Home > Senza categoria > CRONACA – Ultimatum del Sulcis a Milia

CRONACA – Ultimatum del Sulcis a Milia

14 Febbraio 2006

CRONACA

Province. L’ente cagliaritano replica: siamo in regola. Gaviano avrà notizie dal nostro avvocato.
ULTIMATUM DEL SULCIS A MILIA
Lettera del legale: i soldi o si va in Tribunale

Scontro tra la provincia del Sulcis e quella di Cagliari. Il presidente Gaviano ha mandato una lettera del legale al suo collega Milia: subito i trasferimenti di risorse che ci spettano o finiremo in Tribunale.

Ormai si parlano solo tramite avvocati. Tra la provincia di Cagliari e quella del Sulcis è scontro sui trasferimenti dei soldi. Un contenzioso durissimo a un passo dal Tribunale. Basta leggere la lettera che il presidente del Sulcis Iglesiente Pierfranco Gaviano ha fatto scrivere al proprio legale intimando la Provincia di Cagliari, per rendersi conto del grado di tensione ormai raggiunto. In sostanza questa è la richiesta: subito le risorse che spettano al Sulcis oppure “si addiviene alle vie legali”.
Dalla Provincia di Cagliari nessun commento alla lettera spedita dalla provincia mineraria. Se non che “Risponderemo con un avvocato”.
LO SCONTRO. Gaviano lo aveva detto a più riprese nelle settimane scorse: “Attendiamo da Cagliari trenta milioni di euro”. Secondo il presidente, in pratica, sarebbero da riscuotere tutti gli “arretrati dell’addizionale Enel, della Tosap e delle immatricolazioni delle auto”. Attualmente la nuova provincia ha avuto circa tre milioni di euro come anticipo per l’avvio dell’ente. Troppo poco per Gaviano che ne chiede più del triplo. E così per avere soddisfazione si è rivolto allo studio di un legale. L’ultimatum è arrivato a Cagliari negli uffici della presidenza agli inizi della settimana scorsa. Una doccia fredda per Graziano Milia, in quei giorni a Trieste impegnato nel direttivo dell’Unione delle Province d’Italia. “Un iniziativa non particolarmente cortese”, taglia corto, “Avrei preferito un garbo diverso”. Nient’altro dal Presidente della Giunta provinciale che avrebbe già dato mandato al legale dell’ente di occuparsi del caso.
I TRASFERIMENTI. Insomma, che la vicenda finisca davanti al giudice è molto probabile, salvo miracoli della diplomazia. Perchè di fatto, la Provincia di Cagliari ripete di essere nel giusto e ricorda anche di aver anticipato al Sulcis e al Medio Campidano il 50 per cento dei soldi, calcolandoli da giugno in poi, ovvero dalla data di battesimo delle nuove amministrazioni intermedie. Non solo, secondo la provincia “adulta”, il nuovo ente Iglesias-Carbonia avrebbe avuto anche qualche soldino in più rispetto al dovuto. Secondo la normativa che stabilisce i trasferimenti delle risorse dalle vecchie alle nuove, le quote vanno calcolate sull’addizionale Enel, numero assicurazioni e immatricolazioni auto. Mentre la Provincia di Cagliari, hanno assicurato dagli uffici nei giorni scorsi, “ha calcolato la ripartizione dei fondi tenendo conto delle popolazione”. Cagliari insomma dice di essere stata corretta e invita il Sulcis a riportare “il dialogo nei giusti binari”, commentano dalla Giunta.
UNIONE DELLE PROVINCE. Il caso Sulcis apre un precedente. E risulta isolato rispetto a quanto sta accadendo nel contesto regionale. Nè la Gallura nei confronti di Sassari, nè l’Ogliastra verso Nuoro o il Medio Campidano nei rapporti con la provincia madre Cagliari, hanno deliberato ultimatum. Il presidente dell’Ups Roberto Deriu ha tracciato una strada diversa: “Chiedere alla Regione uno stanziamento particolare per permettere l’avvio dei nuovi enti”. Di più: Anche una deroga al patto di stabilità”, che le nuove non devono rispettare mentre le vecchie sì. Per il consigliere regionale Giorgio Oppi Udc) deve prevalere il buon senso: “Le nuove province devono essere messe in condizioni di decollare. Altrimenti restano una scatola vuota”.

Tratto da L’UNIONE SARDA di Lunedì 13 Febbraio

- LEGGI LE NEWS
- DISCUTINE SUL FORUM

Riferimenti: L’UNIONE SARDA

  1. più nel dettaglio:
    15 Febbraio 2006 a 11:44 | #1

    Il Presidente della Provincia di Cagliari Graziano Milia
    http://www.provincia.cagliari.it/content/portal/media-type/html/user/anon/page/default.psml/js_pane/P-f64d7832ee-10012

    Il Presidente della Provincia di Carbonia-Iglesias Pierfranco Gaviano
    http://www.pierfrancogaviano.org/

  2. Opala
    20 Febbraio 2006 a 12:24 | #2

    Senza dubbio clamoroso: da qualche giorno, sono stati emanati i DPCM che regolano le assunzioni negli enti locali con relative tabelle.
    Sorpresa delle sorprese, non vi è traccia delle nuove e “grandi” provincie sarde. qualcuno avvisi il Presidente della provincia che non c’è…. il quale durante le trasmissioni televisive a pagamento “Canale40″, ci vuole far credere che il suo ente ormai lo conoscono tutti.
    A parte il fatto che non si tratta di un detersivo, ma lui insiste. Penoso!!!

I commenti sono chiusi.