Home > Senza categoria > I Vostri Messaggi

I Vostri Messaggi

25 Settembre 2006

GA

I VOSTRI MESSAGGI

La Gazzettantiochense dà spazio a chiunque voglia lasciare un messaggio ma non si assume alcuna responsabilità di quanto scritto dai lettori.

PER INVIARE I MESSAGGI
E-mail: gazzettantiochense@tiscali.it

___________________________________________________________

Un plauso al sindaco Cherchi per tutto quello che sta facendo per Carbonia. Ma vorrei si decidesse a dare più risposte ai tanti giovani che cercano lavoro. (Una mamma)

Si decidono o no a fare aprire i centri commerciali anche nei giorni festivi?!? DOBBIAMO LAVORARE!!! (UN DIPENDENTE INFURIATO)

È incredibile che un paese come Sant’Antioco, che pretende di vivere di turismo, non organizzi niente per animare la sua estate. Non basta un viale alberato per attirare le persone, ci vuole organizzazione. (Una lettrice)

Avete così tanto nel vostro territorio…ma lo sfruttate così male ! (Un turista)

Bonjour, Bravo pour votre site qui donne un éclairage juste de la vie à Sant’Antioco. Après y avoir passé quelques jours, je suis sûr qu’il y a de l’avenir pour des jeunes comme vous dans ce qui ressemble à un petit paradis quand on y passe quelques jours en touriste, mais qui au quotidien peut apparaitre comme une impasse pour ceux qui y vivent. Je voudrais vous envoyer un message d’encouragement. Continuez à prendre votre destin en main, misez sur votre connaissance du web pour mieux valoriser la presqu’ile, misez sur l’eco-développement (il est encore temps à Sant’Antiocco) pour préserver et mettre en valeur votre territoire, misez sur votre connaissance des langues pour faire entrer l’ile dans le 21 siècle, investissez-vous plus encore dans l’action locale pour faire avancer vos idées. Vos projets trouverons leur chemin. (Stéphane)

Non possiamo andare avanti così. Nel sulcis abbiamo bisogno di lavoro e sviluppo, invece non c’è proprio nulla. Non si può più andare avanti così. Siamo allo sbando e i politici se ne fregano. (Anonimo, Giba)

Quanta disorganizzazione a Calasetta…ma che turismo è ? (Una famiglia in vacanza)

Destra, centro, sinistra…quando ci sono da fare leggi per i loro porci comodi non ci sono differenze, ricordatelo. Pur di depenalizzare i loro furti sono riusciti a tirare fuori dal carcere assassini e ladri. Questa è l’Italia! (Anonimo di Iglesias)

Non avevo mai visto un cinema estivo dove si pagasse ben 5 euro per vedere film usciti da mesi. Bene, a Sant’Antioco l’ho visto! Ma state certi che non ci andrò. (Un turista)

3000 euro a tutti i detenuti che escono dal carcere mentre i nostri giovani continuano ad andare via alla ricerca del miraggio di un lavoro. Un altro capolavoro della politica! (Sergio, Gonnesa)

Avete delle spiagge stupende, un mare stupendo, gente stupenda. Peccato che la disorganizzazione sia pressochè totale! Il turismo non si fa così! (Un turista)

Ma è mai possibile che a Sant’Antioco i commercianti del corso possano fare quello che volgiono? Questa estate non si poteva passare perchè o c’era il karaoke (ma lo sanno che è passato di moda 10 anni fa?) o c’erano gli spettacoli di Cossu e Zara (sempre loro…che palle!). E la gente dove dovrebbe passare? Possibile che nessuno controlli autorizzazioni e permessi? E i vigili dove sono? (Lettrice infuriata)

Incredibile la legge sull’indulto! Fuori tutti! Solo in Italia succedono queste cose. Ma vi rendete conto dove siamo arrivati? Con tutta la crisi che c’è nel Sulcis e in Sardegna si vogliono dare 3000 euro a ogni detenuto uscito dal carcere. VERGOGNA!!! (Lettore di Carbonia)

Quale sarebbe il turismo tanto decantato di Sant’Antioco? Quello dei tavolini del corso o del lungomare? Complimenti…proprio un gran turismo! Per carità! (Lettore antiochense)

Cinema all’aperto a 5 euro. Film nuovi? Ma quando mai…questo sì che è spillare quattrini alla gente. Complimenti agli organizzatori del cinema all’aperto di Sant’Antioco per l’onestà! (Turista milanese)

Forse devo farmi arrestare per avere qualcosa dallo Stato Italiano. Dato che non sanno far nulla per dare un lavoro a me e a tanti giovani come me, almeno 3000 euro me li farei. Che dite? (Gigi, Carbonia)

Sono un frequentatore della spiaggia le Saline di Calasetta. Mio figlio, dopo una giornata trascorsa al mare, ha rischiato di esser punto dalle zecche: per fortuna ce ne siamo accorti subito. Poi ci si domanda perché i turisti scappano. Naturalmente consiglierò ai vacanzieri di andare altrove, dove le zecche non vanno al mare. (Lello, da IL GIORNALE DI SARDEGNA)

Vorrei complimentarmi con tutti gli amministratori di Calasetta per le serate di intrattenimento che hanno organizzato, per la pulizia del paese e delle spiagge! Se continuate così i turisti non metteranno più piede da noi. Calasetta paese del turismo? Non fatemi ridere! (Un giovane calasettano, da IL GIORNALE DI SARDEGNA)

Peccato che il Comune di Buggerru non si preoccupi di pulire la spiaggia e il mare di Cala Domestica, perla di rara bellezza della costa del Sulcis, ridotta a discarica… Vari rifiuti galleggianti… Non è giusto segnalare sulle guide Turistiche una località e poi abbandonarla al degrado! (Acquamarina, da IL GIORNALE DI SARDEGNA)

Siamo andati al concerto di Jova, bellissimo! Ma il palco era basso e noi piccoli di statura non vedevamo niente! (Marina, da IL GIORNALE DI SARDEGNA)

Perché il sindaco di Iglesias fa rispettare la legge, consentendo il riposo domenicale, mentre gli altri sindaci, no? (Un lettore, da IL GIORNALE DI SARDEGNA)

Ho sentito al tg che Soru vuole abolire le Province: sarebbe fantastico! Basta con questi carrozzoni mangiasoldi utili solo ai partiti per spartirsi le poltrone! (Un lettore, da IL GIORNALE DI SARDEGNA)

INVIATE I VOSTRI MESSAGGI
E-mail: gazzettantiochense@tiscali.it

I commenti sono chiusi.