Archivio

Archivio 30 Novembre 2005

EDITORIALE – Senza trasporti non c’è sviluppo !

30 Novembre 2005 9 commenti


EDITORIALE

SENZA TRASPORTI NON C’E’ SVILUPPO !

Siamo stati criticati da molti lettori, sia nei commenti che nel forum, per il nostro attivo richiamo alla costruzione immediata e necessaria di un “Aeroporto del Sulcis-Iglesiente”, essenziale a nostro avviso per un reale sviluppo del nostro territorio. Bene, vogliamo rispondere a queste amichevoli critiche parlando ancora di trasporti.
Partiamo da una considerazione: l’isolamento è una delle causa princiapli (se non la principale) del mancato sviluppo della Regione Sardegna. Il Sulcis Iglesiente risulta isolato non solo dal resto d’Italia, ma anche dal resto della Sardegna. Questa non è una favola che ci inventiamo noi, è un dato di fatto. Ne consegue che l’isolamento del Sulcis Iglesiente rappresenta una delle cause principali del mancato sviluppo di questo territorio.
Allora perchè non parlare di trasporti ?
Ci è stato detto che non ci sarebbe un bacino d’utenza abbastanza alto per giustificare la costruzione di un aeroporto.
Non è così, rispondiamo noi. Oristano ha un bacino d’utenza superiore al nostro ? No. Eppure hanno costruito l’aeroporto di Fenosu. L’Ogliastra ha un bacino d’utenza superiore al nostro ? No. Eppure c’è un aeroporto che porta turisti in quella zona. Il Sulcis Iglesiente ha due delle maggiori città sarde, Iglesias e Carbonia, perchè non dotare questo territorio di un aeroporto ?
Lo sviluppo turistico tanto auspicato nella nostra zona non può prescindere da un aeroporto. Molte isolette che vivono di turismo hanno un aeroporto che porta i turisti da tutto il mondo. Sant’Antioco e Carloforte sono due isole che potrebbero davvero essere le perle del Mediterraneo, ma scordiamoci che i turisti arrivino senza un aeroporto.
Ecco perchè noi continuiamo ad affermare che uno sviluppo del territorio non possa prescindere dalla realizzazione di una struttura aeroportuale che rilanci tutta la Nuova Provincia. Senza aver paura di togliere passeggeri e traffico a Cagliari, quelli non sono problemi nostri.
Ma i trasporti non sono soltanto aeroporto.
Perchè i treni si fermano a Carbonia ? Perchè il treno impiega un eternità (un ora e dieci di media) per andare da Carbonia e Cagliari ?
Altro passo per lo sviluppo dei trasporti e della Provincia: allungare la rete ferroviaria, migliorarla, offrire più corse e più servizi, diminuire il tempo di percorrenza dei treni (è assurdo che un treno impieghi più della macchina per andare da Carbonia a Iglesias).
Stesso discorso vale per i pullman. Vogliono isolarci ancor di più togliendo le già poche corse per Cagliari, i servizi sono sempre più scadenti (chiedere ai tanti studenti pendolari), le vetture sono molto vecchie. Cominciamo a migliorare, ma cominciamo a farlo davvero.
Le nostre strade poi fanno pietà.
Perchè dobbiamo impiegare un’ora per arrivare a Cagliari quando con una strada a quattro corsie ci vorrebbe molto meno ?
Perchè non possiamo collegarci decentemente al resto della Sardegna ?
Perchè non trasformare la “126″ in una strada a 4 corsie, a scorrimento veloce ?
E infine parliamo dei porti.
Abbiamo uno dei mari più belli del mondo. Credete che alle navi da crociera non piacerebbe fermarsi nelle nostre coste ?
Ma in quale porto si fermerebbero ? Sant’Antioco ? Buggerru ? Carloforte ? Portoscuso ?
I nostri porti hanno bisogna di lavori. Tanti lavori.
Sapete quanto lavoro porterebbe una avviata attività portuale ? Centinaia, se non migliaia, di nuovi posti di lavoro.
Ecco perchè noi continuiamo a parlare di trasporti. Ecco perchè insistiamo.
Quando se ne accorgeranno anche i nostri Amministratori ?
La Nuova Provincia ancora non ha fatto nulla (lo diciamo senza polemiche), bene, cominciare a lavorare sullo sviluppo di una grande rete di trasporti che ci colleghi al resto della Sardegna, dell’Italia, del Mondo, vorrebbe dire partire (in tutti i sensi) davvero col piede giusto. Pensateci.

Riferimenti: GA FORUM