Home > Senza categoria > CULTURA – Sant’Antioco. Un tocco d?arte sui muri della ex-Sardamag

CULTURA – Sant’Antioco. Un tocco d?arte sui muri della ex-Sardamag

26 Settembre 2006


CULTURA

SANT’ANTIOCO
UN TOCCO D’ARTE SUI MURI DELLA EX-SARDAMAG
Grande successo per il “Santiago Writing”

E’ stata un successo la manifestazione “Santiago Writing”, che ha riunito nella zona industriale di Sant’Antioco una trentina di writers, provenienti da tutta la Sardegna. L’obiettivo dell’evento, unire sullo stesso muro, in un bel fine settimana, una buona parte degli artisti della bomboletta della scena sarda, è stato perfettamente raggiunto. Oltre che da Sant’Antioco, si sono ritrovati nella zona industriale della cittadina lagunare, writers provenienti da Cagliari, Sassari, Nuoro,Quartu, Selargius, Dolianova e Monastir, che hanno accolto a braccia aperte l’invito dell’organizzatore Mario: “ormai di questi eventi non se ne occupa più nessuno, tutti pensano ad organizzare live stupendi con gruppi famosi, tralasciando altre arti dell’hip hop come il writing. La grande partecipazione che ha riscontrato Santiago Writing è la nostra rivincita>”.
In effetti, oltre all’alto numero di partecipanti, sono stati molti i passanti che, incuriositi, hanno sostato dinanzi ai muri per uno sguardo e qualche fotografia: “spesso la nostra categoria è criminalizzata eccessivamente per via dei muri imbrattati, ma non è giusto fare di tutta l’erba un fascio, alla fine il writer pratica un’arte che può essere considerata come l’evoluzione della pittura, una rivoluzione stilistica a questo metodo>”. Insomma per fare un graffito, non basta una semplice bomboletta, ma si ricorre sempre più spesso ai vecchi pennelli e le classiche tinte, come d’altronde è stato a Sant’Antioco, lungo i 120 metri disponibili: “questo tipo di manifestazioni sono molto importanti perché permettono ai più scettici nei confronti del writing di ricredersi, entrare a conoscenza di questo mondo, nato si nell’illegalità e nell’oscurità delle yard (depositi treni), ma che sta diventano sempre più una corrente artistica”. L’augurio è che occasioni del genere si verifichino più di frequente, anche se ciò non è facile vista la carenza nel reperire spazi adatti ad accogliere un grande numero di writers: “ci vuole diverso tempo per l’organizzazione, da destinare soprattutto alla pubblicià dell’evento, che deve essere effettuato in tempi tali da permettere a coloro che aderiscono di organizzarsi – continua Mario – per la prossima occasione si cercherà di trovare una location diversa”. D’altronde non sono poche le zone squallide e cupe che caratterizzano le periferie di molte città, dare un toccata di colore non guasta. Se poi tutto ciò avviene nella legalità, grazie all’organizzazione di eventi come il Santiago Writing, ancora meglio “se qualcuno ha muri a disposizione si faccia sentire in qualche modo, è a disposizione l’e-mail iayabalia@tiscali.it”. Anche una mano da parte dei cittadini può contribuire alla riuscita di questi eventi che, come lo scorso 23 Settembre, permettono a coloro che aderiscono anche di conoscere nuovi posti come, in questo caso, Sant’Antioco.

Giuseppe Pintus

NELLA FOTO: I writers al Santiago Writing

- LEGGI LE NEWS
- DISCUTINE SUL FORUM

SPONSOR
PARSHIP.IT
TROVA QUALCUNO VERAMENTE SPECIALE !!!
Conoscersi, incontrarsi, innamorarsi!

  1. Luca
    27 Settembre 2006 a 19:04 | #1

    Bravo Mario continua così….Però sesi lentu!!

  2. webdesignz
    28 Settembre 2006 a 23:34 | #2

    bravi,complimenti! un pò di sano colore
    in un grigio dormitorio.
    muoversi..

  3. Beppo
    11 Ottobre 2006 a 4:05 | #3

    Arroddugò!!!
    Complimenti Mario!

    niente capito niente!

    continua così che arte colore e stile fanno bene a Sant’Antioco

I commenti sono chiusi.