Home > Senza categoria > POLITICA – Nuova giunta comunale ad Iglesias

POLITICA – Nuova giunta comunale ad Iglesias

4 Novembre 2008

468x60_SOLDES_ita.gif

 

POLITICA

NUOVA GIUNTA COMUNALE AD IGLESIAS

Dopo la profonda crisi degli ultimi mesi il sindaco di Iglesias, Pierluigi Carta (nella foto), è riuscito a formare una nuova giunta comunale. La nuova giunta del capoluogo di provincia è stata presentata ieri dal primo cittadino iglesiente ed è composta da sette nuovi assessori. Ci sono diverse novità, come la creazione di un assessorato alle politiche giovanili, nonché la divisione dell’assessorato allo spettacolo da quello alla cultura e dell’assessorato all’ambiente da quello all’urbanistica. Di seguito vediamo in dettaglio i nuovi assessori della giunta comunale di Iglesias:

Marina Muscas è il nuovo Vice Sindaco e assessore alla cultura, pubblica istruzione, turismo e rapporti con il Consiglio Comunale. Nata nel 1955 è insegnante di scuola elementare. Ha coordinato diversi progetti territoriali con Comuni e ASL e promosso la publbicazione di lavori realizzati dai bambini e dai docenti. Attualmente è presidente della Società Operaia Industriale di Mutuo Soccorso.
Franco Tocco è stato nominato Assessore ai Lavori Pubblici. Classe 1960, perito industriale, dipendente della Società Rockwool in cui ha ricoeprto anche incarichi sindacali. Fotografo, collabora da decenni con l’Associazione Culturale Lao Silesu.
Giorgio Madeddu è il nuovo assessore ai Servizi Sociali. Nato nel 1955, medico di famiglia. Responsabile scientifico dell’associazione "Amici della vita", consulente alcol-tossicodipendenze presso diversi Centri d’Ascolto. Consigliere comunale dal 2005.
Franca Fara ricoprirà l’incarico di Assessore all’ambiente, protezione civile, verde pubblico e agricoltura. Classe 1957 è laureata in scienze biologiche, insegnante di scuola media, componente della commissione regionale ambiente e territorio del PD.
Antonio Castigione è il nuovo Assessore all’Urbanistica, piani di sviluppo, personale e decentramento amministrativo. Nato nel 1970, laureato in Giurisprudenza, dipendente bancario, già assessore provinciale al Bilancio, attualmente vice coordinatore provinciale del PD, delegato regionale arbitri FIGC-AIA.
Augusto Cadeddu è stato nominato Assessore alle attività produttive. Classe 1955, perito industriale, dipendente della Portovesme Srl, già presidente della Commissione Attività produttive del Consiglio Comunale. Fondatore e compoennte del Circolo socio-politico "La voce del Territorio".
Daniele Reginali è il nuovo Assessore alle politiche giovanili, sport e spettacolo. Classe 1979, perito industriale, impiegato presso un’Agenzia Viaggi. Dal 1999 ha ricoperto la carica di segretario cittadino della Sinistra Giovanile e dal 2007 quello di segretario provinciale.

Sul portale www.0781.info è possibile vedere il VIDEO della presentazione della nuova giunta.

250x250

  1. grisu
    4 Novembre 2008 a 20:14 | #1

    Oh mio Dio….non si è ancora arreso. Come si puo non avere coscienza a tal punto e continuare per le prorie mire egoistiche a devastare un territorio come Iglesias che ha un urgente bisogno di rinascita e vitalità? non c’è limite all’indecenza.

  2. 5 Novembre 2008 a 10:40 | #2

    mentre la città in ginocchio, continua a perdere posti di lavoro a causa di una gestione disastrosa;

    mentre i lavoratori della Casa Serena, manifestano il loro disagio per aver perso il loro diritto al lavoro,

    Il sindaco Carta e la sua maggioranza giocano al rimpasto cercando di spartirsi l’ultimo anno di torta.

    Abbiamo subito il suon di tromba che annunciò la nuova Giunta dell’amministrazione più disastrosa che Iglesias ricordi.

    Ci teniamo ad abbracciare quelle persone che hanno accettato una nomina suicida.

    Ebbene è chiaro che chiunque abbia accettato, per spirito di partito o per spirito di patata, di fare l’assessore per il Sindaco Carta non si rende conto del danno che un altro anno di questa amministrazione può fare alla città.

    I partiti non dovrebbero bruciare giovani e persone fuori dalle botteghe, volutamente lanciati nell’arena, per esser sbranati politicamente al posto di coloro che hanno mal governato la città per tanti anni.

    Infatti in situazioni come questa, solitamente i big dei partiti si mettono da parte e mandano come agnelli al macello delle persone ingenue ed inesperte a ricoprire incarichi da vittime sacrificali.

    E’ più che scontato che uno scalatore con una guida cieca, finirà nel dirupo; e cosi sarà per chiunque farà parte della cieca e disastrosa amministrazione Carta; perchè senza un’idea di governo, ed una linea di pensiero certa, anche la persona più preparata e con i più buoni propositi alle spalle fallirà miseramente e colerà a picco insieme al comandante della bagnarola che pensava esser un Transatlantico.

    Oggi, come il Titanic, l’amministrazione Carta con i suoi spettacoli pirotecnici sta affondando, non per colpa di un caso fortuito come un Iceberg, ma a causa dell’incapacità di gestire la cosa pubblica e di esaudire i bisogni di una città che ormai aspetta con bramosia le imminenti elezioni. http://dariocarbini.blog.tiscali.it

I commenti sono chiusi.