Home > Senza categoria > POLITICA – Sospeso il ticket di 10 euro a ricetta

POLITICA – Sospeso il ticket di 10 euro a ricetta

22 Febbraio 2007


POLITICA

SOSPESO IL TICKET DI 10 EURO A RICETTA

L?assessore alla Sanità della Regione Sardegna, Nerina Dirindin, ha deciso di sospendere l?applicazione della quota fissa di 10 euro a ricetta, introdotta in base all’ultima legge finanziaria. Il motivo pare sia il fatto che in questi mesi per alcune prestazioni specialistiche sono stati riscontrati effetti distorsivi che hanno portato i pazienti a scegliere le prestazioni a tariffa piena nelle strutture private, divenute addirittura più convenienti rispetto al servizio pubblico gravato dal nuovo ticket sulla ricetta.
Alla luce di questi elementi la giunta ha così approvato una delibera che sospende l?applicazione del ticket di 10 euro sulla ricetta ma nello stesso tempo ha sollevato il tetto di partecipazione delle prestazioni specialistiche da 36,15 a 46,15 euro. Entro i prossimi due mesi l?assessorato alla Sanità dovrà rivedere inoltre il sistema regionale sulle prestazioni e individuare le misure necessarie per assicurare il gettito previsto con l?applicazione del ticket.
Rimangono invece le disposizioni adottate sui ticket per il Pronto soccorso: 25 euro per i codici bianchi, 15 per i verdi. Le prestazioni di pronto soccorso non sono dovute nei casi di riconosciuta emergenza?urgenza, per gli infortuni sul lavoro, su specifica richiesta del medico di famiglia o di continuità assistenziale e in casi di traumatismi o avvelenamenti acuti.
La delibera approvata in giunta regionale dispone inoltre che non partecipano al costo delle prestazioni i cittadini di età inferiore ai sei anni e superiore a 65, che appartengano ad un nucleo familiare con reddito non superiore ai 36 mila euro; i titolari di una pensione sociale e i familiari a carico; i titolari di pensioni minime, ultrasessantenni, e i familiari a carica; i disoccupati e familiari a carico, con reddito inferiore a 8.263 euro. Ci sono poi gli esenti per particolari condizioni di malattia, gli esenti per condizione (donne in gravidanza; vittime del terrorismo e della criminalità organizzata; detenuti e internati) e le esenzioni legate a particolari prestazioni previste dalla legge.
Anche nel Sulcis Iglesiente quindi non è più previsto il pagamento della quota fissa di 10 euro a ricetta. Una buona notizia per tutti gli utenti della Asl 7 che possono prenotare le visite specialistiche o per gli accertamenti diagnostici anche on line all’indirizzo http://www.asl7carbonia.it/cup/richiestadiprenotazione.htm. L’indirizzo del sito della Asl 7 di Carbonia è invece www.asl7carbonia.it.

I commenti sono chiusi.