Home > Senza categoria > CRONACA – Carbonia, nascerà centro intermodale passeggeri

CRONACA – Carbonia, nascerà centro intermodale passeggeri

18 Gennaio 2006


CRONACA

CARBONIA, NASCERA’ CENTRO INTERMODALE PASSEGGERI

Rivoluzione nel mondo dei trasporti. Nascerà, entro due anni, il centro intermodale passeggeri a Carbonia, dopo che Regione, Comune, Provincia di Carbonia-Iglesias e Rfi hanno firmato nei giorni scorsi l’accordo di programma. La struttura favorirà l’integrazione fra i vari sistemi di trasporto, treno, bus e auto.

CARBONIA - Nasce il centro intermodale passeggeri a Carbonia. Nei giorni scorsi è stato firmato l’accordo di programma tra Regione, Comune, Provincia di Carbonia-Iglesias e Rfi. Il progetto messo a punto dall’amministrazione della città mineraria prende il via, ma per l’approvazione definitiva occorrerà attendere il termine della conferenza dei servizi, in programma fra 15 giorni, a cui prenderanno parte i firmatari dell’intesa.

Il piano prevede che la struttura in grado di favorire l’integrazione tra i vari sistemi di trasporto, treno, bus e auto, nasca attorno alla stazione Fs, che sarà spostata in altra zona della città. “E’ di fondamentale importanza” commenta l’assessore ai trasporti Sandro Broccia “che linee e servizi siano coerenti e all’altezza dei bisogni dei cittadini. Per favorire l’integrazione tra diversi mezzi di trasporto servono infrastrutture”.

L’investimento è di 8,8 milioni di euro, e la consegna dell’opera da parte dell’impresa che vincerà la gara d’appalto dovrà avvenire al massimo antro due anni. “Il progetto” continua l’assessore “si configura all’interno dell’obiettivo primario del Governo regionale, che punta ad estendere l’intermodalità in tutto il territorio dell’isola, con una particolare attenzione alla valorizzazione e allo sviluppo del trasporto ferroviario, necessario alla razionalizzazione e al riequilibrio dell’intero sistema della mobilità in Sardegna”.

Il centro intermodale, il primo finanziato interamente dalla Regione con fondi Cipe, seguiranno altre sei strutture gemelle ad Iglesias, Oristano, Macomer, Nuoro, Abbasanta, San Gavino, dove l’opera è parte integrante di un piano più ampio che comprende il raddoppio del binario e la costruzione di una nuova stazione. Il centro intermodale di Sassari sarà invece realizzato dall’Arst con risorse Ue.

Carbonia inaugurerà un nuovo modo di viaggiare, rivoluzionando le abitudini dei pendolari sardi. “La Sardegna” conclude Broiccia “è fanalino di coda. Nel resto d’Italia sedici persone su cento preferiscono treno e autobus all’automobile. Qui se ne servono otto cittadini su cento”.

( Tratto da SARDEGNA OGGI NEWS )

- LEGGI LE NEWS
- DISCUTINE SUL FORUM

Riferimenti: SARDEGNA OGGI NEWS

  1. Un viaggiatore
    23 Gennaio 2006 a 16:29 | #1

    per avere poi i bei treni che abbiamo…soldi sprecati!!!

I commenti sono chiusi.