Home > Senza categoria > TURISMO – Positiva la stagione 2006

TURISMO – Positiva la stagione 2006

9 Novembre 2006


TURISMO

POSITIVA LA STAGIONE 2006
Nel Sulcis Iglesiente leggero aumento delle presenze

Sono stati resi disponibili i risultati di un monitoraggio sull’andamento del turismo in Sardegna nell’ultima stagione da poco conclusa.
I dati sono stati ottenuti attraverso un’indagine campionaria periodica realizzata intervistando gli operatori delle strutture ricettive alberghiere ed extra alberghiere di tutta la Regione, affidata dall’Assessorato Regionale del Turismo al Centro Interuniversitario Ricerche Economiche e Mobilità (CIREM), supportato dagli istituti di ricerca E-RES di Cagliari e Makno & Consulting di Milano.
Fra i vari indicatori presi in considerazione dall’indagine vi sono i tassi di apertura delle strutture, la variazione percepita dei flussi turistici rispetto allo stesso periodo di riferimento del 2005 e le previsioni circa l’andamento della stagione in corso.
I risultati hanno messo in luce un buon grado di soddisfazione da parte degli operatori alberghieri intervistati: più del 66% di questi hanno giudicato la stagione appena conclusa “abbastanza positivamente” (48,7%) e “molto positivamente” (17,6%); il 14,7% l’ha giudicata “né positivamente né negativamente”, l’11,3% “abbastanza negativamente”, e il 6,7% “molto negativamente”. Come risposta alla domanda “Considerando le presenze complessive ha osservato un aumento, una diminuzione o una stabilità rispetto ai mesi di luglio e agosto del 2005?”, più del 70% degli intervistati ha risposto indicando “stabilità” e “aumento” delle presenze.
In Sardegna, l’offerta turistico alberghiera è costituita da circa 800 strutture, pari a 88.572 posti letto (concentrati negli alberghi delle categorie a 3, 4 e 5 stelle). Le strutture coinvolte nell’indagine rappresentano complessivamente 31.668 posti letto pari al 35,7% dei posti letto totali.
Il tasso di riempimento degli alberghi, per quanto riguarda il mese di Luglio è risultato più elevato nelle province di Olbia-Tempio (72,6%) e di Carbonia-Iglesias (63,7%), poi in quelle di Cagliari (59,6%) e Sassari (58,8%). Nel mese di agosto, invece, il tasso di riempimento più alto si è avuto proprio nella nostra provincia di Carbonia-Iglesias (87,5%), seguita da Olbia-Tempio (84,9) e da quella dell’Ogliastra (79,9%).
Altri dati emersi dall’indagine mostrano come i turisti venuti ad alloggiare negli alberghi sardi la scorsa estate provenivano dall’Italia per il 60,9% (70,5% dalla Lombardia, 47,7% dal Lazio), dall’estero per il 23,7% (79,6% dalla Germania, 50,5% dal Regno Unito), e dalla Sardegna per il 15,9%. Il 29,7% del totale delle prenotazioni negli alberghi sono state effettuate tramite internet.
Ma l’indagine ha coivolto anche le strutture extra alberghiere, in particolare sono state interpellate complessivamente 143 strutture, di cui 89 bed & breakfast (B&B) e 54 alloggi agrituristici. Il tasso di riempimento dei posti letto per queste strutture è stato del 38% nel mese di Luglio per gli agriturismo e del 32% per i B&B. Ad Agosto del 62% per le strutture agrituristiche e del 47% per i B&B. I 30 campeggi intervistati (su un totale di meno di 90 strutture nell’Isola) hanno dichiarato a Luglio un indice di riempimento del 55% dei posti, che è salito al 77% nel mese di Agosto.
Anche per il settore non alberghiero (B&B, agriturismi, campeggi) il giudizio complessivo sulla stagione estiva è in prevalenza positivo.
In definitiva, la stagione 2006 è stata più che discreta per il turismo in Sardegna. Secondo le stime della Confesercenti regionale, la presenza di vacanzieri nell’isola è cresciuta del 3% rispetto alla stagione turistica 2005, distribuendosi nelle 1.423 strutture del comparto ricettivo.
C’è da segnalare però un dato che riguarda proprio il Sulcis-Iglesiente: oltre un quinto dei gestori di attività ricettive nella nostra Provincia lamenta un andamento insufficiente.

- LEGGI LE NEWS
- DISCUTINE SUL FORUM

SPONSOR
SHOP @
FAI SHOPPING CON LA GA
VAI ALLE OFFERTISSIME

I commenti sono chiusi.