Home > Senza categoria > ON THE MAGAZINES – Sardegna: bella "da morire"

ON THE MAGAZINES – Sardegna: bella "da morire"

20 Novembre 2006


RUBRICA : ON THE MAGAZINES

“On the Magazines” : la rubrica della GA che vuole ricercare e pubblicare tutti gli interventi sul Sulcis-Iglesiente pubblicati su giornali, riviste, libri, internet o altro.
Per vedere come il nostro territorio viene descritto e fotografato da “quelli che ci vedono da fuori”.

TRATTO DA www.spiritualsearch.it

SARDEGNA: BELLA “DA MORIRE”

Mare azzurro, pascoli, nuraghi e un trionfo di macchia mediterranea. Questa è la cartolina della Sardegna, paradiso turistico per mezza Europa.
Ma il corposo rapporto sullo stato di salute degli abitanti dell?isola appena pubblicato dalla rivista ?Epidemiologia & Prevenzione? restituisce un?immagine diversa, e molto preoccupante, di Ichnussa. Il rapporto, commissionato dalla Regione a un gruppo molto qualificato di epidemiologi italiani, è andato a spulciare fra le statistiche di mortalità e ricoveri dei poli industriali, minerari e militari dell?isola per scoprire eccessi considerevoli di tumori, malattie infettive e respiratorie rispetto ai valori registrati sul continente. Così, se il polo petrolchimico di Porto Torres si distingue per troppe morti da tumori, malattie respiratorie e all?apparato digerente, non stanno meglio gli altri epicentri industriali di Portoscuso e Sarroch, mentre i distretti minerari di Arbus e Iglesias continuano a registrare eccessi di mortalità da pneumoconiosi (asbestosi e silicosi) e da tumore al polmone. Un discorso a parte meritano le vaste e poco controllate servitù militari dell?isola (Teulada, Salto di Quirra, La Maddalena), dove il rapporto ha confermato un surplus di linfomi, mielomi e leucemie. Lo studio, di natura descrittiva, non prende di petto le possibili cause di queste mortalità e morbilità inaspettate, ma non può esimersi dal suggerire nell?inquinamento ambientale e lavorativo gli imputati principali. Durante la presentazione dello studio, l?Assessore alla Sanità della Regione Nerina Dirindin ha sottolineato le responsabilità sanitarie di una politica industriale dissennata che ha colpito la Sardegna come molti altre parti d?Italia, all?inseguimento di un sviluppo a ogni costo: ?Gli eccessi di malattie rilevati in questo studio sono il frutto della disattenzione verso le conseguenze sulla salute degli interventi sul territorio?. La presenza fra i collaboratori della ricerca del magistrato veneziano Felice Casson, adombra un nuovo caso Marghera: ?Questo studio è un buon punto di partenza per procedere sia per via amministrativa sia giudiziaria, ma la mia esperienza sconsiglia di affidare tutte le speranze alla magistratura. Serve concertazione, e soprattutto una stagione di verità che ci liberi dalle bugie e dai silenzi del passato?.

TRATTO DA www.spiritualsearch.it

- LEGGI LE NEWS
- DISCUTINE SUL FORUM

SPONSOR
SHOP @
FAI SHOPPING CON LA GA
VAI ALLE OFFERTISSIME

I commenti sono chiusi.