Archivio

Archivio 14 Marzo 2006

L’ANGOLO DELL’UOMO NERO – Letterina di buona fortuna a sua emittenza Berlusconi

14 Marzo 2006 31 commenti


L’ANGOLO DELL’UOMO NERO

LETTERINA DI BUONA FORTUNA A SUA EMITTENZA SILVIO BERLUSCONI

Certo mi schiero, Signori e Signore, Partigiani e Indifferenti, Stakanov del Voto e Astensionisti.
Non posso fare altrimenti, mi tocca ed credo sia un atto dovuto.
Le vigilie importanti sono fatte per prendere grandi decisioni e io la mia l’ho presa.
Netta, precisa anche se ho tentennato spesso e altrettanto frequentemente tornavo nervosamente sui miei passi.
Se fumassi avrei consumato stecche di sigarette.
IO VOTERO’ PER LA SINISTRA.
Non è stata una scelta facile e credo in maniera molto tiepida che i nostri, fino ad ora, autolesionisti “dipendenti” di sinistra (per dirla alla Beppe Grillo) abbiano in mano chissà quali chiavi miracolose per riavviare il motore in stallo dell’economia italiana: ci sarà da versare “sangue e sudore” disse qualcuno.
Voto a sinistra semplicemente perché tra i due poli sembrerebbe avere una predisposizione naturale, mettiamola così, alla difesa dei diritti delle fasce più deboli della popolazione e dei lavoratori (quelli giovani in primis) e assieme, una maggiore attenzione alle tematiche sociali.
Un pò retorico lo ammetto, ma in un’era di relativismo politico dovrò pur appellarmi a qualche flebile certezza.
Ma, devo confessarlo, voto a sinistra soprattutto perché “disprezzo” Berlusconi.
Beninteso da persona tollerante quale mi ritengo – io formatomi sui sacri tomi di Sant’Agostino, Voltaire, Locke, Mounier – non posso disprezzare l’uomo-persona-individuo Berlusconi che reputo brillante uomo di mondo, grandissimo imprenditore, tycoon senza troppi peli sullo stomaco (il fine giustifica i mezzi, no?), compagnone conviviale dei salotti bene di mezzo mondo, gran barzellettiere, immenso conoscitore di tattiche e tecniche calcistiche (anche prestate alla politica, rammentate lo “schema a tre punte”?) e cantautore di vaglia di canzonette in finto napoletano.
Io disprezzo il Berlusconismo e la sua smania di ironizzare, ironizzare sempre, qualunque cosa accada.
“Mi consenta”, se un italiano non arriva a fine mese mica è imperizia del governo: è colpa della congiuntura internazionale, dell’euro voluto da Prodi e dei debiti accumulati dai comunisti e poi se si va in vacanza per 5 giorni all’anno e si ha il cellulare significa che l’italiano campa bene, no ?
Tutto vero: me l’hanno detto i sondaggi made in U.S.A e l’Eurispes.
E allora giù, ancora, sempre, imperterrito, con le risate e le barzellette su Prodi !!!
Solo che, per una volta, quello che ci sta succedendo attorno da quasi cinque anni a questa parte, caro Premier, non è una barzelletta.
Mi perdoni quindi, sua Emittenza se io giovane laureato con tante belle aspettative, io giovane professionista con vari co.co.co. (pro.) a carico – perfida tipologia di influenza aviaria – che probabilmente mai vedrò la pensione proprio non riesco a sorridere, neanche facendomi il solletico sotto le ascelle.
E perdonate voi tutti il mio livore quando confesso di odiare il Berlusconismo come nuova terapia ipnotica che riesce a far credere agli italiani che tutto va bene, tutto è accettabile al netto delle esigenze private del Premier.
Ora giuro sull’ottimismo del Premier, che ho dovuto fare tante sedute psicoterapeutiche per digerire ben bene tante Sue belle pensate, anche recenti, tipo la pluralista Legge Gasparri provvedimento così rispettoso di tutte le frequenza radiotelevisive ma soprattutto di quelle di Mediaset, l’abolizione delle tasse di successione (tanto, tanto vantaggiose per i grandi patrimoni), quel gran bel pezzo di Riforma della legge “Biagi” molto attenta alle tasche delle aziende e un pochino distratta sui diritti dei giovani lavoratori, quel famigerato giro di vite sulle droghe e sugli immigrati, quel coup de theatre della legge sulla legittima difesa, certa “leggera” leccaculaggine nei confronti di USA e Russia che mi pare ci ripaghino con egual considerazione, la missione di “pace” in Iraq dove abbiamo messo (ehm…) fiori nei nostri cannoni ricevendo in cambio piombo fuso e un pò di morti, le belle figure in giro per l’Europa da parte di Sor Bandana (es. caso Schultz, do you remember?), quella machiavellica legge elettorale truffa, quei popò di inquisiti nelle liste elettorali della Casa della (semi)Libertà (con primo in ogni circoscrizione, senza ombra di dubbio, don Cuffaro governatore del Regno di Sicilia con coppola in testa e lupara sotto il blaze da parlamentare).
Ma poiché scarabocchio per gli amici della GA, un blog che muove migliaia di voti, influendo sulle decisioni in sede elettorale di centinaia di migliaia di persone faccio solenne giuramento di cambiare, faccio voto di equidistanza e cercherò di fare finta che no, proprio non credo che Lei rappresenti l’Attila in salsetta di Arcore che fa a pezzi una delle più avanzate e democratiche Costituzioni del mondo e una delle tradizioni giuridiche più consolidate, depenalizzando qualsiasi reato che osta alle sue attività e a quelle dei suoi previtianidellutriani amichetti di giochi.
Quindi ora, sulle orme di Galilei (perdonami Padre perchè non so quello che dico!!), facendo voto di abiura e rischiando di essere arso vivo a Campo de’ Fiori (o più umilmente in Praci’e Cresia) rischio la sanità mentale promettendo in Internet-Visione di non pensare mai più che lei incarni una inconcepibile sovrapposizione di potere mediatico e politico che rischia di mandare a fondo l’Italia: Lei possessore di tre quarti della Tv italiota e pure di gran parte della carta stampata (ah, quale nostalgia per i mecenati-principi alla Einaudi, liberal ma veramente!)
Mi impegno altresì, nonostante i miei due neuroni si stiano prendendo a pugni sonoramente, di non credere più che Lei non abbia onorato affatto il suo ormai Mitologico Contratto con gli Italiani, e giurerò fermamente, tenendo le dita dei piedi incrociate, che Vossignoria e i Suoi Degni Ministri non stiate distruggendo la scuola pubblica italiana anche se, accipicchia, è impresa titanica confutare che, mentre le scuole pubbliche cadono sulla testa degli allievi, Voi tagliate loro i fondi e stanziate quasi 100 milioni di euro per le scuole private (tra le quali è doveroso citare una sedicente Università dei “Legionari di Cristo”) e contemporamente ignorare che la Letiziona Nazionale Ministro dell’Istruzione in pectore, incammina 8 milioni di euro sulla strada delle scuole della Lombardia in vista delle elezioni per sindaco di Milano (credo per modernizzare ulteriormente le sue “TRE I” del cacchio, ma solo in Padania!!!)
Garantisco, inoltre, che mai più nella mia vita mi farò soverchiare dalla repellente sensazione che Lei stia per fare a pezzi l’Unità Nazionale, nonostante abbiate approvato una disastrosa devolution che tanto farà felici quei quattro raffinati galantuomini della Lega e che quei condoni erano quanto di più necessario vi fosse per talune categorie di soggetti – in primis i grandi evasori fiscali – che, pure loro, tengono famiglia e ville in Costa Smeralda (almeno tu sii coraggioso e coerente Soru, fai pagare profumatamente il Sacro Suolo che calpestano!!).
Ma nonostante tutte queste piccoli danni collaterali Lei, la prego, Signor Presidente del Consiglio, derida, schernisca, ironizzi sempre, qualsiasi cosa succeda in Italia.
E la prego continui a fare promesse che non ce n’è mai abbastanza nel suo immaginario Paese della Cuccagna , 1000 euri di pensione, un’altra milionata di “posti di lavoro”, tuttogratis per i Matusa.
È quello che le riesce meglio.
Ma quando finalmente la smetterà – sperando che già il 10 aprile ci sia propizio – c’è il rischio che qualcuno si accorgerà con trasparenza di quanto prepotente e intollerabile sia stato il ghigno che si è nascosto dietro quella maschera melliflua e populista con cui Lei ha ingannato per cinque anni un’intera nazione.
Cerchiamo di impedire che tale disastro si ripeta per altri 5 anni.
Qui lo dico e per par condicio, lo nego.

L’Uomo Nero

Le News del Sulcis Iglesiente

14 Marzo 2006 Commenti chiusi

GA NEWS

MARZO 2006

CARBONIA - Il Comune di Carbonia sarà premiato dalla Regione Sardegna per la sua attività nell’ambito del processo d’informatizzazione. La premiazione avverrà il 10 maggio. La giunta del capoluogo della provincia del Sulcis Iglesiente aveva presentato il proprio progetto al concorso “Premio Sfide 2006 – dalla buona pratica alla buona amministrazione”.

IGLESIAS - Presentato il cosidetto “Piano della qualità urbana”, curato dal Comune, in collaborazione con la Curia e l’Università. Sono previsti circa 360 parcheggi, nuovo verde, rifacimento delle strade medioevali, un nuovo assetto della viabilità interna ed esterna alla città. L’amministrazione parteciperà al bando regionale da 11 milioni di euro.

IGLESIAS - L’opposizione del Consiglio Comunale ha diffuso 5000 volantini di accusa verso il sindaco della città capoluogo: “Il sindaco Pierluigi Carta deve restituire 4.710 euro per essersi aumentato indebitamente lo stipendio”. Intanto gli assessori della vecchia giunta, accusati dal sindaco di scarsa trasparenza, pensano di rivolgersi al Tribunale.

CARBONIA - Sono arrivati gli indennizzi per 103 allevatori danneggiati dalla lingua blu. A partire dalla settimana prossima saranno liquidati gli allevatori che nel 2003 presentarono la domanda e hanno subito un mancato reddito a causa del morbo della “lingua blu”.

CARBONIA - I pubblicitari Aldo Brigaglia e Armando Roncaglia sono stati invitati dal Comune per parlare di turismo in un convegno dal titolo “Carbonia una miniera di futuro”, che si terrà il 23 Marzo dalle 9.30 al liceo Amaldi. L’intervento dei due comunicatori è stato voluto per far capire ai cittadini il significato di partecipazione condivisa. L’unico modo per far diventare Carbonia una città turistica.

SANT’ANTIOCO - Proteste degli appassionati di tiro a piattello e al bersaglio per il ritardo nei lavori di costruzione del poligono fermi da più di un anno e mezzo e che obbliga gli sportivi a recarsi al poligono di tiro di Elmas.

CARBONIA - Il Comune ha deciso di investire 70.000 euro per l’asilo nido. I soldi serviranno per l’acquisto di giochi, attrezzature, arredi e impianti di riscaldamento e ventilazione. Lo ha comunicato l’assessore alle Politiche Sociali Vittorio Macrì.

CARLOFORTE - Tutto definito per la quarta edizione della rassegna GIROTONNO. Si svolgerà dal 1 al 4 giugno con la partecipazione di decine di “ospiti” internazionali. Quest’anno, oltre a chef italiani, giapponesi, spagnoli e pe ruviani, dovrebbero essere della parte anche francesi e statunitensi, tutti facenti parte di paesi dove il tonno è molto consumato. Inoltre, confermati gli appuntamenti classici, come le “Officine Gastronomiche” (presentazione di piatti caratteristici), il “Tuna Village” (spazio per degustazioni) ed il “Girotonno Live” (concerti, cabaret e dibattiti). Non mancheranno gli spazi espositivi, la conferenza tematica ed il “wine tasting”, un assaggio guidato delle migliori produzioni vitivinicole.

IGLESIAS - È stato attivato il nuovo servizio unico per la ricezione delle segnalazioni di guasti e disservizi tecnici. Le segnalazioni devono pervenire per telefono dal lunedì al venerdì dalle ore 8.30 alle ore 12 al numero 0781274333, oppure tramite mail all’indirizzo nonfunziona@comune.iglesias.ca.it

CARLOFORTE - Il 25 Marzo, al Teatro Cavallera, si terrà la commedia “Donne, danni, ceti e malanni!”, ad opera del gruppo teatrale Don Ignazio Garau.

CARBONIA - Venerdì 17 Marzo, alle ore 18, presso la Biblioteca Comunale, il giornalista Giacomo Mameli presenterà il suo libro “Donne sarde. Protagoniste nel lavoro e nelle professioni”. Interverranno al dibattito, oltre all’autore, anche Annalisa Diaz e Anna Oppo.

CARBONIA - Scontri tra la maggioranza e l’Udc in Consiglio Comunale. Protagonisti Alberto Zonchello e il sindaco Tore Cherchi sul problema dell’antenna della telefonia da installare presso il quartiere Is Meis. Anche Giuseppe Meletti ha minacciato l’occupazione dell’aula qualora non fossero discussi gli ordini del giorno.

SAN GIOVANNI SUERGIU - Sabato 25 Marzo alle ore 18.30, in via Bellini, presso la sala conferenze dell’AUSER, l’associazione culturale “SUERGIU UNITI NELLA CULTURA” è lieta di presentare “La giornata Mondiale della Poesia” indetta dall’UNESCO. Nell’occasione saranno illustrate le finalità della neonata associazione. E’ prevista la partecipazione di esponenti del mondo politico, sociale e autorità religiose. L’ingresso alla manifestazione culturale è gratuito ed aperto a tutti. Per maggiori informazioni: http://xoomer.virgilio.it/suergiu

NEWS FEBBRAIO

NEWS GENNAIO

Riferimenti: GA FORUM