Home > Senza categoria > ATTUALITA’ – Nel Sulcis Iglesiente la gestione dei rifiuti urbani non esiste

ATTUALITA’ – Nel Sulcis Iglesiente la gestione dei rifiuti urbani non esiste

13 Luglio 2006


ATTUALITA’

NEL SULCIS IGLESIENTE LA GESTIONE DEI RIFIUTI NON ESISTE
La Sardegna debutta bene, ma i “Comuni Ricicloni” sono soprattutto al Nord dell’Isola

E’ sempre il Veneto, soprattutto nella provincia di Treviso, a trionfare nell’annuale classifica di Legambiente che mette in fila i “Comuni Ricicloni d’Italia”, cioè i Comuni italiani che adottano una ottimale gestione dei rifiuti urbani. All’edizione 2006 hanno partecipato oltre 2 mila comuni di tutta Italia, di questi ben 855 si sono guadagnati il titolo di riciclone, con un +11,5% rispetto al 2005.
Nella classifica del 2006 vince infatti il comune di Maserada sul Piave (TV). Mentre tra i capoluoghi di provincia conferma il suo primato il comune di Lecco, seguito da Rovigo, Verbania, Treviso e Varese. Debutto assoluto per due regioni, il Lazio e la Sardegna. Torino vince tra le grandi città, mentre il capoluogo della nostra regione, Cagliari, come tutti i comuni del Sud non riesce a conquistare il titolo di “Comune Riciclone”.
Ma nell’Isola sono piuttosto buoni i risultati per sei amministrazioni in provincia di Cagliari per i comuni sotto i 10 mila abitanti: Pimentel, Donori, Barrali, Dolianova, Soleminis e Settimo San Pietro. Mentre per i comuni sopra i 10 mila abitanti vengono definiti “ricicloni” in Sardegna i Comuni di Ozieri (SS), Terralba (OR) e Macomer (NU).
Una menzione per la migliore raccolta di imballaggi in alluminio se la merita anche Selegas, in provincia di Nuoro (1603 abitanti). Ma anche Cabras, provincia di oristano, ottiene ottimi risultati. Il Consorzio Obbligatorio degli Oli Usati ha premiato, invece, Santa Teresa di Gallura (SS) “per la fattiva collaborazione nella raccolta degli oli lubrificanti usati e per il contributo dato alla difesa dell’ambiente”.
Una fotografia abbastanza positiva dunque per la Sardegna, ma di certo negativa per il territorio della nuova provincia di Carbonia-Iglesias.
Nessun Comune del Sulcis Iglesiente viene menzionato nella classifica di Legambiente, a testimonianza del fatto che l’introduzione della “raccolta differenziata” nel nostro territorio sia ancora in gravissimo ritardo rispetto al resto della Sardegna e, soprattutto, dell’Italia.
Solo in questi ultimi anni infatti le amministrazioni comunali del Sulcis Iglesiente, e nemmeno tutte purtroppo, stanno muovendo i primi passi verso una politica ambientale rivolta al riciclaggio dei rifiuti urbani e alla raccolta differenziata. Sono davvero ancora troppo pochi i cassonetti che dividono e raccolgono i rifiuti a seconda del materiale nei comuni della provincia, ma ancor più assente è una politica volta alla promozione della “raccolta differenziata”. Soprattutto in alcuni comuni del territorio qualcosa pare si stia muovendo, ma siamo ancora lontani dalle aspettative di Legambiente e, soprattutto, dalle direttive della Comunità Europea a proposito di riciclaggio dei rifiuti.
Speriamo dunque che, nel Sulcis Iglesiente, ci sia presto un’inversione di tendenza e che, già a partire dalla prossima edizione di “Comuni Ricicloni”, qualche comune del nostro territorio possa venire menzionato all’interno della classifica di Legambiente.

- LEGGI LE NEWS
- DISCUTINE NEL FORUM

SPONSOR
VISTAPRINT
BIGLIETTI DA VISITA GRATIS

I commenti sono chiusi.