Home > Argomenti vari > Provincia, l’Udc nella Giunta Gaviano

Provincia, l’Udc nella Giunta Gaviano

2 Ottobre 2009

 

 

Provincia, l’Udc nella Giunta Gaviano

Due nuovi assessori entrano nella Giunta provinciale di Carbonia Iglesias e l’asse della maggioranza si sposta inevitabilmente al centro. Uno, infatti, è Emanuela Valdarchi e fa parte della Direzione regionale dell’Udc. L’altro è Antonello Dessì del Psi.


Offerta scarpe calcio


L’Udc entra nella Giunta provinciale del Sulcis, il rosso della maggioranza di centrosinistra vira sul rosa. Ora la prua punta decisamente verso il centro. Forse nel Sulcis sono in corso le prove tecniche di quel "grande centro" del quale si parla ormai insistentemente anche a Roma? Pierfranco Gaviano, il presidente dello strappo con il Pd (ha restituito la tessera una settimana fa), Margherita doc con solide radici democristiane, non lo nega. Però preferisce parlare di un «Sulcis-laboratorio» che cerca di muoversi in direzione di «un progetto interessante». Poco importa se la svolta al centro incassa la defezione di Rifondazione comunista (due consiglieri) che abbandona la maggioranza. A puntellare la Giunta Gaviano ci sono gli uomini di Giorgio Oppi che, aggiunge il presidente «una certa simpatia l’hanno già dimostrata votando i documenti più importanti».
LE NOMINE Restiamo ai fatti. Ebbene i fatti sono che da ieri mattina la Provincia ha due nuovi assessori. Il primo è un’assessora, Emanuela Valdarchi, Iglesiente, laurea in Filosofia con cattedra al Minerario. Sulla sua appartenenza politica nessun dubbio. Fa parte delle direzioni regionale e provinciale dell’Udc del quale è anche la responsabile del Movimento donne. A lei Pierfranco Gaviano ha affidato la delega alle Politiche sociali, sanitarie e alla famiglia.
Le new entry sono due. Ieri ha fatto il suo ingresso nella Giunta anche Antonello Dessì, socialista. Si occuperà di Programmazione, Attività produttive e Bilancio. Se Gaviano voleva prendere le distanze dal Pd e dal centrosinistra non poteva fare meglio: nell’agosto scorso Dessì è stato messo alla porta dal sindaco di Carbonia Tore Cherchi che gli aveva revocato la nomina di assessore comunale al Bilancio. Un’operazione che potrebbe avere qualche strascico visto che i socialisti non hanno gradito e ora chiedono a Cherchi la tesa del secondo assessore comunale (Maura Saddi) dal quale non si sentirebbero più rappresentati.
IL RIMESCOLAMENTO L’arrivo dei nuovi assessori alla Provincia ha indotto il presidente a rimescolare qualche delega. Così Nicola Candeloro lascia le Attività produttive per abbracciare la Pubblica istruzione. Incarichi confermati, al contrario, a Cinzia Micheletti (vicepresidenza con Cultura e Spettacoli), Bruno Pissard (Ambiente), Guido Vacca (Urbanistica), Erminio Meloni (Lavori pubblici) e Antonello Balloi (Trasporti e Patrimonio).
La prima reazione politica è arrivata da Rifondazione comunista ed è affidata ad una breve nota firmata da Gianni Pinna a nome della Federazione provinciale: «L’ultimo atto del presidente della Provincia di Carbonia Iglesias Pierfranco Gaviano sancisce irrevocabilmente l’uscita del Prc dalla maggioranza consiliare».
«Il ribaltamento del quadro politico con l’inequivocabile cambio di maggioranza è il triste epilogo di uno scontro di potere e leadership tutto interno al Pd locale, a cui si sommano diversi errori della sinistra, nessuno escluso», aggiunge Pinna.
ALL’OPPOSIZIONE Nel Consiglio provinciale Rc ha due consiglieri, in Giunta un assessore-vicepresidente, Cinzia Micheletti che, a questo punto, potrebbe anche abbandonare il partito che l’aveva designata. Ma Gaviano non è preoccupato: con l’appoggio dell’Udc la sua maggioranza resta solida. Né lo imbarazza lo spostamento dell’asse della sua coalizione verso il centro, visto che, sottolinea, «anche Fassino ha auspicato un’apertura nei confronti di Casini e non vedo perché non si possa cercare di andare verso quella che appare una prospettiva interessante, peraltro nel cuore di molti ex Dc moderati».
Sembra un addio definitivo al Pd e non potrebbe essere il solo. Adesso anche i socialisti di Antonello Dessì ed Erminio Meloni (entrambi in Giunta alla Provincia) potrebbero entrare in rotta di collisione (le avvisaglie ci sono già) con il resto del Pd nel Comune di Carbonia.
(Fonte: Unione Sarda)


tecnosport.com la palestra in casa


 

I commenti sono chiusi.