Home > Senza categoria > CULTURA – La luce dei Macchiaioli illumina la sala della biblioteca comunale

CULTURA – La luce dei Macchiaioli illumina la sala della biblioteca comunale

25 Ottobre 2005


CULTURA

Inaugurata a Carbonia la mostra della collezione Pepi
LA LUCE DEI MACCHIAIOLI ILLUMINA LA SALA DELLA BIBLIOTECA COMUNALE

Chi ama la pittura non può non andare a Carbonia a visitare la mostra inaugurata ieri in biblioteca. Si intitola “Da Giovanni Fattori a Amedeo Modigliani. La scuola dei Macchiaioli” e, parafrasando le parole pronunciate dal sindaco Tore Cerchi durante l’inaugurazione, “è una mostra importante che farebbe bella figura in città come Milono o Roma”. La mostra è stata organizzata dal Comune in collaborazione con la fondazione Logudoro Meilogu Onlus, Il Parnaso Grandi Mostre e il Sistema interbibliotecario del Sulcis (e con il patrocinio di due sponsor privati) ed è composta dalle opere estratte dalla collezione dei Macchiaioli messa insieme da Carlo Pepi, un collezionista accorto e appassionato che ha saputo in decine di anni di lavoro coniugare passione e investimenti. Carlo Pepi porta nella biblioteca comunale il meglio dell’arte espressa dai Macchiaioli dalla seconda metà dell’ottocento alla prima metà del novecento. È una mostra calda, affascinante, complessa. Ricca e completa. È adatta al novizio attratto dal nome di Modigliani in cartellone e all’esperto che conosce della corrente dei Macchiaioli ogni sfumatura. Per apprezzarla si deve entrare nella sala espositiva con il cuore aperto e senza pensare al tempo che si trascorre ad osservare le tele e i disegni. Ci si deve tuffare nell’arte e basta. La mostra è arrivata in città dopo l’enorme successo ottenuto a Banari, con quasi ottomila visitatori. Successo che si spera di bissare e magari superare prima della data di chiusura fissata per il 5 dicembre prossimo.

[ Marco Venturi ]
- tratto da L’UNIONE SARDA del 24 Ottobre 2005 -

NELLA FOTO : Carlo Pepi

- LEGGI LE NEWS
- DISCUTINE SUL FORUM

I commenti sono chiusi.