Archivio

Archivio 15 Dicembre 2006

ATTUALITA’ – Il Parco Geominerario sarà tesoro dell’Unesco

15 Dicembre 2006 Commenti chiusi


ATTUALITA’

IL PARCO GEOMINERARIO SARA’ TESORO DELL’UNESCO
I delegati Unesco in Sardegna per una serie di visite

Una delegazione dell’Unesco è arrivata in Sardegna nei giorni scorsi per una “tre giorni” al fine di valutare la situazione dei siti della Regione che fanno parte del Parco Geominerario. La visita pare sia stata molto proficua e positiva.
Il giro per la Sardegna della delegazione è iniziato all’Università degli Studi di Cagliari, col rettore Pasquale Mistretta che si è detto “onorato di poter contribuire ad inserire a pieno titolo il Parco Geominerario nel network mondiale dei Geoparchi”. Ma soddisfazione e ottimismo sono arrivati anche dal presidente del Consiglio Regionale, Giacomo Spissu, che ha messo in risalto l’iniziativa regionale dei bandi internazionali per i siti minerari ai fini della valorizzazione di aree così ricche di storia.
Ma il tour vero e proprio della delegazione è iniziato nel Sulcis Iglesiente, a Carbonia. Il sindaco del capoluogo sulcitano, Salvatore Cherchi, ha accolto i rappresentanti dell’Unesco negli impianti della miniera di Serbariu, uno dei siti minerari facenti parte del Parco Geominerario della Sardegna.
“La ristrutturazione e il ripristino dell’area industriale – ha detto il sindaco di Carboniava inserita in un più ampio progetto di valorizzazione del territorio. Miriamo ad avere il riconoscimento dello stesso Unesco nell’ambito delle cosidette “new towns”.
E i rappresentanti della delegazione dell’Unesco, guidati dalla capodelegazione Margaret Patzak e accompagnati all’interno delle gallerie dal direttore del Centro italiano di cultura del carbone Antonello Murgia, sono rimasti realmente affascinati dal sito minerario di Serbariu e dai lavori sinora effettuati al suo interno. Anche Louis Bergeron, il presidente onorario del Ticcih, cioè il massimo organismo mondiale per la conservazione dei siti industriali, è rimasto incantato e ha mostrato notevole apprezzamento verso il lavori eseguiti nel sito minerario sulcitano.
I rappresentanti della delegazione, e in particolare la capodelegazione Patzak e l’esperta italiana dell’Unesco, Rosaria Modica, hanno mostrato quindi grande interesse ad inserire il sito minerario sulcitano e il Parco Geominerario della Sardegna nella rete mondiale dei Geositi e dei Geoparchi, ma anche come uno dei tesori mondiali dell’Unesco.
La giornata della delegazione nel Sulcis Iglesiente si è conclusa nell’altro capoluogo, Iglesias, dove è stato presentato un libro sui 1514 minatori sardi morti nello svolgimento del loro lavoro.
Una giornata senza dubbio positiva, che servirà alla valorizzazione e alla promozione del Parco Geominerario e di un sito minerario importante come quello di Serbariu.

- LEGGI LE NEWS
- DISCUTINE SUL FORUM

SPONSOR
SHOP @
FAI SHOPPING CON LA GA
VAI ALLE OFFERTISSIME