Home > Senza categoria > Special Olympics Games: raccolta fondi per 4 disabili sardi

Special Olympics Games: raccolta fondi per 4 disabili sardi

18 Giugno 2007


SPORT

SPECIAL OLYMPICS GAMES: RACCOLTA FONDI PER 4 DISABILI SARDI

(AGI) - A risentire di deficit intellettivi è circa il 3% della popolazione sarda, ma il problema arriva a coinvolgere circa l?8% delle famiglie. Le aree più sensibili sono le isole nell?isola: Calasetta, Carloforte, Sant?Antioco.
La stima è stata effettuata dal team Special Olympics Italia sulla base dei dati Istat. Per Carlo Mascia, promotore dell?associazione polisportiva Olympia onlus (che in Sardegna con i suoi 113 disabili iscritti, rappresenta la onlus internazionale riconosciuta dal Coni e da un comitato olimpico internazionale), lo sport tira fuori il meglio dei ragazzi con deficit intellettivo. Ma quando si arriva ai livelli agonistici, cioè quando c?è bisogno di sostenere le spese di trasferta per partecipare alle competizioni, iniziano i problemi.
?E? paradossale – ha denunciato Mascia nel corso della conferenza stampa di presentazione della raccolta fondi nella caserma Monfenera – come la Regione non abbia stanziato direttamente alle associazioni sportive i fondi previsti dalla vecchia legge 17, trasferendone le competenze alle Province, senza però specificarne la destinazione. Il risultato è che per mandare gli atleti sardi alle Social Olympics di Shanghai, dal 28 settembre all?11 ottobre, dobbiamo fare una raccolta di fondi?.
Il torneo di beneficenza del 15 giugno è aperto a chiunque voglia poi fare una donazione libera oppure comprare un biglietto per una lotteria al costo di 2,50 euro. Per il momento, dei 20 mila euro necessari per sostenere la trasferta dei quattro atleti sardi che andranno a Shanghai con la delegazione italiana composta da 134 atleti, ne sono stati raccolti 3.600, donati dal Comune di Carbonia, nell?ambito dell?iniziativa ?Adotta un campione?. E? una campagna promozionale ideata dalla Special Olympics Italia e proposta anche a alcuni Comuni del Cagliaritano e alla Regione Sardegna. Per adottare un atleta il Comune che accetta dovrebbe stanziare una quota di 1.500 euro.
I Giochi mondiali estivi Special Olympics, ricorrono ogni quattro anni. Quest?anno vi parteciperanno 7.000 atleti provenienti da 169 paesi del mondo, che si affronteranno in 23 discipline alternate a 3.500 eventi ufficiali. (AGI)

Riferimenti: OLIMPIA ONLUS CARBONIA

I commenti sono chiusi.