Archivio

Archivio 5 Marzo 2009

Nell’Università del Sulcis un master in risanamento ambientale

5 Marzo 2009 Commenti chiusi

AsteClick - Canon


NEWS

NELL’UNIVERSITA’ DEL SULCIS UN MASTER IN RISANAMENTO AMBIENTALE

Un nuovo corso internazionale di avanzata specializzazione è stato inaugurato ieri presso la sede dell’Università del Sulcis a Monteponi. Con il futuro dell’ateneo della provincia di Carbonia Iglesias ancora in bilico, il master in Tecniche di bio- e fito-risanamento per la bonifica di siti minerari inquinati, organizzato dal Consorzio Forgea, sembra voler rimarcare, a chi di dovere, che la sede universitaria decentrata di Iglesias è più che mai una realtà in crescita, in grado di rivestire un’importante valenza strategica, non solo per il territorio del Sulcis Iglesiente, ma anche per l’offerta formativa dell’Università di Cagliari.
Fondato in concomitanza con la nascita del Parco geominerario, il consorzio Forgea è diventato negli anni un punto di riferimento, su scala internazionale, nel campo delle scienze geominerarie e ambientali. Il successo dei numerosi corsi organizzati dal Forgea in collaborazione con l’Università di Monteponi, che hanno formato decine di tecnici di tutti i Paesi dell’area euromediterranea, lo si deve anche e soprattutto alle peculiari risorse che il territorio del Sulcis Iglesiente offre per la sperimentazione e l’applicazione sul campo delle nuove acquisizioni scientifiche nel settore del risanamento ambientale.
Particolarmente importante è il tema del master internazionale incentrato sulle tecniche naturali di risanamento ambientale, che potrebbero trovare una utile applicazione nei tanti siti minerari dismessi per bonificare le aree e le discariche inquinate eredità dello sfruttamento selvaggio del sottosuolo.
Senza tralasciare il vasto patrimonio di conoscenze ed esperienze che questa terra, un tempo perla dell’industria estrattiva, può ancora offrire al mondo della ricerca. Da domani altri venti studiosi, provenienti da ogni sponda del Mediterraneo, se ne gioveranno, e l’auspicio di tutti è che nei prossimi anni il Forgea e l’Università del Sulcis Iglesiente possano continuare.
(PAOLO MOCCI – da L’UNIONE SARDA)

 

AsteClick - iPod