Home > Senza categoria > ATTUALITA’ – Stanziati 250 mila euro per gli studenti sardi fuori sede

ATTUALITA’ – Stanziati 250 mila euro per gli studenti sardi fuori sede

5 Giugno 2006

ATTUALITA’

STANZIATI 250 MILA EURO PER GLI STUDENTI SARDI FUORI SEDE
Ne avranno diritto gli studenti che frequentano corsi universitari non attivati in Sardegna

Cresce il finanziamento a favore degli studenti che beneficeranno del cosidetto fitto-casa. La Regione ha stanziato ben 250 mila euro per gli studenti che frequentano corsi di laurea nelle Università, pubbliche private, della Penisola. Naturalmente i corsi non deovono essere attivi in Sardegna. Ma possono beneficiarne anche coloro che frequentano corsi in università all’estero con corso corrispondente ad una laurea prevista nell’ordinamento universitario italiano; coloro che frequentano scuole o istituti che fanno parte del sistema dell’Alta formazione e specializzazione artistica e musicale o che frequentano qualsiasi facoltà delle Università Pontificie, con esclusione della facoltà di Teologia.
Sono stati fissati, su proposta dell’Assessore Regionale della Pubblica Istruzione, Elisabetta Pilia, anche nuovi parametri per l’assegnazione dei contributi.
Innanzitutto è stata modificata la soglia massima fissata per l’assegnazione (che viene stabilita in base all’indicatore della situazione economica equivalente universitaria). Passa da 14.350 euro a un massimo di 24 mila euro.
Inoltre, non possono partecipare all’assegnazione dei contributi previsti tutti gli studenti che già beneficiano di borse di studio o di posti-alloggio assegnati dall’Ersu dell’Ateneo dov’è attivato il corso prescelto dallo studente.
Ben 108 mila euro previsti da questo importante stanziamento regionale sono destinati al rinnovo dei 25 studenti già beneficiari nel 2005/2006, mentre i restanti 142 mila euro saranno destinati ai nuovi contributi da assegnare per il prossimo anno accademico. L’Assessorato alla Pubblica Istruzione pubblicherà quindi due bandi differenti.
I candidati verranno selezionati in base al curriculum di studi e al merito scolastico dell’anno precedente. E’ previsto che il 50% della quota di 142 mila euro venga destinato al primo anno di corso di laurea e laurea specialistica a ciclo unico; il 10% al primo anno di un corso di laurea specialistica; il 40% per l’annualità successiva di un corso di laurea, di laurea specialistica o di laurea specialistica a ciclo unico. Il contributo può arrivare a coprire fino all’80% delle spese da sostenere per il fitto-casa durante il periodo di studio e l’importo massimo mensile viene determinato sulla base delle diarie nette di missione all’estero del personale statale, civile e militare, delle università e della scuola, approvate con il Decreto del Ministro del Tesoro del 27 agosto 1998 e commisurato all’area geografica nella quale è situato l’Ateneo prescelto.
Di sicuro un contributo importante per tutti gli studenti sardi che decidono di continuare il proprio percorso di studi fuori dalla Sardegna.

I commenti sono chiusi.