Archivio

Archivio Gennaio 2007

Le News del Sulcis Iglesiente

4 Gennaio 2007 Commenti chiusi

GA NEWS

FEBBRAIO 2007

PROVINCIA - I moduli per la preparazione di esami clinici possono essere scaricati dal sito internet della Asl 7 alla pagina www.asl7/carbonia.it/modulistica/modulistica.htm

CARBONIA - L?ambulatorio infermieristico della Asl 7 di piazza San Ponziano sarà aperto dal lunedì al venerdì dalle ore 9.30 alle ore 12.30.

CARBONIA - Il Centro del Comune per le politiche giovanili è aperto dal lunedì al venerdì dalle ore 15 alle ore 19. La sede del Centro si trova in via delle Cernitici.

PROVINCIA - L?Adiconsum, associazione dei consumatori, sta effettuando un sondaggio fra tutti i cittadini sulle modalità di vendita nei vari mercatini. Chi volesse partecipare e dire la sua può farlo telefonando ai numeri 0781674481 e 3358253706.

CARBONIA - È operante in via Don Milani a Serbariu la Casa Amica ?San Luigi?. Per informazioni telefonare al numero 078163489.

GENNAIO 2007

PROVINCIA - E’ finalmente possibile prenotare on-line le prestazioni e visite sanitarie. Bisogna collegarsi al sito internet della ASL 7 all’indirizzo www.asl7carbonia.it/cup/richiestadiprenotazione.htm

CARBONIA - Il Centro servizi per il lavoro del capoluogo apre dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 12, il lunedì e il martedì anche il pomeriggio dalle 15 alle 17.

NEBIDA - Nasce nel capoluogo provinciale la casa della solidarietà, promossa dalla cooperativa San Lorenzo e che avrà sede in via Veneto. A gestire la casa saranno le associazioni che si occupano di alcolismo e autismo. L’inaugurazione sarà sabato 20 Gennaio.

NEBIDA - Nasce nel capoluogo provinciale la casa della solidarietà, promossa dalla cooperativa San Lorenzo e che avrà sede in via Veneto. A gestire la casa saranno le associazioni che si occupano di alcolismo e autismo. L’inaugurazione sarà sabato 20 Gennaio.

NEBIDA - I bambini di Nebida riavranno finalmente, dopo 10 anni, l?asilo e non saranno più costretti ad andare nella struttura di Gonnesa. La struttura è stata inaugurata lunedì 8 Gennaio.

CARBONIA - Sorgerà nella zona agricola ?Beccia? il nuovo campo per i nomadi. Il progetto definitivo è stato approvato dalla giunta comunale. Nel campo verranno ospitate tre comunità, due di matrice ortodossa e una islamica. Nell’area verranno anche realizzate varie opere di urbanizzazione.

PROVINCIA - I Comuni di Carbonia, Portoscuso e Sant’Anna Arresi hanno firmato nel mese di Dicembre scorso, con gli assessori regionali Gian Valerio Sanna (Urbanistica) e Carlo Mannoni (Pubblica Istruzione), i protocolli d?intesa tra Ministero dei Beni Culturali, Regione e Soprintendenze per la predisposizione delle procedure di adeguamento degli strumenti Urbanistici Comunali al Piano Paesaggistico Regionale.

SAN GOVANNI SUERGIU - E’ on line il nuovo sito ufficiale del poeta e scrittore di San Giovanni, Claudio Moica, l’indirizzo internet è il seguente: www.claudiomoica.it

EDITORIALE – Anno nuovo, Sulcis Iglesiente vecchio

2 Gennaio 2007 3 commenti


EDITORIALE

ANNO NUOVO, SULCIS IGLESIENTE VECCHIO

Anno Domini 2007.
Il nuovo anno è iniziato. E come ogni nuovo anno porta con sé un’aria piacevole di novità, insieme a tante speranze e buoni propositi.
Anche per il nostro territorio, il Sulcis Iglesiente, le speranze per il nuovo anno sono numerose.
Speranze che sono soprattutto propositi di sviluppo per tutta la zona.
Uno sviluppo generale, in tutti i sensi, che sarebbe davvero fondamentale vista l’attuale situazione della nostra provincia.
Inutile negarlo, i segnali che abbiamo ricevuto dall’anno appena passato non sono certo confortanti.
Il Sulcis Iglesiente è una delle aree con il più alto tasso di disoccupazione in tutta Italia. La “forza lavoro” (composta soprattutto dalle nuove generazioni, ma non solo) continua ad emigrare, verso lidi più favorevoli dal punto di vista del lavoro. Un lavoro che nella nostra zona sembra ormai diventato un miraggio per i giovani.
L’istituzione della nuova provincia doveva portare, almeno sulla carta, benefici importanti a tutto il territorio. Benefici che, allo stato attuale delle cose, ancora non si sono visti. Dall’esterno sembra quasi che l’apparato amministrativo sia bloccato in attesa di chissà cosa, forse del denaro che dovrebbe, e sottolineiamo dovrebbe, arrivare da altre amministrazioni (Regionale, provincia di Cagliari). Nel frattempo le uniche cose che i nostri amministratori provinciali sono stati in grado di fare sembrano essere state l’individuazione della nuova sigla, CI, e un sito internet. A noi pare un pò poco. Consoliamoci ripetendo la litania che sta diventando ormai la frase di rito per giustificare quanto fatto (o non fatto) finora: la Provincia è ancora troppo giovane, ha bisogno di altro tempo.
Nel frattempo, il Sulcis Iglesiente, continua a non brillare di certo nel panorama nazionale e internazionale.
Alcuni esempi? Greenpeace ha stilato una classifica delle centrali elettriche più inquinanti d?Italia. Al secondo posto vi è l’impianto Enel del Sulcis, a Portoscuso, con 4,1 milioni di tonnellate di CO2 emesse.
La nostra provincia non brilla certo nemmeno per qualità della vita. Difatti, nella speciale classifica sulla qualità della vita curata dal quotidiano “Il Sole 24 Ore”. Nella graduatoria entrano, per la prima volta, le quattro nuove province sarde, ma soltanto negli indici sulle percezione attribuita dai cittadini a vari aspetti della qualità della vita. Ed è una classifica che di certo non sorride al Sulcis Iglesiente. Sul fronte occupazione, il problema è avvertito come una vera e propria emergenza nella provincia di Carbonia-Iglesias, che occupa un non certo lusinghiero 105° posto, terzultimo a livello nazionale. Anche nel campo Ambiente-Salute (servizi, assistenza, ambiente e inquinamento) la nostra Provincia non è certo ben messa, occupando il 77° posto generale. Siamo invece in un’ottima posizione per quanto riguarda l’indice di percezione della gravità attribuita ai problemi di criminalità e ordine pubblico, 11° posto generale su 107 province italiane. Mentre torniamo mestamente su fondo della classifica per quanto riguarda l’indice di percezione del miglioramento della qualità della vita rispetto a 2-3 anni fa, all’80° posto. Per quel che riguarda l’indice di soddisfazione per le strutture e l?offerta di attività per il tempo libero siamo all’incirca a metà classifica, al 58° posto, inaspettatamente primi fra le province sarde. Siamo sul fondo, ma c’era da aspettarselo, anche nella graduatoria sulla provincia in cui si vorrebbe vivere, esclusa la propria (al primo posto c’è la provincia di Firenze). Del resto chi vorrebbe trasferirsi nel nostro territorio allo stato attuale delle cose?
In generale, una fotografia non certo positiva quella della nostra Provincia. Questi sono dati che rimangono e che devono far riflettere tutti, a cominciare dai nostri amministratori.
I problemi ci sono e sono tanti.
E allora cominciamo questo 2007 con tante speranze e tanti buoni propositi per la nostra Provincia e per tutti i nostri paesi.
Che si comincino delle vere politiche sul lavoro e sullo sviluppo del territorio. Che sicominci realmente un lavoro, fatto di sinergie proficue e positive, volto a migliorare tutti gli aspetti sociali, politici, strutturali, ambientali e culturali della nostra zona.
La più grande speranza per il nuovo anno è questa: non sprechiamo un altro anno!

Dì la tua sul FORUM !