Home > Senza categoria > Oggi a Carbonia i ritmi tropicali di El Derroche Cubano

Oggi a Carbonia i ritmi tropicali di El Derroche Cubano

18 Settembre 2009

 

 

 

Oggi a Carbonia i ritmi tropicali di El Derroche Cubano

Tre musicisti cubani e quattro musicisti sardi per due ore in compagnia dei travolgenti ritmi e il colori dei tropici.
E’ a base di cha cha cha, salsa, son, timba e degli esplosivi suoni della musica cubana che infiamma, appassiona e contagia, il menù musicale proposto dal El Derroche, la band cubano- sarda, in scena venerdì 18 settembre alle 21, sul palco allestito al Quartiere Rosmarino a Carbonia.
L’appuntamento, che chiude il ciclo di eventi del Festival La Musica che Gira Intorno 2009 e Carbonia Estiamoinsieme 2009, è organizzato dall’associazione culturale "La via del Collegio" di Cagliari con la collaborazione del Comune di Carbonia.
Quasi come a voler salutare con un caldo e lussureggiante raggio tropicale, la fine dell’estate e l’arrivo dell’autunno con le sue giornate più fredde, El Derroche con la versatilità e la naturalezza dei suoi componenti trasforma la serata in un travolgente spettacolo.
Sul palcoscenico Anabel Rodriguez Roche (cantante e percussioni minori), Yulietsi Lima Leòn (congas e cori), Damian Carrera (timbales), Mario Carta (pianoforte, cori), Stefano Casti (contrabbasso e basso elettrico), Ivan Carboni e Massimiliano Coni (tromba, trombone, cori) per l’occasione della serata a Carbonia, proporranno un’ ampia selezione dei motivi più famosi del vasto repertorio della musica cubana e dei tropici.
In questa serata che si preannuncia un vortice di suoni e colori con brani dai contenuti sensuali, carichi di passione, divertimento e fuoco ritmico, in un’atmosfera di euforica e contagiosa allegria, gli strumentisti al tempo stesso diventano ballerini e anche cantanti in un continuo scambio di ruoli.
Gli entusiasmanti cha cha cha, la salsa, e gli altri ritmi caraibici eseguiti dal El Derroche, sono per il pubblico il collante della voglia di divertirsi e idealmente vivere per un paio di ore il sogno tropicale, lasciandosi cullare tra danze e suoni da un’ onda dai richiami passionali e coinvolgenti.
Questo mix di due ore di allegria offerto da questa nuova e unica band nata dall’incontro tra un ragazzo e due ragazze di Cuba e quattro musicisti sardi, tutti e sette uniti dalla stessa passione per i ritmi latino americani, non è solo una serata di grande musica e allegria, rappresenta una sorta di ponte che unisce due isole separate dall’Atlantico.
Grazie ad un invisibile filo rosso, Cuba e la sua capitale l’Havana si ritrovano allacciate alle sponde della Sardegna e da questa unione nasce la possibilità di intraprendere un nuovo dialogo, un reale e concreto scambio per andare alla scoperta di un mondo diverso dal nostro, con le sue radici, gli aspetti popolari e folcloristici all’apparenza differenti ma non per questo da escludere.
L’ingresso per il concerto è gratuito  

 

Risparmia acquistando online! Clicca qui!


 

I commenti sono chiusi.