trovare poco credibili giustificazioni per quello che hanno detto ma mai hanno fatto.
Quante persone così ci sono nel Sulcis-Iglesiente?
Purtroppo tantissime.
Abbiamo parlato della necessità di un aeroporto e di un miglioramento generale dei trasporti per uscire da quell’isolamento che dura ormai da troppo tempo e che non permette a questo territorio di crescere e comunicare. È notizia degli ultimi giorni che un nuovo aeroporto nascerà davvero in Sardegna, nella zona di Castiadas.
Quello che ci chiediamo è se ha senso continuare così, a guardare il resto della Sardegna che progredisce, va avanti, lavora, costruisce, pensa seriamente al futuro, mentre noi rimaniamo fermi, sempre nello stesso punto, riempiendoci la bocca di parole e promesse.
È davvero una cosa impossibile (come molti ci hanno detto) pensare alla costruzione di un aeroporto del Sulcis-Iglesiente ? È davvero una cosa dell’altro mondo pensare di rimboccarsi le maniche e cominciare a reperire fondi per la sua costruzione ?
A quanto pare per i nostri politici sì, per loro la cosa è impossibile. Altrimenti si sarebbero già attivati.
Ma ci rendiamo conto di quanti posti di lavoro porterebbe un aeroporto ?
Centinaia, forse migliaia. Rifletteteci su.

Ma in queste poche righe è un altro l’argomento di cui vogliamo parlare.
Detto della necessità di un aeroporto, ora vogliamo suggerire un’altra grande opportunità di sviluppo: l’Università.
Già, avete ben capito. L’Università.
Avete mai riflettuto su quello che porterebbe a tutto il nostro territorio l’istituzione di una “Università del Sulcis-Iglesiente” ?
Badate bene, non stiamo parlando di quelle università a distanza che spesso sono solo uno specchietto per le allodole, dove si paga molto e si ottiene poco (quella di Calasetta, ad esempio, chiuderà i battenti tra non molto).
Noi stiamo parlando di una università vera, reale, concreta.
Una università con una sede, un rettore e un rettorato, diverse facoltà, magari corsi di laurea che non ci sono nelle altre università sarde.
Pensate a quanti studenti del Sulcis-Iglesiente si trasferiscono a Cagliari o a Sassari al termine del percorso di studi che li ha portati al diploma. Sono tantissimi, probabilmente migliaia di ragazzi.
Perché devono essere costretti ad andare fuori ?
Perché devono essere costretti a spendere tanti soldi per andare a Cagliari o a Sassari ?
Non sarebbe meglio (e più giusto) se questi ragazzi e questi soldi restassero nel nostro territorio ?
E allora pensiamoci, riflettiamoci bene, per un attimo.
Avete idee di quanti posti di lavoro e di quanto sviluppo potrebbe portare una università in questo territorio così in crisi e disastrato ?
Probabilmente i primi a non rendersene conto sono i nostri “beneamati” amministratori, altrimenti non perderebbero tempo a proporci inutili lauree a distanza, reclamandole ed incensandole come se fossero chissà cosa.
L’Università porterebbe sviluppo, benessere, posti di lavoro, rilancio dell’economia.
Allora perché non pensarci seriamente ?
Voi che ne dite ?

Riferimenti: FORUM