Home > Senza categoria > ATTUALITA’ – 488a Sagra di Sant’Antioco Martire

ATTUALITA’ – 488a Sagra di Sant’Antioco Martire

24 Aprile 2007


ATTUALITA’

488a SAGRA DI SANT’ANTIOCO MARTIRE

PHOTOGALLERY

La Sagra di Sant?Antioco Martire, la più antica della Sardegna, è giunta quest?anno alla 488a edizione. Grande festa e numerose celebrazioni nella cittadina antiochense in onore del patrono di tutta la Sardegna per la festa che ricorre sempre il quindicesimo giorno dopo la Santa Pasqua.
Da giovedì 19 fino ad oggi martedì 24 Aprile, sono stati giorni di festeggiamenti in onore del Santo, patrono e protettore della cittadina sulcitana nella quale il Martire approdò secoli fa proveniente dall?Africa e nel quale morì all?interno delle Catacombe antiochensi.
Quest?anno gli eventi, come sempre organizzati dal Comitato della Sagra, sono iniziati in giovedì 19 Aprile con una interessante conferenza svoltasi presso la Basilica di Sant?Antioco intitolata: ?Le Chiese della Sardegna dedicate a Sant?Antioco?, tenuta dal professor Roberto Coroneo, professore di Storia dell?Arte Medioevale all?Università di Cagliari. La Chiesa di Sant?Antioco non è la sola nella nostra Isola dedicata a Sant?Antioco e non potrebbe essere altrimenti dato che il Martire è venerato in tutta la Regione essendo appunto il Patrono della Sardegna.
Sabato 21 si è tenuta la processione de ?Is Coccois?, in cui i pani preparati dalle donne più del paese chiamati appunto “Coccòis de su Santu” (decorati con motivi floreali e piccoli uccelli), sono stati portati tra le strade antiochensi dai gruppi folk e suonatori di launeddas. La processione si è conclusa in Basilica con una solenne Messa cantanta in limba e dove il pane del Santo è stato benedetto e tenuto ad ornamento del simulacro e delle reliquie.
Domenica 22, in serata, sul palco di piazza Umberto si è esibito il gruppo folk ?Sagra di Sant?Antioco?.
Ieri, Lunedì 23, nel giorno vero e proprio della Grande Festa, al mattino si sono svolte le Sante Messe, con la grande concelebrazione delle 11 presieduta dal vescovo della Diocesi, monsignor Tarcisio Pillola.
Nel pomeriggio, dopo la Messa solenne delle 17, è partita dalla Basilica la Processione di Sant?Antioco, l?evento come sempre più atteso e ricco di emozioni.
Traccas, cavalli, gruppi folk arrivati da tutta la Sardegna, suonatori di launeddas e la banda musicale hanno sfilato in processione per le strade della cittadina ad accompagnare la statua di Sant?Antioco e il simulacro che contiene le preziose reliquie del Santo.
La partecipazione popolare è stata anche stavolta numerosa, con tanta gente ai bordi delle strade per ammirare i meravigliosi costumi della tradizione sarda e a rendere onore al Santo. Molti anche i turisti giunti a Sant?Antioco per ammirare la rinomata sfilata che ogni anno richiama tanti appassionati e tanti fedeli.
La notte sul Lungomare antiochense c?è infine stato il grande spettacolo pirotecnico per la chiusura dei festeggiamenti in onore del Santo.
Ma le celebrazioni religiose si chiudono oggi, Martedì 24, con le Sante Messe celebrate al mattino (alle 7.30, 9.30 e 11.30) all?interno delle Catacombe della Basilica, proprio nella cosiddetta ?Stanza del Santo?, presso l?altare sopra la tomba di Sant?Antioco.

VAI ALLA PHOTOGALLERY

  1. Carlo
    25 Aprile 2007 a 14:29 | #1

    Davvero belle le foto della galleria.
    Però quest’anno erano pochi i gruppi o sbaglio?

  2. Pupello
    25 Aprile 2007 a 21:46 | #2

    Certamente emozionante e suggestiva, la sagra di Sant’Antioco, risveglia in me, ricordi che ormai appartengono al passato, quando anche io sfilavo con la processione (non vi dico come). Rivedere i costumi della nostra isola, della Sardegna e tutta quella gente, mi ha portato via una lacrimuccia e una preghiera:”Sant’Antiogu Sulcitanu, prega po nosus pecadoris e perdona tottus cususu chi non arrinescinti a essi onestusu e bravusu, e de una cosa t’arrexonu, illumina sa genti de su logu nostu, chi non faccianta macchiminisi, scioberendi genti chi no esti bona a si guvernai.” Le foto sono bellissime, meglio delle mie che sono uscite un pò mosse. Sarà l’emozione.

  3. Wave
    27 Aprile 2007 a 11:13 | #3

    Questo è il link della fotogallery presente nel forum dedicato alla Sagra di Sant’Antioco Martire…
    http://sagrasantantiocomartire.forumfree.net/?t=16118236
    Vi aspettiamo numerosi!!!

  4. Gringo
    28 Aprile 2007 a 19:57 | #4

    Davvero belle le foto, complimenti all’autore.

  5. Ornella Cosa
    6 Maggio 2007 a 13:09 | #5

    Come ogni anno ho seguito la sagra di Sant’Antioco martire, e l’ho trovata un po’ povera di gruppi, senza offesa vorrei darvi un consiglio, perchè non invitate tutti i gruppi del Sulcis Iglesiente, chiedendo loro di partecipare anche a titolo gratuito, un pò come fanno i gruppi campidanesi per Sant’Efisio, per fare la sfilata più ricca e dare l’opportunità a tutti di partecipare e di collaborare per la riuscita della festa più antica e importante della Sardegna dato che Santantioco ne è il patrono.
    Grazie per l’attenzione.
    ORNELLA

  6. Marianna
    7 Maggio 2007 a 10:31 | #6

    E’ vero, perche’non far partecipare tutti i gruppi del Sulcis? E’ l’unico posto dove non si approfita di questa opportunità, ciao a tutti
    Marianna!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  7. Ferula
    10 Maggio 2007 a 2:30 | #7

    Quella di invitare i gruppi del Sulcis e dell’Iglesiente è un ottima cosa, prima di tutto perchè come già detto possono partecipare a titolo gratuito (non è una spesa esorbitante raggiungere Sant’Antico dal resto del Sulcis, e poi dai, è il patrono della Sardegna!!!) e poi pensateci… sarebbero già una decina di gruppi! Se a questi si aggiungono altri gruppi di altre zone, fate un pò i conti… però una cosa ve la voglio dire: protestateee ma vi rendete conto, una festa così vecchia e importante snobbata alla grande, come la festa di Tratalias, ma non esiste!! Dovrebbe essere trattata alla pari della festa di Sant’Efisio! Il Sulcis viene snobbato troppo, dobbiamo cominciare a protestare ogni tanto!
    E concordo con Marianna, il Sulcis è l’unico posto dove non si collabora mai tra gruppi-associazioni e paesi, e invece dovremmo aiutarci l’un l’altro per valorizzare la nostra zona e le nostre tradizioni che molto spesso vengono considerate “meno belle” di quelle del resto della Sardegna e questo mi sembra a dir poco ridicolo.
    P.S: ma avete mai pensato di chiamare anche Videolina per fare un bel servizio magari in diretta sulla processione?! ;)
    Ciao ciao

  8. Gringo
    11 Maggio 2007 a 12:33 | #8

    Ricordo che qualche anno fa Videolina e Sardegna1 davano in diretta la processione di S.Antioco, ora non lo fanno più, tutto è subordinato alla festa di S.Efisio…e non è giusto!
    La festa più antica della Sardegna trattata in modo così brutto, nemmeno un accenno, nemmeno una pubblicità su un giornale.
    Davvero una pena…

I commenti sono chiusi.