Archivio

Archivio Maggio 2009

APPUNTAMENTI. Al via il GIROTONNO 2009

27 Maggio 2009 Commenti chiusi

 


468x60.gif

APPUNTAMENTI

AL VIA IL GIROTONNO 2009

Torna anche quest’anno, dal 29 maggio al 2 giugno, il GIROTONNO, l’appuntamento che riunisce il mondo degli estimatori del tonno di qualità e degli esperti di golosità mediterranee. Dal venerdì 29 maggio fino a martedì 2 giugno, sull’isola di San Pietro andranno in scena quattro giorni di incontri unici legati alle tradizioni culturali, artistiche ed enogastronomiche, e ancora musica, spettacoli, convegni e dibattiti. Chef internazionali si confronteranno in una competizione incentrata sul tonno rosso di qualità. Le nazioni straniere invitate alla "Gara gastronomica internazionale" sono Germania, Slovenia e Spagna, con i quotati chef Stefano Aldreghetti, Ernst Friedrich Knam, Borut Jakic e Olmedo Franco Pedro Javier, che si confronteranno sotto gli occhi attenti di una giuria ad alto contenuto di professionalità. Tra i giurati, figurano esponenti quali Angelo Concas, rinomato enogastronomo sardo, e Gavino Sanna, pubblicitario sardo di fama internazionale. Questi gli eventi principali: una Gara Gastronomica internazionale, la World Tuna cooking class, le Piazze dei Sapori Europei, il Carloforte Buskers Festival. Per tutte le informazioni e per leggere il programma completo: www.girotonno.org

 

250x250.gif


 

CARBONIA. Il sapere diventa merce di scambio

27 Maggio 2009 Commenti chiusi

fitness_collectie_468x60_IT

CARBONIA

IL SAPERE DIVENTA MERCE DI SCAMBIO

Lo scrittore Salvatore Niffoi inaugurerà la banca del tempo
Apre la banca del tempo e del sapere dove chi vuole può mettere a disposizione il suo lavoro in cambio di altri servizi. Sabato la presentazione.

Per loro il denaro non esiste. Le merci di scambio sono il tempo, la disponibilità, il sapere, come in una sorta di arcaica società del baratto dove il valore del dare e dell’avere non è scandito dal soldo ma dal tempo dedicato all’assistenza reciproca. Sia esso composto da una, dieci, cento ore.
LA BANCA Sono questi i fondamenti di un’iniziativa che, di recente, ha messo piede a Carbonia, la Banca del Tempo e del Sapere (Bdt). È un’associazione slegata dalla politica, dai partiti e dalle leggi del commercio, perché lo scopo della Banca del Tempo e del Sapere è proprio questo: lo scambio paritario e non lucrativo di beni e servizi fra gli stessi soci. La Banca conta già 54 adesioni e sono al vaglio molte altre richieste avanzate da chi ha intuito la portata innovativa di un’iniziativa che nel resto d’Italia è in costante diffusione.
IL FUNZIONAMENTO Per capire come funziona bisogna entrare nell’ordine delle idee che il denaro, 25 euro, serve solo come quota associativa per l’assicurazione sugli infortuni. Per il resto, gli "assegni" si traducono sempre in ore e mezze ore. Ciò significa che un socio ha il diritto di ricevere ore di servizi (o l’equivalente in beni), e di erogarne possibilmente altrettanti ai soci che ne faranno richiesta. Se fra il periodo di assistenza dato e quello ricevuto dovesse esserci differenza, si trova sempre il modo di pareggiare i conti: «L’importante è offrire prestazioni secondo scienza e coscienza ma tassativamente senza scambio di denaro – precisa il presidente Angelo Labate – questa Banca nasce contro l’esclusione sociale, per ricreare i rapporti di buon vicinato e migliorare la qualità della vita».
I SERVIZI L’elenco delle disponibilità è lungo: cura dei bambini, degli anziani, della casa, degli animali, piccoli lavori domestici, lezioni di diverse materie, corsi (dal cucito alla ceramica). E poi, lo svolgimento di servizi minimi come le commissioni alla Posta, in Comune, alla Asl, piccoli trasporti di cose e mobili, scambio di beni. Si ricevano e si danno anche consigli fiscali e legali, assicurativi. Un esempio di come funzione la BdT? Un socio offre la disponibilità dell’auto per le commissioni e in cambio riceve la riparazione del rubinetto. L’argomento verrà sviscerato sabato alle 18 in biblioteca durante la presentazione della BdT cui parteciperà il sindaco Tore Cherchi e lo scrittore Salvatore Niffoi.
(ANDREA SCANO – tratto da L’UNIONE SARDA)


fitness_collectie_240x400_IT


 

EVENTI. A luglio il Gs8 nel Sulcis Iglesiente

27 Maggio 2009 Commenti chiusi

VOLA A 57 EURO...!

EVENTI

A LUGLIO IL GS8 NEL SULCIS IGLESIENTE

Come ormai tutti sappiamo il G8 non si svolgerà più in Sardegna ma a L’Aquila, in Abruzzo. In Sardegna però, dal 2 al 6 Luglio, cioè nella settimana che precede il G8 ufficiale, si svolgerà il cosidetto Gs8, da leggere Gisotto, come raccomandano gli organizzatori. E l’evento si terrà proprio nel nostro territorio, nel Sulcis Iglesiente (ma anche nel Medio Campidano). Avrà quindi luogo in quelle zone della Sardegna che "già da anni si confrontano con i limiti del modello di sviluppo industriale basato sullo sfruttamento intensivo delle risorse naturali e dove, proprio per questo, si stanno sviluppando dal basso interessanti alternative produttive, economiche e sociali". L’appuntamento prevede seminari online, collegamenti via Skype, ma anche mostre-mercato, spettacoli e laboratori aperti con esperti e attivisti da tutto il mondo, per capire come poter uscire dalla crisi, a Nord come a Sud. Il temi centrali del Gs8 saranno sviluppati in particolare in tre giornate di discussione, il 3, 4 e 5 luglio, dedicate rispettivamente alle tre grandi crisi che caratterizzano questo avvio di millennio: quella ambientale e energetica, quella economica e alimentare e infine quella definita della civilizzazione. Per avere tutte le informazioni e per leggere il programma completo degli eventi collegatevi al sito www.gsotto.org


VOLA A 57 EURO...!


 

Trasporti. Carbonia e Iglesias maglia nera in Italia

19 Maggio 2009 Commenti chiusi

Prenota online i voli economici eDreams!

 

TRASPORTI

CARBONIA E IGLESIAS MAGLIA NERA D’ITALIA

Ancora una volta il Sulcis Iglesiente sale alla ribalta delle cronache nazionali per i suoi aspetti negativi. La nostra Provincia si è aggiudicata la maglia nera per quel che riguarda i servizi urbani di trasporto nelle maggiori città italiane.
L’ISTAT ha infatti collocato i due capoluoghi del Sulcis Iglesiente, Carbonia e Iglesias, in fondo alla classifica dei trasporti pubblici urbani. Le due città si sono piazzate agli ultimi due posti nella graduatoria emersa da una recente indagine scaturita da un approfondimento sui trasporti urbani desunti dalla rilevazione "Dati ambientali nelle città", relativi ai 111 capoluoghi di provincia di tutta Italia. I dati sono relativi all’anno 2007.
Nei due capoluoghi della nostra Provincia i numeri parlano chiaro, il servizio è svolto da un bus ogni diecimila abitanti. Dati ben lontani da quelli degli altri capoluoghi d’Italia, ad esempio senza andare molto lontano a Cagliari vi sono oltre quindici bus ogni diecimila abitanti (una media fra le più alte a livello nazionale).
La media nazionale è di 8,8 autobus ogni diecimila abitanti, il 2,9% in meno rispetto all’anno precedente "a causa della dismissione dei mezzi più obsoleti".
La maggiore disponibilità di autobus è risultata essere a Venezia (17,1 ogni diecimila abitanti), ma nell’affollatissimo capoluogo veneto la stima comprende anche i vaporetti. Seguono Siena (15,4), la stessa Cagliari (14,9), La Spezia (14,8), Firenze (13,5), Trieste ed Aosta (entrambe con 13,3).
In pratica i mezzi pubblici nelle due città più importanti del territorio praticamente non esistono e la classifica dell’ISTAT lo conferma: Iglesias è al penultimo posto con appena tre autobus per 29 mila abitanti (indicatore 1,1), mentre Carbonia si trova tristemente all’ultimo posto con tre autobus per 30 mila abitanti, in pratica solo uno ogni diecimila abitanti (indicatore 1,0).
A Carbonia le linee sono soltanto due per tutta la città, mentre ad Iglesias ci sono quartieri che sono completamente trascurati e non possono usufruire dei servizi autobus.
Anche per quel che riguarda i valori dei viaggiatori trasportati per abitante i capoluoghi sardi non brillano e si collocano in fondo alla classifica con Iglesias (indicatore 3,6), Tempio Pausania (3,1), Lanusei (2,4) e Carbonia (1,7) negli ultimi quattro posti.
Ma sono stati raccolti interessanti dati anche sulle reti ferroviarie. In generale, in Italia i comuni capoluogo di provincia dispongono, all’interno del proprio territorio, di una media di 18 km di reti ferroviarie per 100 km2 (+0,2% il dato rispetto al 2006). I valori più elevati si registrano ad Udine (72,9), Trieste (69,8), Savona (67,1), Como (64,8), Firenze (63,5) e Napoli (62,1), mentre i più bassi sono a L’Aquila (4,3), Benevento (4,2), Nuoro (4,0), Matera (3,1), Iglesias (2,2), Agrigento (1,6) e Latina (1,1).
Dati decisamente sconfortanti per la Sardegna ma soprattutto per la nostra Provincia, che però non fanno altro che confermare quello che già si sapeva da tempo, cioè che il sistema trasporti del Sulcis Iglesiente è con ogni probabilità il peggiore di tutta Italia.
Eppure a Carbonia un piano urbano dei trasporti da ben 2 milioni di euro era già stato approvato e avrebbe dovuto migliorare l’efficienza generale del sistema interno dei trasporti nel capoluogo sulcitano. Quei soldi però, come ha confermato anche il sindaco di Carbonia Tore Cherchi, non sono mai arrivati dalla Regione. Ennesima testimonianza di come il nostro territorio, quando si parla di trasporti (ma non solo), viene completamente abbandonato anche dalle istituzioni. Il sindaco Cherchi però promette di non arrendersi e chiederà che questi finanziamenti arrivino a destinazione per poter così avviare il processo di miglioramento dei trasporti urbani.
Ad Iglesias le cose non vanno di certo meglio. L’altro capoluogo di provincia ha soltanto da poco iniziato lo studio preliminare per il Piano Urbanistico dei Trasporti (PUT), quindi difficilmente potrà usufruire di finanziamenti a breve tempo.
La cosa paradossale però è che i (pochi) autobus che girano per la città sono mezzo vuoti perché nei rioni dove sarebbero utili non passano, mentre dove svolgono servizio l’utenza è praticamente inesistente. La speranza, anche in questo caso, è che le cose migliorino presto con l’istituzione di nuove linee che possano servire tutto il territorio comunale.
Di certo quello che deve migliorare è tutto il sistema dei trasporti del Sulcis Iglesiente, perché inesorabilmente si sta arrivando ad un isolamento sempre maggiore del nostro territorio, che continua ad essere mal collegato con il resto della Sardegna ma anche al proprio interno (basta chiedere agli studenti pendolari).

Offerte voli e low cost


 

 

Turismo: buoni risultati dalla strategia di destagionalizzazione

19 Maggio 2009 Commenti chiusi

Prenota con Wokita e risparmia!

NEWS

TURISMO: BUONI I RISULTATI DELLA DESTAGIONALIZZAZIONE

Dopo aver tirato le somme della stagione turistica passata si può certamente dire che i risultati per il Sulcis Iglesiente sono stati positivi, soprattutto per quel che riguarda il progetto di destagionalizzazione intrapreso dal Sistema Turistico Locale (STL). "Siamo molto soddisfatti dei risultati ottenuti lo scorso anno grazie all’accordo stipulato tra la Provincia di Carbonia Iglesias, Meridiana e Wokita – ha affermato Pierfranco Gaviano, presidente della Provincia di Carbonia Iglesias e dello stesso Stl Sulcis Iglesiente – che ci ha permesso di promuovere e far conoscere la nostra terra attraverso pacchetti turistici lanciati durante la bassa stagione". I dati relativi ai risultati del 2008 hanno infatti messo in evidenza l’efficacia della strategia di destagionalizzazione dei flussi turistici intrapresa dall’Stl Sulcis Iglesiente, mostrando un aumento significativo degli arrivi nei mesi di spalla, con un +43,51% a maggio e +46,61% a novembre, cifre che spingono la Provincia a perseguire l’obiettivo di promuovere la bassa stagione. Bisogna insomma continuare su questa strada per favorire il turismo anche al di fuori dei mesi estivi, luglio e agosto in particolare, dove le presenze turistiche sono sempre costanti e numerose. A sostegno di questa politica l’accordo tra la Provincia di Carbonia Iglesias, la compagnia aerea Meridiana e il tour operator Wokita verrà riproposto anche quest’anno, con pacchetti turistici e soggiorni brevi nel nostro territorio. 


Prenota con Wokita e risparmia!


 

SANT’ANTIOCO. Un panfilo contro il disagio

19 Maggio 2009 Commenti chiusi

Promozione - 07

 

SANT’ANTIOCO

UN PANFILO CONTRO IL DISAGIO

Da portatore di morte a proposta di vita. Il panfilo "Sara IV", sequestrato alcuni anni fa dalla magistratura a conclusione di una indagine su un traffico di droga che toccava l’Isola non sarà demolito o venduto all’asta. la stessa magistratura ha infatti deciso di affidare l’imbarcazione a una cooperativa che opera nel campo del disagio in modo che venga utilizzata per scopi sociali. A raccontare la storia, le indagini e l’iter processuale della vicenda è stato Leonardo Bonsignore presidente del Tribunale di Cagliari durante un incontro, che si è svolto ieri mattina nel porticciolo turistico di Sant’Antioco organizzato dall’assessorato comunale ai Servizi sociali e dalla cooperativa San Lorenzo di Iglesias che ha avuto in affidamento l’imbarcazione. Il "Sara IV" rimarrà per un anno ormeggiata nelle banchine del porticciolo turistico e sarà utilizzata per un progetto chiamato "Contrasto", elaborato dalla cooperativa e finanziato dalla Fondazione Banco di Sardegna, dalla ASL 7 di Carbonia e dall’Assessorato alle politiche sociali del Comune di Sant’Antioco. L’imbarcazione verrà utilizzata come luogo di incontro tra giovani a rischio di devianza e in difficoltà, le famiglie e gli educatori.
(TITO SIDDI – tratto da L’UNIONE SARDA)  


Promozione - 10


 

News dal Sulcis Iglesiente

13 Maggio 2009 Commenti chiusi

Vai su www.yoox.it

NEWS DAL SULCIS IGLESIENTE

Provincia. Il concorso per l’assunzione (a tempo indeterminato) di 19 operatori socio sanitari sarà da rifare.Lo ha deciso la dirigenza della Asl 7 in quanto uno dei commissari è parente di una candidata che ha già superato la prima prova scritta del concorso. La dirigenza aziendale ha così deciso di annullare tutto. Una decisione che non mancherà di suscitare ulteriori polemiche.
Provincia. Anche la Provincia di Carbonia-Iglesias è stata presentata dall’ENIT-Agenzia all’Arabian Travel Market di Dubai. Lo spazio allestito Italia Enit-Regioni-Imprese ha presentato il nostro Paese al mondo mediorientale ospitando le regioni Lazio, Veneto e Sardegna (quindi anche la nostra Provincia), il comune di Milano, in oltre a 13 spazi personalizzati. Ottima pubblicità per il territorio.
Iglesias. L’amministrazione comunale ha dato il via libera alle opere di completamento dell’edificio che, nel quartiere di Campo Romano, ospiterà la chiesa di San Giuseppe Operaio. Per completare le opere e rendere fruibile l’edificio saranno spesi complessivamente 625 mila euro.
Sport. Calcio, Promozione. Monteponi Iglesias-Asseminese 1-0. MONTEPONI IGLESIAS: Madeddu, Gioi, Oddo, Usai, Mura, Cogotti, D’Agostino (42′ st Piras), Pibiri, Spina, Meloni (35′ st Casti), Pintus (22′ st Erta). All. Piras. ASSEMINESE: Carta, Putzolu, Pigliacampo, Piseddu (29′ st Chrechi), Borselli, Granitzio, Manzi (15′ st Francese), Piras, Madau (38′ st Ortu), Floris, Fanni. All. Spini. ARBITRO: Tolu di Carbonia. RETE: 33′ st D’Agostino.
Sport. Calcio, Promozione. Sant’Antioco-Nuorese 0-4. SANT’ANTIOCO: Matta (29′ Locci), Lecca, Sinzu, Baghino, Carrus, Poles, Piras, Pintus (39′ st Puddu), Pinna (23′ st Cocco). Serra, M. Ghisu. All. Maricca. NUORESE: Pierangeli (31′ st Uda), Mastio, Balzano, Pitta, Silvetti, Lungheu, Aresu (15′ st Mameli), Ferraro, Di Piedi, Rassu (23′ st Tommasi), Serra. All. Busanca. ARBITRO: Uda di Gonnesa. RETI: 23′ Di Piedi, 24′ st e 37′ st Tommasi, 30′ st Ferraro.
Provincia. Viene riproposto l’accordo tra la Provincia di Carbonia Iglesias, la compagnia aerea Meridiana e il tour operator Wokita per il rilancio e la commercializzazione di weekend naturalistico-culturali per la primavera e l’autunno nel Sulcis Iglesiente. L’offerta lancio prevede pacchetti weekend di 3 giorni, con pernottamento e prima colazione, volo a/r dalle città servite da Meridiana e noleggio auto per l’intera durata del soggiorno, con quote a partire da 258 euro. Il web tour operator Wokita.com ha predisposto un minisito dedicato all’iniziativa, accessibile tramite un banner in homepage.
Carbonia. E’ stata presentata la nuova carta turistica della città. Un vademecum che l’amministrazione distribuirà agli operatori turistici della città, un nuovo importante biglietto da visita: una cartina turistica appena pubblicata e stampata in 50 mila copie, realizzata con la collaborazione di 110 privati. Il testo è scritto in sei lingue: italiano, sardo, tedesco, spagnolo, francese ed inglese. Ed è gratuita.
Sant’Anna Arresi. La biblioteca comunale organizza laboratori di informatica e di lingue. Il laboratorio di informatica, gratuito, è rivolto agli studenti del primo anno della scuola primaria. Tutte le informazioni nell’Ufficio di segreteria del Comune.
Carbonia. La città partecipa all’evento letterario mondiale "Palabra del mundo", che è associato al Festival di poesia dell’Havana. Si tratta di una rassegna di poesia che consente a tutti, poeti affermati o esordienti, di leggere in pubblico le proprie composizioni poetiche. Domani, giovedì 14, con inizio alle 21 il bar Caribana di via Nuoro ospiterà l’incontro di poeti locali.


yoox.com


 

La Provincia stanzia 200 mila euro per gli imprenditori turistici

13 Maggio 2009 Commenti chiusi

Risparmia acquistando online! Clicca Qui!

NEWS

LA PROVINCIA  STANZIA 200 MILA EURO PER GLI IMPRENDITORI TURISTICI

La Provincia stanzia soldi per lo sviluppo del turismo. Quest’anno gli imprenditori turistici che lavorano nel Sulcis Iglesiente hanno una possibilità in più di pubblicizzare, promuovere e attrezzare meglio le loro attività. Qualche giorno fa è stato pubblicato il bando "Contributi per la compartecipazione a progetti finalizzati a migliorare l’offerta turistica della Provincia di Carbonia Iglesias".
«Il bando è mirato alla realizzazione di progetti e iniziative, volte a migliorare l’offerta turistica del Sulcis Iglesiente attraverso l’aumento della qualità dei servizi e dei prodotti che sono proposti al turista durante il suo soggiorno», ha spiegato Pierfranco Gaviano, presidente della Provincia. In pratica è possibile accedere ai finanziamenti per stampare brochure personalizzate, arricchire il proprio sito internet, progettare nuovi percorsi o programmi turistici. Il contributo che sarà al massimo di 30 mila euro e coprirà fino al 60 per cento della somma spesa, sarà concesso anche a chi acquisterà spazi pubblicitari (a livello regionale e nazionale o europeo), o parteciperà a mostre, fiere e workshop. Ma non solo. Anche chi vorrà completare la sua attrezzatura potrà partecipare al bando. «La prospettiva è molto interessante, ed io parteciperò sicuramente», ha detto Fabio Desogus, titolo di un centro di immersioni e water diving a Sant’Antioco. È la prima volta che la Provincia offre una possibilità di questo tipo agli impresari della vacanza. A disposizione ci sono soltanto 200 mila euro, saranno sufficienti? «Non potevamo bloccare altre risorse, 200 mila non sono pochi e contiamo di soddisfare le richieste di almeno 40 operatori. Se servirà l’ano prossimo raddoppieremo la cifra», ha detto Pierfranco Gaviano.
Le domande di partecipazione devono essere spedite entro il 25 maggio, informazioni presso la sede della Provincia o sul sito internet dell’ente.
(MARCO VENTURI – tratto da L’UNIONE SARDA) 


Risparmia acquistando online! Clicca Qui!



 

12 milioni di euro per la rete del gas in 8 Comuni del territorio

13 Maggio 2009 Commenti chiusi

JPG - 468x60

NEWS

12 MILIONI DI EURO PER LA RETE DEL GAS IN 8 COMUNI DEL TERRITORIO

Finalmente buone notizie per il territorio. La rete del gas finalmente arriva anche nel Basso Sulcis, in particolare negli 8 comuni del cosidetto "Bacino 35", cioè il distretto che la Regione Sardegna ha individuato nell’ambito del progetto regionale di metanizzazione. Si tratta di Sant’Anna Arresi (Comune capofila), Masainas, Narcao, Perdaxius, Piscinas, Giba, Tratalias e Villaperuccio. E’ dunque finalmente stata scelta l’associazione d’imprese a cui saranno assegnati la concessione, la progettazione, la realizzazione e la gestione degli impianti e della rete di distribuzione del gas metano per i paesi del Sulcis e le loro aree commerciali e industriali. Si tratta di un progetto importante, da oltre 12 milioni e mezzo di euro. Gli 8 Comuni sulcitani (quasi 15 mila abitanti in totale) hanno scelto il sistema del "project financing" e, attraverso una gara, hanno così individuato tutti quei soggetti disponibili a finanziare (tramite anche i fondi messi a disposizione dalla Regione), realizzare e gestire l’importante infrastruttura che porterà il metano nel Sulcis. A vincere la gara è stata un’associazione di imprese costituita dalla Epl Concordia e dalla Pea Progetti Ambientali che in 36 mesi di tempo dovranno realizzare e rendere operativa la rete del gas nel Basso Sulcis (quindi tra il 2012 e il 2013). L’associazione d’imprese avrà in cambio la concessione degli impianti e della rete di distribuzione del gas per almeno 12 anni. Sarà quindi realizzata un’infrastruttura molto importante per il Basso Sulcis, che dovrebbe consentire un notevole risparmio energetico per le famiglie ma anche per le industrie e per le imprese commerciali. 


JPG - 300x250


 

Calasetta: Sfida tra cinque alle prossime comunali

13 Maggio 2009 Commenti chiusi

468x60_skillclub.gif

POLITICA

CALASETTA: SFIDA TRA CINQUE ALLE PROSSIME COMUNALI

Sono cinque i candidati sindaco che si sfideranno alle elezioni amministrative del 6 e 7 giugno. Nel paese di origine tabarchina, circa 3 mila abitanti, scendono in Adriano Aversano, Antonio Vigo, Luca Boi, Antonello Puggioni e Salvatore Sinzu. Si tratta di cinque liste civiche, con presenze trasversali che spesso rendono difficile, se non impossibile, una precisa collocazione politica. Il primo cittadino uscente, Remigio Scopelliti ha deciso di non ricandidarsi come sindaco ma è candidato consigliere nella lista di Antonio Vigo. Adriano Aversano: 62 anni, ingegnere, sindaco dal 1985 al 2003 si presenta con la lista "Sardegna" e tra i principali obiettivi del suo programma mette i parcheggi al porto, lo scavo del porto commerciale per i grandi traghetti e la casa per gli anziani. Antonio Vigo, ingegnere, 59 anni, ex consigliere comunale ed attuale consigliere provinciale Udc, nel programma della sua lista "Calasetta va avanti", punta molto sul turismo sul completamento delle strade, l’abbellimento del porto e il potenziamento dei posti barca. Luca Boi, 45 anni, dipendente Asl, guida la lista numero 3 "Impegno civico", una lista civica con persone molto giovani "che si batterà per lo sviluppo economico – ha detto -grazie ad un turismo capace di attrarre non solo nei mesi estivi". La lista numero 4 "Calasetta tua" quella del candidato sindaco più giovane, Antonello Puggioni, ragioniere di 33 anni che punta sulla sua giovane età proprio per "rivitalizzare l’interesse delle nuove generazioni per la politica". Quindo candidato è infine Salvatore Sinzu, 70 anni, che guida la lista "Alternativa per Calasetta" tra i suoi principali obbiettivi c’è; sempre la rinascita del porto, ma anche la viabilità, la viticoltura e la costruzione del ponte fra Punta Trettu e Stagno Cirdu.
(tratto da L’UNIONE SARDA) 


DEM Poker For Money