Archivio

Archivio 25 Giugno 2007

ATTUALITA’ – Sardegna Speaks English

25 Giugno 2007 3 commenti


ATTUALITA’

SARDEGNA SPEAKS ENGLISH
Possibilità di imparare l’inglese per tutti

La Giunta Regionale della Sardegna assegnerà, tramite bando, nell?ambito del programma ?Sardegna Speaks English? (Sardegna Parla Inglese), circa 1600 voucher individuali per l?aggiornamento linguistico e metodologico, nell?ambito di un progetto per accrescere la conoscenza della lingua inglese fra la popolazione sarda. I primi a beneficiare del programma saranno i docenti che insegnano inglese nelle scuole dell?Isola di ogni ordine e grado, i quali potranno scegliere di recarsi in un paese anglofono per seguire un corso oppure potranno optare per la frequenza di un corso intensivo in Sardegna.
Il programma ?Sardegna Speaks English? è stato approvato dalla Giunta Regionale nel novembre del 2006 e finanziato con un investimento di 20 milioni di euro. Il programma, che si pone l?obiettivo di far superare ai sardi le gravi carenze nell?acquisizione delle competenze linguistiche in inglese, è ritenuto strategico e molto importante dalla Giunta.
Il programma interesserà dunque tutti i sardi, quindi riguarderà da vicino anche gli abitanti del Sulcis Iglesiente interessati a migliorare le loro competenze per quanto concerne l?uso della lingua inglese.
Si comincerà come detto con gli insegnanti. È stato infatti già pubblicato sul Buras il bando per l?assegnazione dei voucher dell?importo massimo di 500 euro (a persona) per i docenti di lingua inglese, che però non coprirà le spese di viaggio. Possono fare domanda tutti gli insegnanti delle scuole della Sardegna, statali o paritarie, inseriti nelle graduatorie degli Uffici Scolastici Provinciali sardi o nelle graduatorie d?Istituto. Lo stanziamento previsto per questa prima azione del programma ?Sardegna Speaks English? è di 800 mila euro, divisi in 3 distinte graduatorie: per i docenti in servizio a tempo indeterminato (320 mila euro), per i docenti in possesso di abilitazione all?insegnamento dell?inglese con incarico a tempo determinato (320 mila euro) e per i docenti senza abilitazione con un minimo di 180 giorni di insegnamento negli ultimi tre anni (160 mila euro). I corsi all?estero dovranno avere una durata minima di almeno 2 settimane, con un minimo di 20 ore effettive di lezione alla settimana ed essere organizzati dalle scuole di Regno Unito, Irlanda, Malta, Nuova Zelanda, Australia, Stati Uniti, Canada e Sud Africa.
Mentre i corsi da frequentare restando in Sardegna dovranno essere obbligatoriamente affidati a docenti di madrelingua inglese, specializzati nell?insegnamento della lingua inglese agli stranieri. La frequenza dovrà essere di almeno 60 ore effettive di lezione, da svolgersi in un periodo massimo di dodici settimane, mentre la didattica deve prevedere una parte di aggiornamento metodologico?didattico e una parte di approfondimento linguistico. Il termine ultimo per l?invio delle domande di partecipazione alla selezione per i docenti è stato fissato per il 25 giugno prossimo. I moduli sono disponibili sul portale internet della Regione Sardegna (www.regione.sardegna.it). Per chiarimenti e informazioni è anche attivo il numero verde 800 90 58 70, dal lunedì al venerdì dalle 8:00 alle 19:00 (solo da telefono fisso). Le graduatorie dei docenti ammessi alla fruizione dei voucher saranno pubblicate entro 20 giorni dalla data di scadenza.
Ma il programma proseguirà subito e già durante l?estate verranno però pubblicati altri bandi per circa 2 mila studenti delle Università di Cagliari e di Sassari, i quali avranno l?opportunità di presentare domanda di ammissione a due tipologie di corsi intensivi che saranno organizzati dai Centri linguistici di Ateneo, nell?anno accademico 2007/2008: un corso sarà mirato al conseguimento della certificazione di competenza linguistica di livello C1, quella richiesta per i percorsi di specializzazione nelle università estere; mentre l?altro sarà specifico per l?approfondimento e la conoscenza dell?inglese di carattere specialistico (da utilizzare, ad esempio, nei settori business, turistico, medico, giuridico). Nei mesi seguenti il programma continuerà e verranno attivate altre linee d?azione che riguarderanno la scuola e la formazione degli adulti.
Tutto il lavoro di coordinamento del programma ?Sardegna Speaks English? è svolto dall?assessorato regionale della Pubblica Istruzione, Beni Culturali, Informazione, Spettacolo, Sport. Mentre a gestione del programma è stata affidata con bando pubblico a un soggetto attuatore esterno (la Rti Sa.Sp.In., composta dalle aziende Orga Srl di Milano, Sgt10 Sas di Cagliari e Interbusiness Srl di Cagliari). Sul sito internet della Regione Sardegna è possibile consultare la delibera e il programma integrale.
Il programma ?Sardegna Speaks English? rappresenta sicuramente un?importante occasione per tutti gli abitanti della Sardegna per accrescere e approfondire la conoscenza della lingua inglese, che rappresenta attualmente la lingua più importante e più diffusa in tutto il mondo. La cosa positiva è che questo programma non è rivolto solo ai giovani, agli studenti o ai docenti, ma a tutti, quindi anche agli adulti, in quanto le politiche per la conoscenza della Regione si basano sul principio che ci debba essere la formazione permanente dei cittadini, garantita per tutto l’arco della vita. Perché non approfittarne ?