Archivio

Archivio 24 Marzo 2006

I siti internet del Sulcis-Iglesiente (Seconda Parte)

24 Marzo 2006 Commenti chiusi


GA WEB

I SITI INTERNET DEL SULCIS IGLESIENTE

I SITI ON-LINE DEI COMUNI DI TUTTO IL SULCIS IGLESIENTE
Seconda Parte

Continuiamo il nostro viaggio nei portali internet dei Comuni del Sulcis Iglesiente:

TRATALIAS – www.comune.tratalias.ca.it
Un portale carino, ben curato e molto ricco di servizi. Nella parte sinistra abbiamo i link alle seguenti pagine: COMUNE (Sindaco, Giunta Comunale, Consiglio Comunale, Uffici Comunali, Statuto del Comune, Stemma e Gonfalone, Linee Programmatiche, Regolamenti Comunali, Avvisi e Bandi, Delibere del Consiglio, Delibere della Giunta, Anagrafe e Stato Civile, Scuola e Diritto allo Studio, Tributi, Ufficio Tecnico, Servizi Sociali, Modulistica, Rapporti col Cittadino), ORIGINI E STORIA (è presente la storia del paese dall’Età Prenuragica a oggi), ARCHEOLOGIA (pagina ricca di informazioni e descrizioni dei reperti storico-archeologici del paese), CITTA’ E CULTURA (tante informazioni sul paese), GALLERIA FOTOGRAFICA (ricca di immagini), NOTIZIE UTILI (Come arrivare, Strutture ricettive, Itinerari, Sagre, Mappe e Cartine, Previsioni Meteo, Numeri Utili), SERVIZI (Autocertificazione, Spazio Aziende, Avvertenze Generali), SITI INTERNET (Tratalias sul web), LINK UTILI (Emergenze, Istituzioni, Autolinee, Aerei, Navi, Ferrovie, Stampa, Vari), RASSEGNA STAMPA.
Altre due parti nella Home-Page sono dedicate ad AVVISI E BANDI e alle NEWS. Un gran bel sito dunque. L’indirizzo mail è info@comune.tratalias.ca.it

NUXIS
Purtroppo il Comune di Nuxis non possiede un sito internet ufficiale.
Un sito interessante su questo paese è http://digilander.libero.it/nuxis

PERDAXIUS – web.tiscali.it/infogioperdaxius/
Un sito molto semplice per il Comune di Perdaxius, ma comunque piacevole da visitare per conoscere il paese. Le pagine che si possono visitare sono: AMBIENTE, STORIA & ARTE, NUMERI UTILI, NOVITA’, INFORMAGIOVANI, CONCORSI E APPALTI, COMMENTI, LINK. Un sito che andrebbe sicuramente arricchito un pò di più. La casella postale è infogioperdaxius@tiscalinet.it

GONNESA – www.comune.gonnesa.ca.it
Sito molto ben fatto e curato quello del Comune di Gonnesa. La Home-Page ci accoglie con una frase scritta nientemeno che da Gabriele D’Annunzio nelle sue Cronache Bizantine (1882): “…le casette bianche di Gonnesa rannicchiate al piede di un grande cono alpestre…”. Migliore accoglienza non poteva esserci.
Il menù a ventaglio ci conduce alle seguenti pagine: Il Comune, Come arrivarci, La storia, Il territorio, Galleria fotografica, Gonnesa a tavola, Comune informa, Servizi al cittadino.
Un sito davvero ben costruito e ricco d’informazioni e servizi. Da visitare. Mail: info@comune.gonnesa.ca.it

FLUMINIMAGGIORE
Anche questo Comune purtroppo non possiede un portale on-line ufficiale.
Un bel sito su Fluminimaggiore è http://digilander.libero.it/fluminimaggiore

NARCAO – www.comunenarcao.it
Un sito molto essenziale quello di Narcao, ma davvero ricco di informazioni. Nel menù, situato sulla sinistra nella Home-Page, troviamo le seguenti pagine: WebMail Dominio (Interno), Firma il Guestbook, Bandi in pubblicazione, Visualizza P. U. C., Territorio, Storia, Archeologia, Ambiente, Amministrazione civica, Narcao ieri e oggi, Murales, Foto Miniera Rosas, Sagre e Tradizioni, Hanno parlato di Narcao, SCRIVICI, FORUM NARCAO.net, DOVE SIAMO, DOVE DORMIRE, INDIRIZZI UTILI, Come Arrivare a Narcao.
Ci sono poi due sezioni dedicate ai SERVIZI UTILI e ai LINKS.
L’indirizzo mail è comune.narcao@comunenarcao.it

BUGGERRU
Nessun sito internet ufficiale nemmeno per il Comune di Buggerru.
Peccato !

DOMUSNOVAS – www.comune.domusnovas.ca.it
Piacevole e pratico il portale ufficiale del Comune di Domusnovas.
Sulla sinistra tre sezioni principali: IL COMUNE (amm.ne comunale, i servizi del comune, bandi di gara), DOMUSNOVAS (storia, il territorio, feste e tradizioni, a tavola, info e numeri utili), BIBLIOTECA (con tutte le informazioni e persino il catalogo on line sulla biblioteca comunale).
Sulle destra altre due sezioni: I NOSTRI SERVIZI e AIUTACI A MIGLIORARE.
Centralmente troviamo lo spazio delle NEWS.
Un sito ben fatto e molto utile. L’indirizzo mail è info@comune.domusnovas.ca.it

______________________________________________________________

I Siti Internet del Sulcis Iglesiente

GIÀ PUBBLICATI :

1 – La Nostra Sardegna
2 – Tuttosantantioco
3 – Basilica di Sant’Antioco Martire
4 – Sulcis.com
5 – CarboniaIglesias.it
6 – Sbis
7 – IglesiasChat
8 – Pro Loco Iglesias
9 – I siti internet del Sulcis-Iglesiente (Prima Parte)

Riferimenti: GA FORUM

CINEMA – La proposta: V for Vendetta

24 Marzo 2006 Commenti chiusi


CINEMA

LA PROPOSTA:

V FOR VENDETTA

In un futuro “alternativo”, la Germania, vincitrice della seconda guerra mondiale, ha trasformato la Gran Bretagna in un paese nazista. “V” un misterioso rivoluzionario deciso a sconfiggere la dittatura con atti di terrorismo estremo, rapisce la giovane Evey per reclutarla per la sua causa. La ragazza, scoperta la vera identità del ribelle mascherato e venuta a conoscenza di alcuni avvenimenti del proprio passato, decide di aderire alla causa del rivoluzionario e di portare avanti con lui la lotta per la libertà…

SCHEDA DEL FILM

TITOLO ORIGINALE: V for vendetta
NAZIONE: U.S.A., Germania
ANNO: 2005
GENERE: Azione, Fantascienza
DURATA: 132′
REGIA: James McTeigue
SCENEGGIATURA: Andy Wachowski, Larry Wachowski
SITO UFFICIALE: vforvendetta.warnerbros.com
SITO ITALIANO: www.warnerbros.it
CAST: Natalie Portman, Hugo Weaving, Stephen Rea, John Hurt, Stephen Fry, Tim Pigott-Smith, Cosima Shaw
PRODUZIONE: Warner Bros., Silver Pictures, Anarchos Productions
DISTRIBUZIONE: Warner Bros
DATA DI USCITA: 17 Marzo 2006 (cinema)

RECENSIONE FILM
V for Vendetta è tratto dall’omonimo fumetto di Alan Moore, illustrato da David Lloyd e pubblicato per la prima volta sulla rivista a fumetti inglese Warrior tra il 1982 ed il 1985. Moore illustra una società inglese distopica molto simile a 1984 di Orwell, in cui, in seguito ad una grave crisi interna ed estera, un partito unico di estrema destra ha preso il potere trasformando la Gran Bretagna in uno stato totalitario. Questo comprende l’eliminazione del dissenso, delle minoranze, la costruzione di campi di concentramento ed un controllo totale delle attività dei cittadini. La sceneggiatura per la versione cinematografica è stata iniziata dai fratelli Wachowski negli anni ’90 precedentemente a Matrix, che ha un’atmosfera simile sotto alcuni aspetti. Ma i fratelli Wachowski si sono presi molte libertà sul testo di Moore, molto più tetro, adottando spesso soluzioni non del tutto felici. Quanto meno sono riusciti a rispettare la multilinearità di V for Vendetta, che è uno dei tratti più caratteristici della scrittura di Alan Moore.
L’unico che si erge come paladino degli oppressi sfidando il potere è “V”, uomo dal passato oscuro che cela il proprio volto dietro una maschera di Guy Fawkes, il protagonista della fallita “cospirazione della polvere da sparo” (1605). Si tratta di un complotto della nobiltà inglese cattolica per assassinare Re James I d’Inghilterra e altri nobili protestanti facendo saltare in aria la House of Commons. E quindi nella sua lotta contro il tiranno Adam Sutler (John Hurt) prende come simbolo questa figura molto nota nella terra di Albione ed una filastrocca per bambini che inizia con le parole “remember, remember the fifth of november”. Troverà un alleato insperato in Evey (Nathalie Portman).
Nonostante il cast sia di buon livello (da notare Stephen Fry nel ruolo del comandante Deitrich), non sempre la sceneggiatura risponde alle più elementari regole di coerenza interna, privilegiando l’aspetto visivo a scapito della consequenzialità logica, come nella sequenza dell’esercito di maschere. Il tema è invece importante perché mostra quali siano le conseguenze quando un popolo decide di barattare la propria libertà ed i propri diritti in cambio di un presunto senso di sicurezza. Quindi si tratta di una questione di così viva attualità da far risultare ridondanti gli espliciti riferimenti alla realtà politica mondiale di oggi, con particolare riferimento alla politica statunitense, ai neo-con e a termini come “rendition” e “collateral”. Molto azzeccata la scelta di John Hurt nel ruolo di Sutler. Hurt aveva interpretato Winston Smith, protagonista di 1984 nell’adattamento di Michael Radford. È quindi interessante vederlo nel “ruolo inverso”.
Peccato che i fratelli Wachowski abbiano deciso di non inserire la sequenza in cui Deitrich, per poter indagare su “V” in maniera intuitiva ricorre all’LSD. Si tratta in fondo dell’uso eversivo di una sostanza psicotropa per trovare un terrorista che sta minando le basi della società, e quindi Deitrich viene a collocarsi in una linea d’ombra che porterà ad una trasformazione del personaggio stesso. Si potrebbe parlare a lungo su come la sceneggiatura ed i dialoghi dei fratelli Wachowski abbiano, per dirla alla Billy Wilder, “buchi grandi come sbadigli”. Ma basterà dire che Alan Moore, come già accaduto con la leggenda degli uomini straordinari ha disconosciuto il film, ponendolo tra i tanti adattamenti falliti. Sarà così anche per il bellissimo Watchmen ?

La frase: “C’è molto più della carne dietro questa maschera. C’è un’idea, e le idee sono a prova di proiettile”.

Mauro Corso – da FilmUP.com

In programmazione al:
CINEWORLD IGLESIAS

Venerdì 24 – ore : 20 / 22.30
Sabato 25 – ore : 17.45 / 22.30
Domenica 26 – ore : 17.15 / 19.45 / 22.30
Lunedì 27 – ore : 17.15 / 19.45 / 22.30
Martedì 28 – ore : 20 / 22.30
Giovedì 30 – ore : 20 / 22.30