Home > Senza categoria > POLITICA – Le nuove province saranno abolite ?

POLITICA – Le nuove province saranno abolite ?

21 Settembre 2006


POLITICA

LE NUOVE PROVINCE SARANNO ABOLITE ?
Pare che sia già pronto un piano per la modifica dei nuovi enti intermedi

Le quattro nuove province sarde, compresa quella del Sulcis Iglesiente, forse non avranno lunga vita. E’ passato appena un anno dalla nascita ufficiale dei quattro nuovi enti intermedi, eppure sono ancora tante le incognite legate alla loro attività e al loro riconoscimento ufficiale.
Di sicuro è cosa nota che il governatore della regione Sardegna, Renato Soru, non ha mai visto di buon occhio le nuove provincie e, paradossalmente, nemmeno le vecchie. Il presidente della regione da tempo ormai ha posto di fronte all’opinione pubblica e ai partitti il problema dei costi troppo elevati delle Province.
Il governatore ha deciso che tutte queste microaree rappresentate dalle nuove province sono inutili. Il Sulcis Iglesiente, la Gallura, l’Ogliastra e il Medio Campidano, che si sono aggiunte alle altre quattro già esistenti (Cagliari, Oristano, Nuoro e Sassari), sembrano perciò destinate a sparire.
Si è svolto così una sorta di summit per capire come è possibile abolire le province nuove e vecchie. Un tavolo, con il direttore generale della presidenza della Regione, Fulvio Dettori, nel quale è emersa un’idea che a quanto sembra è stata partorita proprio da Soru: gli enti saranno aboliti e sostituiti da un’assemblea dove siederanno i primi cittadini delle varie province. Con questa nuova rivoluzione che prevvede dunque un ennesimo riassetto del territorio isolano si dovrebbe ottimizzare meglio la spesa pubblica e le risorse economiche regionali.
Soru non pensa che gli enti locali siano inutili ma reputa sbagliato il loro
utilizzo e il modo di operare che, nelle sue intenzioni, è da rivedere con l’obiettivo di razionalizzare i costi e snellire molti passaggi intermedi e burocatrici. Le funzioni e i funzionari delle otto province sarde potrebbero passare attraverso un unico soggetto: la Regione appunto.
Per studiare una soluzione definitiva, Soru avrebbe appunto programmato per metà ottobre un tavolo tecnico con eminenti esperti di affari costituzionali che dovrebbe riunirsi a Su Gologone (Nuoro) e che comprende Fulvio Dettori, direttore generale della Regione Sardegna e docente di diritto costituzionale regionale, Valerio Onida, Paolo Corazza e Luciano Vandelli, esperto e maestro del diritto degli enti locali. Insieme a Soru, questo pool di esperti dovrà creare questa proposta alternativa alle province sarde.
Naturalmente la proposta non piace ai consiglieri di opposizione. In una interrogazione con richiesta di risposta scritta presentata al presidente della Regione Soru e all’assessore regionale agli Affari generali, Massimo Dadea, i consiglieri regionali di Alleanza Nazionale hanno chiesto “Se rispondono a verità le indiscrezioni riportate sulla stampa, in merito all’esistenza di un progetto finalizzato all’abolizione delle Province o dei Consigli provinciali, quali siano le motivazioni alla base di tale progetto, se e come si intende rimodulare le competenze attribuite alle Province dalla Lr 9/2006 e quali misure la Giunta intende adottare al fine di tutelare il diritto alla rappresentanza democratica delle popolazioni delle Province sarde”.
Mentre, dall’altra parte, Bustianu Cumpostu, leader di Sardigna Natzione, sottolinea come il suo partito sia favorevole all’abolizione delle Province, affermando che “Sardigna Natzione Indipendentzia (Sni), prende netta posizione a favore della proposta, formulata da Soru, di abolire l’inutile Ente Locale Provincia, e propone che al suo posto venga istituita “Sa Corona De Sas Comunas” (La corona dei comuni), formata dall’assemblea dei sindaci delle comunità che fanno parte delle zone storiche della Sardegna”.
Si preannuncia quindi una nuova battaglia all’interno del Consiglio Regionale. Oggetto del contendere: le province della Sardegna e, quindi, anche la Provincia del Sulcis Iglesiente.

- LEGGI LE NEWS
- DISCUTINE SUL FORUM

SPONSOR
PARSHIP.IT
TROVA QUALCUNO VERAMENTE SPECIALE !!!
Conoscersi, incontrarsi, innamorarsi!

  1. Il Sulcitano
    22 Settembre 2006 a 18:21 | #1

    Speriamo…un’inutile spreco di soldi pubblici per accontentare i politici di turno: molto meglio tavoli d’intervento e di confronto che costerebbero molto meno alla Regione e allo Stato.
    E poi dai siamo governati da quel fantoccio di Gaviano!!!

  2. bobo
    22 Settembre 2006 a 18:39 | #2

    l’80% delle provicie italiane sono governate dai comunisti. ovviamente con rettitudine morale….
    soru stai buono.

  3. Trouble
    22 Settembre 2006 a 21:48 | #3

    E immagino invece che il 20% governato dalla destra siano un esempio di perfezione governativa, vero bobo?

I commenti sono chiusi.