Archivio

Archivio 26 Agosto 2008

EVENTI – Ai confini tra Sardegna e Jazz 2008

26 Agosto 2008 Commenti chiusi

DressUp

EVENTI

AI CONFINI TRA SARDEGNA E JAZZ 2008

Prende il via a Sant Arresi il festival AI CONFINI TRA SARDEGNA E JAZZ, uno degli appuntamenti più attesi e importanti nell’ambito degli eventi annuali del Sulcis Iglesiente. Il festival giunge quest’anno alla ventitreesima edizione e anche in questa edizione promette di non deludere, ospitando star di caratura internazionale nella ormai nota Piazza del Nuraghe del piccolo centro sulcitano. Dal 24 agosto al 6 settembre si alterneranno sul palco nomi noti del panorama Jazz mondiale. Quest’anno lo faranno nel ricordo della prima edizione del 1985, quando la rassegna venne inaugurata da Don Cherry (nella foto): il capitolo principale della rassegna è infatti stato pensato come una ricostruzione dell’itinerario artistico del noto trombettista americano, che con Ornette Coleman a fine anni ’50 scrisse pagine memorabili e innovative della storia del Jazz (Tomorrow is the Question, Free Jazz, ecc.). Nell’antica Piazza del Nuraghe si alterneranno, quindi, per l’edizione numero 23 del festival, numerosi musicisti legati in maniera più o meno diretta alla figura di un maestro come Don Cherry, proponendo, miscelando, sconvolgendo la sua musica per regalare nuove emozioni al pubblico. La serata di apertura del 28 agosto è tutta dedicata alla memoria del trombettista americano e sarà intitolata Don Cherry’s Symphony for Improvisers: con i trombettisti Dave Douglas e Roy Campbell, i batteristi Andrew Cirylle e Hamid Drake, i contrabbassisti Henry Grimes e Hill Greene, i sassofonisti J. D. Allen e Mixashawn. Il 29 agosto sul palco ci sarà Karl Berger, col progetto In the Spirit of Don Cherry, che in un disco di Cherry del 1966 suonava vibrafono e piano. Lo stesso Berger suonerà anche il 5 settembre con Om to Don di Jayadeva, alias il chitarrista Gian Piero Pramaggiore, ribattezzatosi col nome di un misterioso poeta indiano del dodicesimo secolo, che nella sua musica pare aver preso in prestito la parte più "etnica" dello stesso Cherry. Ma durante il festival saranno tantissimi gli omaggi a Don Cherry: si alterneranno infatti il trio Dkv composto da Hamid Drake, Ken Vandermark, Kent Kessler (31 agosto); i quattro sax con batteria del gruppo Bindu composto da Ernest Dawkins, Sabir Mateen, Daniel Carter, Greg Ward più Hamid Drake (30 agosto); i cinque drummers Tiziano Tononi, Warren Smith, Chad Taylor, Hamid Drake, Trilok Gurtu insieme ai due trombettisti Roy Campbell e Graham Haynes (2 settembre); il quartetto del Tribute to Albert Ayler (il grande sassofonista che di Cherry fu partner in tante memorabili performance memorabili) composto da Joe McPhee al sax, Roy Campbell alla tromba, Warren Smith alla batteria e William Parker al contrabbasso (4 settembre). Non mancheranno a Sant’Anna Arresi i figli di Don Cherry, tutti più o meno noti in ambito musicale, anche se non direttamente collegati al Jazz: David Ornette che suonerà col suo gruppo il 1 settembre e poi tornerà sul palco insieme ai fratelli Neneh, Eagle-Eye e Christian il 6 settembre per il gran finale del festival. Naturalmente durante la rassegna ci sarà spazio non solo per onorare a suon di note la memoria del grande Don Cherry, ma suoneranno anche tanti altri musicisti, come quelli vincitori dei seminari musicali che si tengono nel corso dell’anno a Sant’Anna Arresi. Grande appuntamento anche il 3 settembre con l’incredibile compositore-direttore istantaneo Butch Morris, che presenterà un lavoro preparato scegliendo ben 33 strumentisti nel corso di molte giornate di lezioni e workshop. Un appuntamento quindi anche quest’anno da non perdere quello col festival AI CONFINI TRA SARDEGNA E JAZZ, che regalerà emozioni da ricordare a tutti gli amanti del Jazz, ma anche della musica in generale. Per avere informazioni sul festival basta rivolgersi all’Associazione Punta Giara, come sempre organizzatrice dell’evento (tel. 0781966102 – puntagiara@santannarresijazz.it), oppure visitare il sito internet www.santannarresijazz.it Di seguito il programma completo: