Home > Senza categoria > CRONACA – Bertinotti nel Sulcis: si al carbone, ma a certe condizioni

CRONACA – Bertinotti nel Sulcis: si al carbone, ma a certe condizioni

6 Novembre 2006


CRONACA

BERTINOTTI NEL SULCIS: SI’ AL CARBONE, MA A CERTE CONDIZIONI

Visita lampo del presidente della Camera, Fausto Bertinotti, nel Sulcis. Giunto per inaugurare il Centro italiano di cultura del carbone, la Mostra permanente sulla storia del bacino carbonifero del Sulcis, Bertinotti ha rilanciato il progetto dell’energia dal carbone, “ma a certe condizioni”, soprattutto per quanto riguarda la sicurezza dei lavoratori. Dal canto suo il presidente Soru ha sottolineato che il modo migliore per onorare una “memoria storica” come quella delle miniere del Sulcis è di rilanciare la produzione per dare anche una risposta alla pressante domanda di lavoro di tale area.

CARBONIA - Le miniere non solo come ?memoria storica? ma anche come nuova linfa per l’energia del Paese. ?In Sardegna - ha detto il presidente della Camera, Fausto Bertinotti – c’è ancora un futuro per il carbone, ma a certe condizioni?. Il Presidente, accompagnato dal presidente della Regione, Renato Soru, e dal sindaco della città, Tore Cherchi, ha inaugurato il Centro italiano di cultura del carbone, la Mostra permanente sulla storia del bacino carbonifero del Sulcis.

Nel corso della manifestazione al teatro comunale di Carbonia, Bertinotti ha spiegato che le condizioni per la seconda vita del carbone del Sulcis partono ?dal rendere sicure le miniere e compatibile l’estrazione del carbone con la difesa dell’ambiente, cioè accettando dei limiti. Limiti che dovranno riguardare anche il modo di trasformazione del carbone in energia, affinchè per taglia e scala degli impianti tutto ciò sia compatibile con l’ambiente?. Secondo il presidente della Camera, ?non è possibile considerare il carbone come l’unica risorsa del Sulcis. Qui - ha detto ancora Bertinotti – esiste una risorsa ancora più grande, più diffusa e che non finisce: l’intelligenza delle popolazioni sarde?.

?Ed il modo migliore per onorare quella “memoria storica” delle miniere del Sulcis è di rilanciarne la produzione per dare anche una risposta alla pressante domanda di lavoro di tale area? – ha sottolineato il presidente della Regione Sardegna, Renato Soru che ha osservato che proprio le miniere, simbolo una volta del lavoro più duro, possono diventare un momento di riscatto dei lavoratori.

Tratto da SARDEGNA OGGI NEWS

- LEGGI LE NEWS
- DISCUTINE SUL FORUM

SPONSOR
SHOP @
FAI SHOPPING CON LA GA
VAI ALLE OFFERTISSIME

  1. Waldaster
    7 Novembre 2006 a 13:04 | #1

    **********************************************

    SENZA CONDIZIONI…

    **********************************************

  2. Max
    5 Dicembre 2006 a 19:57 | #2

    mi chiedo se Bertinotti abbia idea del costo dell’estrazione a quasi 1000 metri di profondità
    Bertinotti! Del costo per eliminare lo zolfo dal carbone del sulcis oppure del costo per gassificarlo. Ma si che ne ha idea … ma sia Bertinotti che Diliberto sanno che questo è il modo remunerativo di fare politica.

I commenti sono chiusi.